Quotidiano Nazionale logo
26 dic 2021

Bnl, primo sciopero dagli anni '90: domani banche a rischio chiusura

Gli impiegati protestano contro il piano di riorganizzazione di Bnl Paribas

featured image
Una protesta dei dipendenti Bnl

È in programma domani, lunedì 27 dicembre, il primo sciopero nella Bnl dagli anni '90. La giornata di sciopero è stata proclamata ufficialmente il 15 dicembre da tutte le organizzazioni sindacali del settore Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin. Le sigle protestano contro il piano del gruppo di riorganizzazione varato dalla banca del gruppo francese Bnp Paribas che prevede, tra l'altro, le esternalizzazioni di oltre 90 dipendenti dell'IT e del back-Office, su un totale di 11.500 addetti distribuiti tra uffici centrali e oltre 700 agenzie sparse su tutto il territorio italiano. Le esternalizzazioni, quindi, interessano circa l'8 della forza lavoro della banca.  Lo scorso 18 dicembre i sindacati avevano denunciato un "boicottaggio dello sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori. Nel dettaglio, erano state segnalate "difficoltà nel far pervenire il link per la partecipazione alle assemblee a distanza", "task force di lavoratori interinali in forza presso alcuni uffici per sostituire gli scioperanti" e "l'impedimento di revocare le ferie" a chi le aveva già prese per quella giornata. Il 9 dicembre era stata espletata e completata, con esito negativo, la procedura obbligatoria di conciliazione.

Di qui lo sciopero che riguarda: impatti occupazionali e ricadute sul personale oggetto della procedura di cui alla lettera della Bnl datata 24 settembre 2021; chiusura delle filiali e ricadute in termini di mobilità funzionale e geografica; cessione di pacchetto di controllo di società prodotto strategica come Axepta; carenza di organico nelle filiali e pressioni commerciali; modello di presenza sul territorio; ritardo nel numero di assunzioni concordate negli accordi sindacali relativi alla cosiddetta Quota 100. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?