Quotidiano Nazionale logo
20 gen 2022

Lotta al Covid: il vaccino Sputnik efficace al 70% contro Omicron

I risultati degli esperimenti di laboratorio, condotti in collaborazione tra Istituto Spallanzani e Istituto Gamaleya

A medic prepares Russia's Sputnik V vaccine against COVID-19 disease at the vaccination point at the State Department Store GUM in Moscow, Russia, 02 July 2021. Russia recorded 679 covid-19 related deaths on 02 July, the highest number in a single day since the beginning of the pandemic, with Moscow being the epicenter of the new outbreak which health authorities say is due to the infectious by the new Delta variant. Moscow authorities imposed a ban to serve people without QR-codes confirming vaccination against Covid-19 at public caterings, including people recovering from coronavirus Covid-19 disease within six months before the visit, or negative PCR test taken no earlier than 72 hours before the visit.  ANSA/MAXIM SHIPENKOV
Vaccino Sputnik V

"I risultati degli esperimenti di laboratorio, condotti in collaborazione tra Istituto Spallanzani e Istituto Gamaleya (il centro russo che ha sciluppato il vaccino, ndr), hanno documentato che oltre il 70% delle persone vaccinate con Sputnik V mantengono un'attività neutralizzante contro Omicron, e tale attività si mantiene in buona parte anche a distanza di 3-6 mesi dalla vaccinazione".

Lo afferma il team tecnico scientifico Covid-19 dell'Inmi Spallanzani sottolineando che "tutti i vaccini attualmente autorizzati perdono parte dell'efficacia nei confronti di Omicron". "Questi risultati, appena usciti in preprint - aggiunge il team - risultano estremamente incoraggianti e utili per definire nuove strategie vaccinali in rapporto all'evoluzione delle varianti di SARS-CoV-2".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?