Don Graziano Gianola
Don Graziano Gianola

Trento, 12 luglio 2021 - La notizia è arrivata nel tardo pomeriggio dall'ospedale di Trento dove era stato portato questa mattina in elicottero: don Graziano Gianola, 47 anni, non ce l'ha fatta. E' morto in seguito alle lesioni riportate nella caduta di questa mattina mentre percorreva un sentiero di montagna in località Brentonico sul monte Baldo. Era il "sentiero delle vipere" unico tratto attrezzato a quota 1.500 metri del percorso programmato per la gita insieme ai ragazzi dell'oratorio di via Varè a Milano, quartiere Bovisa, dove tutti ora lo piangono. Sessanta i giovani che lo avevano seguito in questo ritiro in Trentino, con lui anche una suora della parrocchia San Luigi nel rione a nord Milano. Suor Silvia gli è stata vicino fino all'ultimo, fino a quando i medici le hanno dato la tragica notizia da trasmettere all'intera comitiva

La caduta

L'incidente è avvenuto attorno alle undici quando don Graziano è scivolato precipitando per quindici metri nel vuoto e poi lungo il pendio erboso, rotolando rovinosamente sul terreno. Il soccorso alpino, allertato dalla compagnia di giovani, è arrivato poco dopo ed è riuscito a prelevare con l'elisoccorso il sacerdote, imbragarlo e portarlo all'ospedale Santa Chiara di Trento dove i medici hanno tentato il possibile per salvarlo. Non c'è stato nulla da fare. Sotto choc i suoi ragazzi, quelli presenti in montagna ma anche gli studenti milanesi delle scuole medie dove insegnava religione. 

Chi era don Graziano

Don Graziano Gianola era orginario di Premana, nel Lecchese, altra comunità sconvolta dalla notizia. Era il classico prete capace di parlare con i giovani come con gli anziani. Colto, acuto, sapeva utilizzare i social ma anche scrivere apprezzati libri sul tema della fede e della religione. Nei mesi scorsi aveva pubblicato "Guariti da Gesù. Lectio sul Vangelo di Marco" con Ancora edizioni. Ieri alla vigilia della partenza per il Trentino aveva scritto queste righe piene di gioia sulla vacanza imminente in montagna. "Una bella Messa stamattina, ma ora è  tempo di vacanza in montagna con l'oratorio. Brentonico, stiamo arrivando! 

Don Graziano era stato ordinato sacerdote il 12 giugno 2004: dopo le prime esperienze nelle parrocchie di Buccinasco e Assago, dal 2013 era Vicario parrocchiale a Milano nella parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio (dal 2014 unitasi alla parrocchia dei Santi Giovanni e Paolo nella Comunità Pastorale “Gesù Buon Pastore”).

Il lutto dell'arcidiocesi

Non appena si è saputo della notizia del decesso, l'arcivescovo, monsignor Mario Delpini, ha voluto esprimere il suo cordoglio. "Mi unisco allo strazio della famiglia, dei suoi cari e della sua comunità pastorale – ha dichiarato Delpini – e partecipo alla preghiera di suffragio e di riconoscenza". Questa sera alle 21 verrà recitato un rosario nella Chiesa parrocchiale di Premana, paese di origine di don Graziano.