Roma, 1 dicembre 2021 - Via libera della Commissione Tecnico Scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) alla vaccinazione anti-Covid per la fascia dei bambini tra 5 e 11 anni.  

La vaccinazione avverrà con due dosi del vaccino Pfizer, in formulazione specifica e un terzo del dosaggio, a tre settimane di distanza. I dati disponibili - rileva la Commissione Tecnico Scientifica - dimostrano un elevato livello di efficacia e non si evidenzino al momento segnali di allerta in termini di sicurezza. Al fine di evitare possibili errori di somministrazione la CTS raccomanda, per la fascia di eta' in oggetto, l'uso esclusivo della formulazione pediatrica ad hoc suggerendo quando possibile l'adozione di percorsi vaccinali adeguati all'eta'.

Nel parere, la Commissione osserva che "sebbene l'infezione da SarsCoV-2 sia sicuramente piu' benigna nei bambini, in alcuni casi essa puo' essere associata a conseguenze gravi, come il rischio di sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c), che puo' richiedere anche il ricovero in terapia intensiva". Infine sottolinea che "la vaccinazione comporta benefici quali la possibilita' di frequentare la scuola e condurre una vita sociale connotata da elementi ricreativi ed educativi che sono particolarmente importanti per lo sviluppo psichico e della personalita' in questa fascia di eta'".

Vaccino volontario, no Green pass

"Dobbiamo dire con chiarezza che sarà una vaccinazione volontaria e non sarà previsto nessun Green pass per gli under 12", ha voluto sottolineare il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ospite nel programma "105 Kaos" in onda su Radio 105, parlando dei vaccini ai bambini. "Siamo di fronte a un tema molto delicato: dobbiamo instaurare un rapporto di fiducia con i genitori e mi auguro che la politica non trasformi questo argomento in un dibattito, in uno scontro politico. Dobbiamo veicolare un messaggio positivo e dire con chiarezza che nel momento in cui un vaccino viene approvato significa che il primo ad averne beneficio è colui che il vaccino lo riceve", ha aggiunto.

Quando inizieranno?

Quando inizieranno le vaccinazione dei più piccoli? "Confidiamo di partire prima di Natale, dal 20 al 25 di dicembre, per esser pronti a iniziare la somministrazione", ha sempre detto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Pensate di vaccinare i bambini il 25 di dicembre? "Questo assolutamente no, l'importante è esser pronti".  Il direttore generale della prevenzione al ministero della Salute, Giovanni Rezza, ha invece fatto sapere che il vaccino "potrebbe essere disponibile intorno alla metà di dicembre, quindi ci sarà la possibilità di vaccinare i bambini compresi nella fascia di età tra i 5 e gli 11 anni". "E' importante proteggerli perché anche se raramente possono andare incontro alle complicanze, la loro protezione servirebbe anche a diminuire la velocità di circolazione del virus", ha aggiunto Rezza.