AMSTERDAM - OLANDA - ARCHIVIO BLACK OUT AIRPORT - AEROPORTO DI SCHIPHOL FOTO NEWPRESS

Colti in flagranza e arrestati. Non ladri o delinquenti comuni, ma positivi a Covid in procinto di partire nonostante fossero in quarantena in un Covid hotel. E' successo ieri sera in Olanda dove la gendarmeria olandese ha annunciato di avere arrestato su un aereo all'aeroporto di Amsterdam-Schiphol una coppia "fuggita" da un hotel dove i passeggeri positivi al Covid-19 provenienti dal Sudafrica erano stati messi in quarantena. Gli arresti sono avvenuti sull'aereo che stava per decollare, con destinazione la penisola iberica.

L'arresto arriva dopo l'annuncio da parte delle autorità olandesi che 13 persone, su 61 risultate positive al Covid-19 all'arrivo di due voli in aeroporto venerdì scorso, avevano contratto la nuova variante Omicron del coronavirus. "La polizia reale olandese a Schiphol ha arrestato questa sera una coppia fuggita da un hotel per la quarantena", ha detto il portavoce Stan Verberkt all'Afp. "Gli arresti sono avvenuti su un aereo che stava per decollare. Erano su un aereo che stava per partire per la Spagna", ha aggiunto Verberkt.

La coppia è tornata in isolamento, ma non in quell'hotel. I passeggeri positivi al Covid sono quasi tutti in hotel ma alcuni di loro sono stati autorizzata ad andare in quarantena domiciliare; anche i passeggeri risultati negativi al test sono stati messi in quarantena domiciliare.