Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 apr 2022
Editoriale

Dietro il sorriso della Gioconda

enrico fovanna

Bobbio è un’amena località della Val Trebbia, nel Piacentino, molto amata dai milanesi. Che la visitano per la pancetta, il profumo della natura, il Ponte Vecchio o il Borgo Medioevale, l’Abbazia di San Colombano o un semplice bagno nelle pozze selvagge, appena scoppia il caldo. Da ieri però i milanesi, e non solo, guarderanno Bobbio con un altro occhio, ancor più ammirato. perché la recente conferma della presenza di Leonardo in zona, scoperta da un gruppo di scienziati, rafforza ormai fino alla quasi certezza la teoria dello sfondo bobbiese della Gioconda. Lo sottolinea la ricercatrice Carla Glori, che localizza il paesaggio alle spalle di Monna Lisa proprio in quello di Bobbio, visto dal castello Malaspina Dal Verme. «Gli studi condotti sugli icnofossili (tracce fossili di impronte di antichi esseri viventi) provano che le stesse forme sono state riprodotte da Leonardo nel Codice Leicester». Spiegare il resto è un po’ complicato, ma chi credeva fino a ieri che dietro il sorriso più famoso del mondo si nascondessero le terre aretine o i paesaggi di Trezzo, tanto amati dal maestro, ora deve ricredersi. Evviva il Trebbia, le sue acque e la sua Storia segreta

© Riproduzione riservata

enrico fovanna