Quotidiano Nazionale logo
2 gen 2022

Quarantena, super green pass, booster: cosa cambia ora. Le regole e le date

Rivoluzione sull'uso del pass rafforzato dal 10 gennaio, il nodo di scuola e lavoro. Fino alla svolta sulla terza dose di febbraio e la data clou del 31 marzo

Il 2022 in Italia si è aperto nuovamente con contagi record: stando all’ultimo bollettino del Ministero dellla Salute, ieri erano 141.262 i nuovi casi positivi al Covid-19 registrati nel Paese, con 111 decessi. Alla luce di 1.084.295 tamponi effettuati, il tasso di positività è quindi salito al 13%. Continuano ad aumentare i ricoverati con sintomi: 11.265 (+115 in 24 ore), così come le terapie intensive, 1.297 (+37), con 135 ingressi giornalieri. Il numero di attuali positivi ha ormai superato quota un milione (1.021.607) con un incremento di 120.713. Quello a cui stiamo assistendo nell’ultima settimana, come spiegato dal report esteso sull’andamento della pandemia in Italia dell’Iss (Istituto Superiore Sanità), è un aumento dell'incidenza in tutte le fasce d'età. Per fronteggiare l’avanzata della variante Omicron il governo a fine anno ha varato delle misure che hanno cambiato il volto della quarantena e ha esteso l’uso del super green pass, segnando una sorta di “lockdown light” per chi non è vaccinato a partire da lunedì 10 gennaio. Ecco dunque cosa cambia nei prossimi giorni e gli scenari delle prossime settimane, fino ad arrivare a una data simbolo, quella del 31 marzo (quando scadrà lo stato di emergenza).

Nuove regole Covid: quarantena, Super Green pass, prezzo Ffp2: cosa ha deciso il Governo

Zona gialla, le regioni dal 3 gennaio
Zona gialla, le regioni dal 3 gennaio

Lombardia in zona gialla dal 3 gennaio

Da lunedì 3 gennaio la Lombardia e altre tre regioni (Lazio, Piemonte e Sicilia) entreranno in zona gialla andando ad aggiungersi a Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento. Si sta progressivamente passando dall’Italia completamente bianca di questa estate a una Italia sempre più tinta di giallo. Un passaggio di colore che però – va detto – non incide sulla quotidianità e le abitudini dei cittadini: gli ultimi decreti hanno annullato di fatto le vecchie differenze tra le due fasce. In zona bianca come in zona gialla la mascherina è obbligatoria all'aperto, ma non ci sono limitazioni agli spostamenti e le attività restano tutte aperte. Ovviamente bisogna seguire le regole sull’utilizzo certificato verde e su quello rafforzato.

Lombardia zona gialla dal 3 gennaio. Anche altre tre regioni: le nuove regole

Le date dell'emergenza Covid in Italia
Le date dell'emergenza Covid in Italia

I nodi di inizio gennaio: lavoro e scuola

Altro momento cruciale sarà quello in cui il tema dell’estensione del Super Green pass nel lavoro tornerà sul tavolo dell’esecutivo, che ha posticipato la decisione al nuovo anno. In vista un Consiglio dei Ministri nei prossimi giorni: la data da segnare in agenda sembrerebbe quella del 5 gennaio, poco prima dell’Epifania. Le eventuali misure adottate scatterebbero però non prima del mese successivo. Nel frattempo prosegue il dibattito su un altro nodo cruciale della gestione della pandemia: il rientro a scuola. Nei giorni scorsi c’è stato un vertice Stato-Regioni e le regole potrebbero cambiare con il ritorno tra i banchi, in particolare per quanto concerne la quarantena, anche alla luce dell’avvio della campagna vaccinale per la fascia 5-11 anni. Per quanto riguarda i docenti, dovrebbe scattare l’uso delle mascherine Ffp2. Dal 6 gennaio, come previsto dall’ultimo decreto, cambierà anche la capienza degli stadi: si scende al 50%, al 35% per le strutture al chiuso (i palazzetti).

Lockdown light per non vaccinati: nuove regole super green pass dal 10 gennaio

Una vera rivoluzione che, come anticipato, di fatto segna un “mini lockdown” per chi non ha ricevuto il vaccino anti Covid, scatterà poco prima di metà mese. Dal 10 gennaio il super green pass sarò chiesto per l'accesso e l'utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale. Ma anche per alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, congressi, servizi di ristorazione all'aperto, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all'aperto, centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all'aperto.

Approfondisci:

Non vaccinati, lockdown light: cosa possono fare (poco) e cosa no. La guida

Booster a 4 mesi e super green pass ridotto

Sempre da metà gennaio novità (annunciata) anche su fronte della campagna vaccinale: si potrà fare il booster dopo 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. Come spiegato dalla stessa Regione, anche la Lombardia si sta organizzando per gestire queste nuove modalità. Dal primo febbraio invece il super green pass (cioè quello che si ottiene solo con la vaccinazione) avrà durata di sei mesi (i tempi saranno quindi accorciati). Ultimo step è quello del 31 marzo quando scade lo Stato di Emergenza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?