Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mag 2022
michele mezzanzanica
Cronaca
27 mag 2022

Val Vigezzo, strada e ferrovia chiuse dopo la frana: le riaperture slittano ancora

Lavori più complessi del previsto su Statale 337 e Ferrovia Vigezzina/Centovalli, che collegano l'Ossola con la Svizzera. Disagi per i frontalieri e duro colpo per il turismo che perde ponte dell'Ascensione e del 2 giugn

27 mag 2022
michele mezzanzanica
Cronaca
featured image
Lavori di ripristino sulla Statale 337 della Valle Vigezzo
featured image
Lavori di ripristino sulla Statale 337 della Valle Vigezzo

Re (Verbano Cusio Ossola) - Non riaprirà prima della seconda settimana di giugno la Statale 337 della Val Vigezzo, chiusa dallo scorso 18 maggio a causa di una frana. Lo ha comunicato Anas al sindaco di Re, il Comune ossolano interessato dall'interruzione della strada, non più percorribile dal km 28+450 in direzione della Svizzera. 

Una chiusura che complica la situazione dei frontalieri, privati della via di collegamento più diretta col Canton Ticino, e anche quella turistica, a maggior ragione del momento che la frana ha costretto a chiudere anche il tratto transfrontaliero della linea Domodossola-Locarno, la celebre Ferrovia Vigezzina o Centovalli, uno dei percorsi su rotaia più suggestivi del panorama alpino. E per la ferrovia i tempi di riapertura sembrerebbero essere ancora più lunghi di quelli della strada. Una brutta tegola per il Comune di Re e l'intera Val Vigezzo che auspicavano un'accelerazione nei lavori di ripristino delle due infrastrutture, per non perdere il ponte del 2 giugno, dopo che già si è dovuto rinunciare a quello dell'Ascensione, tradizionale periodo di ferie in Svizzera.

All’inizio sembrava che per la riapertura della strada bisognasse attendere una decina di giorni, due settimana al massimo, invece i danni provocati dallo smottamento si sono rivelati più gravi. Questa mattina Anas, che ha chiesto all'impresa che si sta occupando della messa in sicurezza e sistemazione di lavorare 24 ore su 24, ha inviato al Comune di Re un nuovo cronoprogramma. "Date precise non sono state indicate - spiega il sindaco Massimo Patritti - quel che è certo, purtroppo, è che la Statale resterà chiusa ancora tutta la settimana prossima. Poi, intorno al 7-8 giugno, potrebbe essere parzialmente riaperta, a senso unico alternato e in determinate fasce orarie. Per quanto riguarda la ferrovia, probabilmente bisognerà attendere qualche giorno in più; il collegamneto potrebbe essere ripristinato alla fine di quella settimana". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?