Sciopero dei trasporti a Milano
Sciopero dei trasporti a Milano

Milano, 6 marzo 2018 - Giovedì di disagi per chi si sposta con i mezzi pubblici in Lombardia. L'Unione Sindacale di Base (USB) ha procamato uno sciopero Generale Nazionale di 24 ore, per l'8 marzo. A Milano e in Lombardia a rischio treni, metropolitana, bus e tram

ATM - A Milano i mezzi del Tpl - proprio per lo sciopero generale proclamato da Usb - potrebbero fermarsi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. I disagi, ha informato la stessa azienda, potranno coinvolgere sia le quattro linee metropolitane sia i mezzi di superficie. 

TRENORD - Giovedì 8 marzo 2018, le OO.SS. USB Lavoro Privato, USI Lavoro Privato e Cobas del Lavoro Privato unitamente a Orsa Ferrovie e CUB Trasporti (queste ultime due dalle 9 alle 17) hanno proclamato uno sciopero da mezzanotte alle ore 21. Durante lo sciopero il servizio Regionale, Suburbano, Aeroportuale, così come la lunga percorrenza di Trenord, potrebbero subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni. I collegamenti aeroportuali "Milano Cadorna - Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto - Bellinzona", in caso di non effettuazione dei treni, saranno sostituiti da autobus Point-to-Point (senza fermate intermedie). I treni rispetteranno le fasce di garanzia 6-9 e 18-21: quindi i convogli che viaggiano nelle due finestre orarie circoleranno regolarmente.  Viaggeranno i treni inseriti nella lista dei ''Servizi Minimi Garantiti'' (Tutte le informazioni)

TRENITALIA E ITALO - Anche i lavoratori di Trenitalia e Nuovo trasporto viaggiatori - l'azienda che gestisce i treni ad alta velocità di Italo - potranno incrociare le braccia dalla mezzanotte alle 21 per lo sciopero generale. 

TAXI E AEREI - Quella dell'8 marzo sarà una giornata a rischio caos anche per i cieli. I voli, infatti, dovranno fare i conti con tre diversi scioperi che coinvolgeranno i dipendenti Enav e il personale del gruppo Alitalia Sai.  La prima agitazione, indetta dal sindacato Cub per piloti e assistenti di volo Alitalia, inizierà a mezzanotte dell'8 marzo e durerà fino alla fine della giornata. Alle 12 - per gli stessi lavoratori - inizierà lo sciopero proclamato da Confael Assovolo, che terminerà alle 16.  Dalle 13 alle 17, invece, a incrociare le braccia - per decisione di Cgil, Uil e Unica - saranno i dipendenti Enav di tutti gli aeroporti d'Italia. I lavoratori del comparto aereo - quelli "guidati" da Usb - potranno invece fermarsi per l'intera giornata.  A protestare, infine, saranno anche i tassisti, con le auto bianche che dovrebbero fermarsi dalle 8 alle 22.