Quotidiano Nazionale logo
7 dic 2021

La Borsa (+2,4%) archivia Omicron e recupera 244 miliardi in un giorno

Buone notizie anche da New York, dove Il Dow Jones sale dell’1,52%, lo S&P 500 avanza del 2,08% e il Nasdaq guadagna il 3,03%

La sede della Consob, ente di controllo della Borsa
La sede della Consob, ente di controllo della Borsa

L'economia mondiale sembra avere superato la paura della coda pandemica e della variante Omicron. Le Borse europee hanno recuperato 244 miliardi di capitalizzazione in un solo giorno. È il valore delle società quotate nei listini di borsa europei dopo i rialzi della seduta odierna. Anche Wall Street amplia i guadagni, con il Nasdaq che sale oltre il 3%. La nuova variante del Covid ora fa meno paura e la propensione al rischio e’ tornata sui mercati globali, tra la crescente fiducia che Omicron non riportera’ indietro l’economia mondiale e che potrebbe persino accelerare la fine della pandemia. Il Dow Jones sale dell’1,52%, lo S&P 500 avanza del 2,08% e il Nasdaq guadagna il 3,03%.

Chiusura in nuovo deciso rialzo a Piazza Affari, al termine di una seduta che si era già aperta con il segno più. L’indice Ftse Mib segna un +2,42% a quota 27.137 punti, mentre l’Ftse Italia All Share guadagna il 2,43% a 29.723 punti. In rialzo anche l’Ftse Star, che mette a segno un rimbalzo del 3,43% a quota 63.508 punti. Milano, come le altre Borse, in rally per tutto lo svolgimento delle contrattazioni, sfrutta ancora una volta i minori timori per la variante Omicron e dalle misure della banca centrale cinese a sostegno dell’economia. Tra i settori in evidenza soprattutto tecnologici, auto e lusso.

Debole Tim, che ieri ha comunicato la scelta degli advisor che dovranno valutare l’offerta di Kkr, mentre tra le banche salgono Intesa Sanpaolo, Unicredit e Banco Bpm. Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude a quota 129 punti con il rendimento del decennale allo 0,91%. Tra i titoli del listino milanese, tra i maggiori rialzi Stm che guadagna 5,8 punti, ma in evidenza anche Nexi, Moncler e Cnh Industrial. Fra i segni meno, invece, fra i maggiori ribassi Telecom Italia che cede 1,4 punti, ma in calo frazionale anche Snam. Anche le altre principali Borse europee archiviano la seduta in terreno positivo, sulla scia dell’apertura in verde a Wall Street.

Fra le piazze finanziarie, Parigi chiude a +2,91%, Francoforte guadagna il 2,86% mentre Londra avanza dell’1,52%.- “Abbiamo imparato molto durante questa pandemia”, ha osservato Art Hogan di National Securites, sottolineando che “l’impatto di ogni ondata di casi di Covid e di ogni nuova variante e’ stato inferiore rispetto alla precedente”. E ha aggiunto riflettendo l’ottimismo di molti operatori: “Il nostro sistema sanitario ha prodotto vaccini e terapie a velocita’ vertiginosa e probabilmente continuera’ a migliorare nelle settimane e nei mesi a venire”. Per gli analisti di Schwab, i mercati globali sono stati “supportati da dati preliminari positivi che suggeriscono che la variante di Omicron potrebbe non essere seria come le precedenti”, anche se “l’efficacia dei vaccini e dei trattamenti esistenti e’ ancora incerta”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?