Nuove regole: cosa cambia a seconda dei colori di ogni zona
Nuove regole: cosa cambia a seconda dei colori di ogni zona

Milano - Dal 6 dicembre al 15 gennaio la gestione della pandemia viaggerà sui due binari paralleli - ma a doppia velicità - del Green pass base e del Super Green pass. Il primo è quello che si può ottenere semplicemente con il tempone, o rapido (con validità 48 ore), o molecolare (72 ore); il secondo è quello che si ottiene con la vaccinazione completa o con la guarigione dal Covid. In questo caso la validità scende da 12 a 9 mesi. Il doppio binario si applica anche nelle zone di rischio diverse da quella bianca. Quindi il sistema della divisione in zone resta in vigore, quello che cambia sono i limiti - diversi - che saranno applicati ai vaccinati e ai non vaccinati. Vediamo le differenze.

Il testo del nuovo decreto/PDF

Zona bianca

MASCHERINE In zona bianca le mascherine non sono obbligatorie all'aperto (ma in molte città si stanno prevedendo delle eccezioni per il periodo natalizio).

GREEN PASS BASE Per il resto, il green pass base sarà obbligatorio anche per alberghispogliatoi per l'attività sportiva, palestre, piscine, impianti sciistici, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale. Per gli alberghi, dunque, questo vuol dire che se si alloggia per più di due giorni, il tampone sarà da ripetere. Il pass base è sufficiente per andare al lavoro. 

GREEN PASS RAFFORZATO Non basterà più il Green pass base, ma servirà quello rafforzato, invece, per l'accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche e matrimoni. Per quanto riguarda i ristoranti e i bar, chi ha il Green pass base oppure non ha il green pass, potrà o consumare all'aperto oppure entrare solo per una consumazione al banco o solo per prendere da asporto. E ancora: chi alloggia in un albergo col solo Green pass generato da tampone, potrà anche accedere al ristorante o all'area benessere della struttura, senza la necessità di avere il pass rafforzato.

Zona gialla

LE REGOLE In zona gialla si passa se si verificano tre condizioni contemporaneamente: incidenza superiore a 50 casi ogni 100mila abitanti; occupazione delle terapie intensive oltre il 10%; occupazione area medica oltre il 15%. 

LE RESTRIZIONI In zona gialla tornano le mascherine anche all'aperto, per tutti. Torna anche il limite delle quattro persone al tavolo in bar e ristoranti, ma non vale per chi ha il super Green pass. Le discoteche restano aperte anche in zona gialla con capienza ridotta al 75% all'aperto e 50% al chiuso. Vietato l'accesso ai non vaccinati. 

Stadi, teatri, cinema, concerti, musei, restano aperti ma solo a chi ha il super Green pass. In zona gialla cambia anche la regola per gli impianti sciistici: servirà non più il pass base, ma quello rafforzato. Basterà quello base invece per palestre e piscine. 

Zona arancione

LE REGOLE In zona arancione si passa se si verificano tre condizioni contemporaneamente: incidenza superiore a 150 casi ogni 100mila abitanti; occupazione delle terapie intensive oltre il 20%; occupazione area medica oltre il 30%. 

LE RESTRIZIONI All'obbligo di mascherina all'aperto si aggiunge il coprifuoco dalle 22 alle 5: vietato uscire di casa se non per lavoro, salute, necessità. Ed è vietato uscire dal proprio Comune. Ma attenzione: questi limiti valgono solo per chi non ha il Green pass rafforzato. Quindi chi è vaccinato, o è guarito, può girare liberamente. Nei ristoranti non ci sarà più il servizio al tavolo. Restano aperte tutte le attività come in zona gialla, ma solo per chi ha il vaccino (o è guarito). 

Zona rossa 

LE REGOLE In zona rossa si passa se si verificano tre condizioni contemporaneamente: incidenza superiore a 250 casi ogni 100mila abitanti; occupazione delle terapie intensive oltre il 30%; occupazione area medica oltre il 40%. 

LE RESTRIZIONI In zona rossa si torna in lockdown, e vale per tutti, vaccinati o no. Quindi vietato uscire di casa se non per motivi di necessità, lavoro, salute (obbligatoria l'autocertificazione). Chi ha il Green pass potrà però spostarsi tra regioni. Chiudono i negozi, tranne quelli di prima necessità. Ristorazione possibile fino alle 22, ma solo da asporto. La scuola torna in Dad al 100%. 

Le altre notizie sul Covid di oggi

Il bollettino di oggi: 3.764 nuovi casi e 71 vittime 

Terza dose vaccino Covid: dall'1 dicembre via libera per tutti i maggiorenni 

Covid, il Friuli in zona gialla da lunedì vuole anticipare il super Green pass