Quotidiano Nazionale logo
12 lug 2021

Uccise la mamma a colpi di levatorsoli: assolto dalla Corte di Assise

Corrado Badagliacca, 23 anni, è stato dichiarato totalmente incapace di intendere e di volere al momento dell'omicidio 

stefania totaro
Cronaca
omicidio via sicila sesto, irolamo badagliacca - per stimolo/cerri - foto spf
omicidio via sicila sesto, irolamo badagliacca - per stimolo/cerri - foto spf

Sesto San Giovanni, 12 Luglio 2021 - Aveva ucciso la mamma a colpi di levatorsoli perchè era tornata dalla spesa senza ricordarsi di comprargli il tabacco. La Corte di Assise di Monza ha assolto perchè infermo di mente Corrado Badagliacca, il 23enne accusato di omicidio volontario aggravato per avere assassinato il 23 aprile 2019 la madre Lucia Benedetto, casalinga di 49 anni, nell'abitazione familiare in via Sicilia 60 a Sesto San Giovanni. Ma il giovane dovrà restare per dieci anni in una struttura psichiatrica come misura di sicurezza perchè ancora socialmente pericoloso. Corrado era già stato dichiarato totalmente incapace di intendere e di volere al momento dell'omicidio da una perizia psichiatrica disposta dal pm della Procura di Monza Alessandro Pepè, titolare delle indagini sull'omicidio, subito dopo l'arresto ed è ancora ricoverato in una struttura specializzata. Al processo lo stesso pm aveva chiesto una nuova consulenza perchè il giovane, che quando è stato arrestato vagava in stato confusionale portando con sè una katana giocattolo e non era stato in grado di parlare di quanto era accaduto, è nel frattempo migliorato grazie alle terapie. Ma la nuova perizia ha confermato la pericolosità sociale che verrà periodicamente ancora vagliata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?