Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

Rifiuta di indossare la mascherina in aereo: passeggero rischia 20 anni

L'uomo, diretto a New York per un colloquio di lavoro, ha lanciato una lattina e si è abbassato i pantaloni quando gli è stato chiesto di rispettare le norme anti Covid

An Airbus A380, the biggest commercial airliner, descends to land at Ninoy Aquino International Airport in Manila October 11, 2007. The A380 is on tour to demonstrate its performance under normal airline operating conditions.
REUTERS/Darren Whiteside (PHILIPPINES)
Un aereo (foto repertorio)

Si è rifiutato di indossare la mascherina su un volo da Dublino a New York, per questo un passeggero irlandese  è stato incriminato per "aggressione" e "intimidazione" nei confronti dell'equipaggio e rischia 20 anni di carcere: lo hanno reso noto fonti del tribunale federale di Brooklyn.  I fatti risalgono al 7 gennaio scorso, quando l'uomo, un 29enne, invitato ad indossare la mascherina obbligatoria "si è rifiutato ripetutamente" per poi "lanciare una lattina che ha colpito la testa di un passeggero", finendo con l'abbassarsi i pantaloni. 

L'uomo, diretto in Florida per un'offerta di lavoro, è stato liberato dietro cauzione in attesa del processo e in caso di condanna rischia fino a vent'anni di carcere.
L'ente per l'aviazione civile statunitense (Faa) ha infatti adottato nello scorso gennaio una politica di "tolleranza zero" verso i passeggeri recalcitranti, anche di fronte al crescere degli episodi di violenza verbale o fisica nei confronti del personale navigante.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?