Ultimo giorno di maltempo al Nord e in particolare in Lombardia ma fino a domani l'Italia sarà ancora spaccato in due: forti temporali al Nord, sole grazie al dominio anticiclonico al Sud. Da domani, mercoledì 28 luglio,  però lo scenario è destinato a cambiare, con l'anticiclone africano che si espanderà sempre più su tutta Italia, dando vita a quella che potrà essere ricordata come la più forte ondata di calore dell'estate.

Nella giornata di oggi martedi' 27 il team del sito ilmeteo.it comunica che l'instabilità temporalesca interesserà i comparti alpini, quelli prealpini e le pianure, specialmente quelle piemontesi, lombarde, quelle più settentrionali emiliane, fino a gran parte di quelle del Triveneto entro sera. Su questi settori non sono esclusi fenomeni anche molto forti, come grandinate e colpi di vento.  Al Centro-Sud invece il tempo risulterà stabile, soleggiato e molto caldo. Mercoledi' 28 qualche residuo temporale potrà ancora bagnare alcuni angoli del Nord, ma da giovedì e fino a tutto il prossimo weekend una pesante ondata di calore farà lievitare le colonnine di mercurio su tutta Italia fino a toccare probabilmente nuovi record di caldo su molti settori del Sud, con picchi addirittura oltre i 44/45 C: sarà questa la più forte ondata di calore dell'estate, con riferimento soprattutto alla durata temporale, specie al Sud, dove da settimane il caldo non molla la presa.

Nel dettaglio, oggi martedi' 27: al Nord, temporali a macchia di leopardo su tutte le regioni. Al Centro: tempo maggiormente instabile sulla Toscana, con isolati temporali sulle zone interne. Al Sud, prosegue la fase di tempo ampiamente stabile.

Mercoledì 28: al Nord, temporali alternati a schiarite sull'arco alpino. Al Centro: tutto sole. Al Sud, ampio soleggiamento.

Giovedì 29: al Nord, isolati acquazzoni pomeridiani sui settori alpini occidentali, sole altrove. Al Centro: ampio soleggiamento. Al Sud: tanto sole e caldo con punte fino a 44-45 C nelle zone interne siciliane.