Pieno sempre più caro
Pieno sempre più caro

Milano, 8 febbraio 2021 - Lo spread scende a livelli del 2015, la Borsa vola - dati confermati nella aperture di quotazioni di oggi - ma fare il pieno alle nostre automobili costa di  più...  L'effetto Draghi si è fatto sentire sulla finanza  mentre le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterrane,o che venerdì sono tornate a salire,e sui prezzi praticati dai distributori, alla faccia dei furbetti del cashback,  si fanno sentire gli aumenti decisi nei giorni scorsi, con le medie di self e servito che risultano in rialzo.

Nel dettaglio, in base all'elaborazione dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, si osserva che il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalita self, è a 1,494 euro al litro (1,486 il livello rilevato venerdì) con i diversi marchi compresi tra 1,490 e 1,515 euro/litro (mentre i distributori no logo si fermano a quota 1,471). Il prezzo medio praticato del diesel, in modalità self, è 1,367 euro/litro (venerdì era 1,358), con le compagnie posizionate tra 1,359 e 1,392 euro/litro (no logo 1,342).

Per il pieno servito dal benzinaio il prezzo ovviamente sale:  per la benzina il prezzo medio praticato è 1,636 euro/litro (venerdì era 1,629 ) con gli impianti che mostrano prezzi medi praticati tra 1,587 e 1,707 euro/litro (no logo 1,523). La media del diesel è 1,514 euro/litro (venerdi' 1,507), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,462 e 1,586 euro/litro (no logo 1,395). Infine, il Gpl va da 0,632 a 0,652 (no logo 0,622).