Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 feb 2021
24 feb 2021

Covid, entro metà marzo tutti i casi saranno da variante inglese

La previsione del virologo Fabrizio Pregliasco in base ai modelli: "Speriamo che le zone rosse mirate possano mitigarne la diffusione"

24 feb 2021

Milano, 24 febbraio 2021 - "I modelli ci dicono che per metà marzo il rischio è che tutti i casi siano collegati alla variante inglese. Speriamo che le azioni più mirate di zone rosse possano mitigare la diffusione".

Così il virologo Fabrizio Pregliasco , direttore sanitario Irccs Galeazzi di Milano, intervenuto ai microfoni della trasmissione 'L'Italia s'è desta' su Radio Cusano Campus, che aggiunge: "Il meccanismo del modello a colori funziona per mitigare, anche se non riesce ad arrivare al controllo della malattia. E' ovvio che un lockdown pesante sarebbe difficile da adottare, considerando l'insofferenza sociale e i danni economiche che provocherebbe".

Le varianti del virus Sars-CoV-2 - sostiene Pregliasco - "sicuramente preoccupano" ma "non devono essere considerate un dramma. Non bisogna dare messaggi che sconfortino in modo eccessivo la comunità", ammonisce. "Le varianti le cerchiamo e cercandole ne abbiamo maggiore contezza. Le tre varianti principali sono quelle che hanno elementi di contagiosità maggiore e ancora non è chiaro il motivo: sembra collegato non a una carica virale maggiore - spiega il virologo - bensì a una lunghezza maggiore del periodo di contagiosità , che andrebbe oltre i dieci giorni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?