Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 lug 2022
paolo verri
Economia
6 lug 2022

L'automotive tracolla in Lombardia: il mercato perde il 17% in un mese

Le immatricolazioni a giugno sono meno di 19mila: l'anno scorso erano 22mila. Milano meglio della media

6 lug 2022
paolo verri
Economia
featured image
L'industria automobilistica sta affrontando la più grande crisi del decennio
featured image
L'industria automobilistica sta affrontando la più grande crisi del decennio

Un giugno a tinte fosche per l'industria automobilistica   in Lombardia . Se in Italia il sesto mese dell’anno ha segnato una perdita secca di 22mila vetture immatricolate rispetto allo stesso periodo del 2021, con un mercato passato da 149mila immatricolazioni a poco più di 127mila, con un calo medio nei vari territori del 14,88% , la regione segue e amplifica questo trend, passando da 22.711 immatricolazioni in un mese a 18.815, facendo peggio della media nazionale, con un decremento di nuove immatricolazioni che arriva al 17,15% .

E il confronto avviene su un anno, il 2021, che già aveva segnato un calo vistoso rispetto ai livelli considerati normali nell’epoca precedente al Covid . La provincia in cui i numeri assoluti sono più elevati resta quella di Milano , che nel mese appena concluso ha visto consegnare ai clineti 6.545 vetture nuove.

Lo scorso anno, negli stessi trenta giorni, gli acquisti erano stati 7.558, un migliaio di automobili in meno e un calo di mercato del 13,4%. Una performance leggermente migliore di quella del resto della regione. Come sempre, anche per numero di residenti, l’ultima provincia in classifica è quella di Sondrio . Qui nel giugno 2021 si erano targate 307 vetture nuove, quest’anno la cifra arriva ad appena 212, cifre basse in numeri assoluti, ma un calo del 31% su base annua: quasi un tracollo. Sul fronte delle preferenze resta in cima alle vendite la Fiat , con 16.812 immatricolazioni in Lombardia nel giugno 2021, contro le 22.191 di 12 mesi fa. Seconda piazza per Volkswagen che passa però da 13.644 a 10.249 vetture vendute. Cali che rendono sempre più difficile sostenere i numeri di una rete di vendita e assistenza dei veicoli che in Lombardia occupa 50mila persone , cui si aggiungono 30mila dipendenti delle fabbriche di componenti e veicoli .

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?