Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 giu 2022

Omicron 5, boom di contagi: sintomi, durata e incubazione. C'è il rischio reinfezione

La nuova variante del Covid ha fatto impennare il numero di casi e di ricoveri. In arrivo i vaccini, ma non abbassare la guardia in estate

23 giu 2022

Milano, 23 giugno 2022 - E' ripresa la corsa del Coronavirus. A preoccupare è la nuova variante Omicron BA5 che, fino alla scorsa settimana, era considerata come responsabile di un quarto dei casi di positività. Oggi potrebbe già aver superato il 50%. E, come ha spiegato il presidente dell’Aifa Giorgio Palù, è "molto diversa dalle precedenti, è più immunoevasiva e può sfuggire anche alla quarta dose". Da qui l’aumento dei contagi e dei ricoveri - confermato anche oggi dal report di Gimbe - e, considerato "inevitabile e atteso" da Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit). "E' vero che oggi abbiamo a che fare con un virus con una ridotta patogenicità ma ha una altissima capacità di diffondersi" e sul rischio che si arrivi presto a 100mila casi al giorno, ieri quasi 54mila contagi, "è molto probabile con questa circolazione e con meno attenzione alle misure di contrasto", ha aggiunto l'esperto all'Adnkronos Salute.  Covid, bollettino Italia e Lombardia del 22 giugno "Sull'aumento anche dei ricoveri in ospedale, Andreoni ha precisato che "a finire in ospedale per Covid non sono solo gli anziani fragili, chiaramente oggi quelli più a rischio con Omicron 5, ma anche giovani. La malattia alcune volte può avere un decorso particolarmente virulento, si può avere la febbre alta. Ecco - ha chiosato - perché dobbiamo ancora essere prudenti".  L'infettivologo concorda con chi, come l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato e il vicepresidente della Region Lombardia Letizia Moratti, ha richiamato l'attenzione sull'uso della mascherina se ci sono situazione di affollamento o al chiuso: "La curva continuerà a salire e quindi dobbiamo ancora una volta tornare ad essere prudenti e - ha concluso ndreoni - ad usare il dispositivo di protezione quando serve". I sintomi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?