Milano -  I contagi da Coronavirus non si fermano. Le varianti, soprattutto quella inglese, dilagano e le persone continuano ad avere paura, nonostante la campagna vaccini sia entrata nel vivo. Un'importante novità arriva per i tamponi: a maggio sarà disponibile un kit per il fai da te a basso costo. Ma vediamo tutte le informazioni nel dettaglio.

Dove si acquista

Ogni singolo kit potrà essere acquistato nei supermercati, nei negozi e in tutte le attività commerciali che decideranno di distribuirlo: è stato inserito nell’elenco dei dispositivi medici del ministero della Salute.

Quanto costa

Ogni singolo kit costerà circa 6-8 euro.

Come funziona

 Il test per l’autodiagnosi a casa si effettua tramite un tampone nella regione nasale e dopo circa 15 minuti rileva le eventuali mutazioni del virus attualmente note. Il kit antigenico rapido da scaffale non ha l’affidabilità di un test molecolare, ma è uno strumento ulteriore di diagnosi per lo screening di massa che permette con attendibilità di individuare le persone positive al Covid, anche in assenza di sintomi. Occorrerà solo un po’ di perizia, seguendo con attenzione le istruzioni sull’utilizzo. Il test rileva tutte le mutazioni del virus attualmente conosciute. Il prodotto consiste in cassette per test, tamponi, fiala con soluzione di estrazione, tubo con tappo contagocce e istruzioni per l'uso privato.

Il brevetto

Il brevetto del prodotto è di Xiamen Boson Biotech (una società cinese) e a distribuirlo in Europa è il gruppo austriaco Technomed, che ha ottenuto la certificazione CE. "Siamo molto orgogliosi di poter fornire a tutta l'Europa il test per l'autodiagnosi Boson, 'Scheda per test rapido dell'antigene del SARS-CoV-2', un prodotto di alta qualità per contenere e combattere la pandemia", afferma il dott. Moritz Bubik, amministratore delegato di Technomed. I prodotti che contribuiscono al contenimento della pandemia devono anche offrire qualità, affidabilità, disponibilità e accessibilità economica comprovate. Solo completando il processo di certificazione è possibile dimostrare la qualità e l'affidabilità che gli utenti finali si aspettano e meritano". Attualmente si stanno pianificando le vendite in vari mercati europei e i test per l'autodiagnosi sono già disponibili. Ogni settimana vengono prodotti circa 20 milioni di test, confezionati in vari modi: confezione singola, confezione da 5 e confezione da 20. Technomed continuerà a diversificare i propri canali di distribuzione, fornendo i propri prodotti a organismi pubblici, a distributori specializzati e farmaceutici, nonché ai rivenditori.  Questo test dell'antigene per l'autodiagnosi del Covid 19 ha già ricevuto un'approvazione speciale dall'Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici tedesco (BfArM) il 24 febbraio 2021. Ciò è servito ad evitare tempi morti prima della piena approvazione.

Gli altri Paesi

Tra i pionieri dei kit fai da te c'è l'Inghilterra dove, quasi un anno fa, nel maggio del 2020, il governo aveva annunciato il via libera alla sperimentazione del tampone che non richiede di essere esaminato in laboratorio e offre risultati entro 20 minuti. In Germania, invece, il primo via libera ai test fai da te è arrivato a fine febbraio con il lasciapassare dal Bfarm (l'Istituto federale per i prodotti farmaceutici tedesco) per i test fai da te: i cittadini possono acquistarli liberamente al costo di 1 euro, una cifra accessibile a quasi tutti. In Belgio i kit sono in vendita dal sei aprile nelle farmacie: si eseguono con un auto-prelievo solo nasale e in 15-20 minuti arriva  la risposta. Negli Stai Uniti risale a dicembre 2020 il via libera dall'agenzia  americana Food and Drug Administration (Fda) al primo tampone rapido fai da te da banco.