B Heroes
B Heroes

Milano, 31 gennaio 2019 - GoVolt, Idroplan, Mysecretcase e Potalove sono le quattro startup milanesi che hanno passato la selezione tra le 650 startup candidate della seconda edizione di B Heroes e sono rientrate tra le 20 partecipanti al format  televisivo, che andrà in onda in primavera su SkyUno, in quindici puntate.

Il programma tv darà il via ad una ulteriore fase di accelerazione in cui le startup avranno modo di “provare sul campo” se l’idea e la soluzione proposte funzionano effettivamente. Per questo le 20 selezionate sono state suddivise in quattro categorie di business, ognuna delle quali è capitanata da una grande impresa: la multi-utility A2A guiderà le startup del settore sviluppo sostenibile, l’IRCCS Ospedale San Raffaele (parte del Gruppo San Donato) accompagnerà le startup del settore salute e benessere, Sketchin – Bip Group rappresenterà le startup per la trasformazione digitale e Jakala le aziende della categoria “tradizione e innovazione”.

B Heroes è un percorso di mentorship (che diventa programma tv) rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia, ideato da Fabio Cannavale, founder e CEO del Gruppo lastminute.com e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo. L’obiettivo del “piccolo schermo” è quello raggiungere un pubblico più largo sensibilizzandolo sui temi della cultura d’impresa e dell’innovazione.  Ma non si tratta di un gioco. B Heroes prevede oltre 800mila euro di investimenti: 500mila euro da Boost Heroes per la migliore startup, 200mila euro da Gellify per la migliore startup B2B, 100mila euro da Impact Hub per quella con il più alto impatto sociale. Intesa Sanpaolo Innovation Center, con il proprio Corporate Venture Capital, Neva Finventures, in continuità con lo scorso anno, valuterà le opportunità di investimento sulle startup con maggiore potenziale per accompagnarle nel percorso di crescita e internazionalizzazione.

Ma vediamo nel dettaglio le quattro startup milanesi che prenderanno paret a questa nuova edizione di B Heroes.

GOVOLT (cat. Sviluppo sostenibile) - Uno scooter-sharing pensato e progettato per essere totalmente eco-sostenibile. La flotta degli scooter GoVolt percorre le strade di Milano utilizzando veicoli elettrici a zero emissioni, che inoltre sono i primi al mondo ad essere costruiti in SMC (Sheet Moulding Compound), materiale altamente leggero il cui processo di polimerizzazione a caldo permette di ottenere un manufatto perfettamente omogeneo e stabile. Giuliano Blei, ex analista finanziario con esperienza nella gestione degli investimenti ha fondato GoVolt nel 2015 perseguendo il sogno di diventare imprenditore.

IDROPLAN (cat. Sviluppo Sostenibile) - Nato e cresciuto nell'azienda agricola di famiglia, Matteo Cunial ha fatto tesoro della laurea in Ingegneria Civile e due anni di successo come business analyst in McKinsey&Co. per fondare nel 2017 Idroplan con l'ambizione di democratizzare le tecnologie di precision farming. Idroplan si compone di una web application e una app attraverso le quali le imprese agricole visualizzano i suggerimenti per l’irrigazione dei terreni agricoli sulla base dei dati raccolti da una rete di sensori. L’irrigazione è il punto di partenza di Idroplan che punta a divenire un vero e proprio “agronomo digitale” nei prossimi tre anni. 

MY SECRETCASE  (cat. Tradizione e Innovazione) - Da fotografa a imprenditrice, Norma Rossetti ha fondato Mysecretcase 4 anni fa per parlare (e non solo) di sessualità e sdoganare gli ultimi tabù della nostra società. Mysecretcase nasce come un e-commerce di sex toys veicolando l’idea che la sessualità, oltre che essere fondamentale per la felicità di una persona e di una coppia, e anche un gioco e come tutti i giochi ha le sue regole. Per questo Mysecretcase sta evolvendo in “portale della sessualità” dove trovare articoli che parlano di educazione sessuale, di salute, ma anche racconti erotici di molti scrittori.

POTALOVE (cat. Tradizione e Innovazione) - Potalove è rivoluzione e missione sociale. Inquadra da un punto di vista totalmente nuovo il momento della celebrazione funebre, trasformando l’ultimo saluto in un’occasione per ricordare con gioia la persona amata e celebrare la vita, con prodotti colorati e l’organizzazione di funeral party che portano conforto emotivo nel momento del bisogno. Il progetto Potalove nasce nel 2015 dalla sensibilità e dall’estro creativo della cantafiorista Rosalba Piccinni, poliedrica imprenditrice con una visione concreta sul futuro, ancora tutto da raccontare.