Distanziamento sui mezzi pubblici a Milano
Distanziamento sui mezzi pubblici a Milano

Si è svolta oggi pomeriggio, a Milano, la conferenza permanente sul raccordo tra orario scolastico e trasporto pubblico locale, coordinata dal prefetto di Milano, Renato Saccone. Durante la riunione è stato adeguato il piano all'obiettivo del 70% di studenti in presenza. Questo obiettivo, a quanto si apprende, viene indicato ai dirigenti scolastici con particolare attenzione all'ultima classe, ossia alle quinte, che sarebbe auspicabile portare interamente in presenza, quindi al 100%.  Rimane lo scaglionamento degli ingressi non oltre il 50% entro le ore 8 e dopo le ore 9.30 per la quota restante. Restano fermi inoltre il rispetto dei protocolli sanitari fissati per le strutture scolastiche, che potranno incidere sulla capienza delle aule.

Il continuo monitoraggio ha evidenziato poi che con il rientro della Lombardia in zona gialla e la ripresa delle attività potrebbero presentarsi delle criticità sul trasporto pubblico locale, che rimane con il vincolo della capienza al 50%. A tal proposito il prefetto Saccone ha sottolineato che il "pieno e rigoroso" rispetto del Patto per Milano (sottoscritto a dicembre con il Comune per il rientro a scuola in sicurezza) e l'ordinanza sindacale diventano quindi ancora più determinanti per evitare situazioni di rischio. Il prefetto ha invitato inoltre a prediligere la mobilità lenta (piedi e bicicletta) per scongiurare assembramenti, affermando che saranno predisposti dei servizi mobili. Saccone fa comunque affidamento sugli studenti che, a suo avviso, si sono dimostrati "molto attenti e consapevoli".