Ancora pioggia e tempo instabile nel weekend
Ancora pioggia e tempo instabile nel weekend

Chi avesse pensato a una breve pausa di pioggia, vento e bufere deve purtroppo ricredersi: come annuncia il sito di previsioni meteorologiche ilmeteo.it il fine settimana si preannuncia piuttosto instabile, quanto meno su una buona fetta dell’Italia. Il maltempo perdura a causa di una primo fronte depressionario che ha comunque prodotto ieri i suoi massimi effetti. In avvio di weekend tante regioni potranno essere colpite da piogge, temporali e improvvise raffiche di vento. E su questi settori è atteso anche un abbassamento delle temperature. Insomma, l’autunno proverà fin da oggi ad avanzare a grandi passi con una serie di impulsi atlantici che riusciranno a farsi strada nel campo anticiclonico.

 Per oggi in particolare è atteso lo strascico del passaggio di un primo vortice ciclonico, ricolmo di aria instabile e in progressivo movimento verso levante con delle residue piogge a carico soprattutto di Nordest, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Campania. Questa prima fase perturbata passerà quasi subito il testimone a una seconda, attesa per domani e destinata a condizionare il tempo in particolare al Nord e sull’alto Tirreno con la possibilità di rovesci alternati a qualche pausa asciutta. Altrove avremo invece maggiori schiarite per buona parte della giornata, con valori termici ancora oltre le medie climatiche.

Domenica invece  la perturbazione produrrà, quanto meno al mattino, ulteriori precipitazioni al Nord e in Versilia, localmente abbondanti e anche a carattere temporalesco, specie su Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Da segnalare anche i forti venti di Libeccio lungo le coste tirreniche e della Liguria di levante, dove anche il mare risulterà molto mosso o agitato.Con l’ingresso del fronte freddo, è previsto anche un deciso calo termico che porterà le temperature a scendere di diversi gradi, in particolare dove insisteranno le piogge. Al Sud, invece, grazie alla presenza dell’anticiclone africano, sembrerà ancora di essere in pieno agosto, con tanto sole e con temperature massime fin verso i 32/34°C durante le ore più calde, anche superiori in Sicilia.

Anche questo secondo vortice andrà poi spostandosi verso Est nella seconda parte di domenica e entro la serata festiva, continuando peraltro a provocare dei disturbi sul Triveneto, mentre sul resto del Nord la situazione andrà decisamente migliorando.Insomma, una raffica di sorprese per il  fine settimana, come peraltro nella tradizione del mese di settembre. Ma attenzione, per tornare alla domanda inziale, per avere una vera svolta stagionale vera e propria bisognerà attendere ancora.

Effetti della tropicalizzazione con temperatura di 1,55 gradi in più della media. L'ultima ondata di maltempo fa salire a 1283 i nubifragi, le bombe d'acqua, trombe d'aria, grandinate e tempeste di fulmini nell'estate che si va a concludere, con un aumento del 58% rispetto allo scorso anno ed effetti devastanti su città e campagne da nord a sud della Penisola. E' quanto emerge dall'analisi di Coldiretti su dati delle banche dati Eswd e Isac Cnr nel sottolineare che l'estate 2021 si classifica peraltro dal punto di vista climatologico come la sesta più calda dal 1800 con una temperatura superiore di 1,55 gradi rispetto alla media.  Il nubifragio che ha colpito Malpensa e allagato i sottopassi è la punta dell'iceberg delle situazioni di difficoltà determinate nelle città e nelle campagne lungo la Penisola dal maltempo con l'allerta della protezione civile in 11 regioni dove è in pieno svolgimento la vendemmia e a breve inizierà la raccolta delle olive.