Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 feb 2022

Basta isolamento per i positivi in Inghilterra, cosa può succedere in Italia

Nei giorni in cui la Regina Elisabetta è risultata positiva, Boris Johnson parla di convivenza con il coronavirus

20 feb 2022
TURISTI ORIENTALI CON MASCHERINA SANITARIA ANTIVIRUS

EMERGENZA CORONA VIRUS CORONAVIRUS

COVID 19 COVID19

MASCHERINE

CONTAGIO

PAURA GALLERIA VITTORIO EMANUELE
Coronavirus, mascherine a Milano
TURISTI ORIENTALI CON MASCHERINA SANITARIA ANTIVIRUS

EMERGENZA CORONA VIRUS CORONAVIRUS

COVID 19 COVID19

MASCHERINE

CONTAGIO

PAURA GALLERIA VITTORIO EMANUELE
Coronavirus, mascherine a Milano

Chissà se la Regina Elisabetta sarà obbligata a rispettare il periodo di isolamento oppure sarà "liberata" prima dalle disposizioni volute dal Primo ministro Boris Johnson. Elisabetta II, che compirà 96 anni ad aprile, è risultata positiva al coronavirus - fortunatamente con sintomi lievi - e sta osservando il periodo di quarantena e tutte le disposizioni previste per il contrasto della diffusione della pandemia. Ma il Governo inglese guidato da Johnson ha annunciato l'intenzione di revocare dai prossimi giorni l'obbligo di quarantena domiciliare imposto per legge a tutte le persone contagiate dal Sars-cov2. "Non dico che dobbiamo abbandonare la prudenza, ma adesso è il momento per tutti di riprendere fiducia" ha affermato Johnson. Aggiungendo poi che si tratta di un "piano a lungo termine per poter convivere con il virus". E in effetti gran parte dell'Europa ha ormai fatto ingresso proprio nella fase di convivenza con il coronavirus. 

L'abolizione della quarantena per i positivi potrebbe rappresentare la soluzione definitiva per arrivare a una nuova normalità post Covid-19? Forse in Inghilterra, ma in Italia sembra per ora prematuro pensare a un provvedimento del genere. Secondo alcuni esperti, infatti, i dati dei contagi in Italia arriveranno ad essere allineati a quelli attuali della Gran Bretagna soltanto attorno al 5-10 marzo. Il che farebbe slittare qualsiasi ipotesi di provvedimento simile a quello anglosassone. Facendo coincidere possibili nuove decisioni con la conclusione dello stato d'emergenza, ovvero con l'inizio di aprile. Difficile per ora pensare, quindi, di abolire la quarantena per i contagiati dal coronavirus anche in Italia. Il dato di fatto, però, è che gli ultimi provvedimenti - come ad esempio la revoca dell'obbligo dell'utilizzo delle mascherine all'aperto - vanno nella direzione di un tentativo di convivenza con il Covid-19.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?