Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
5 mag 2022

Statali, aumenti in busta paga: quanto e da quando

Gli stipendi dei dipendenti pubblici diventano pesanti: saranno erogati anche gli arretrati

5 mag 2022
La busta paga di un lavoratore fotografata il 28 giugno 2010 nello studio di un commercialista a Pisa. Nel 2013 l'Italia ha toccato, in quanto a pressione fiscale effettiva, il record mondiale: al netto del sommerso (17,3%) a quota 53,2%. Lo afferma l'Ufficio studi della Confcommercio secondo il quale sempre nel 2013, la pressione fiscale apparente � invece a quota 44,1%. ANSA/ FRANCO SILVI
Busta paga (Ansa)
La busta paga di un lavoratore fotografata il 28 giugno 2010 nello studio di un commercialista a Pisa. Nel 2013 l'Italia ha toccato, in quanto a pressione fiscale effettiva, il record mondiale: al netto del sommerso (17,3%) a quota 53,2%. Lo afferma l'Ufficio studi della Confcommercio secondo il quale sempre nel 2013, la pressione fiscale apparente � invece a quota 44,1%. ANSA/ FRANCO SILVI
Busta paga (Ansa)

La Corte dei Conti ha dato il via libera: contratti e buste paga dei dipendenti statali cambiano. E saranno più pesanti. Di quanto? Gli aumenti dipendono dalla categoria e vanno da 63 a 117 euro lordi al mese. Il nuovo corso ha effetto anche retroattivo, in particolare sul periodo 2019-2021 e questo significa che nella busta paga di maggio arriveranno a tutti i dipendenti statali, lavoratori che sono andati in pensione in quel triennio compresi, anche gli arretrati di oltre tre anni: un totale di arretrati che va da 1.680 a 2.545 euro. Gli aumenti Buste paga più pesanti, ma anche contratti diversi: per gli statali sono diversi gli aspetti nuovi. Come lo sblocco delle carriere e quindi la possibilità di accedere a scatti d'anzianità, ma anche a promozioni. Per i funzionari sono previsti 2.250 euro lordi annui, per gli assistenti 1.250, e per gli operatori 800 euro lordi annui. Ogni funzionario o assistente potrà avere al massimo cinque scatti durante la propria carriera, ogni operatore al massimo due. Con il nuovo corso assumono un valore determinante anche i titoli di studio. Il nuovo accordo prevede inoltre l'introduzione di due nuove tipologie regolamentate: lo smart working e il lavoro da remoto. Gli arretrati: in busta paga oltre 2 mila euro La firma del nuovo contratto delle Funzioni centrali è arrivata nel 2022. Ma il periodo coperto dall’accordo è quello che va dal 2019 al 2021. Questo significa che nelle buste paga di maggio saranno riconosciuti ai dipendenti di ministeri, agenzie fiscali, Inps e Inail, anche gli arretrati maturati negli ultimi tre anni. Secondo i conteggi dell’Aran, per i funzionari gli arretrati saranno in media di 2.545 euro lordi, quelli per gli assistenti di seconda area di 1.906 euro lordi, mentre per gli operatori della prima area gli arretrati medi sarebbero ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?