Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Covid, Bassetti: mascherina? Ormai è come la coperta di Linus

Dall'1 maggio in vigore le nuove regole. L'infettivologo: funge più da ansiolitico che non da reale dispositivo di protezione individuale. Oggi torniamo a vivere solo grazie al vaccino 

Genova -"La mascherina è ormai una sorta di coperta di Linus che funge più da ansiolitico che non da reale dispositivo di protezione individuale. Se qualcuno sa cosa vuol dire" ha commentato l'infettivologo genovese Matteo Bassetti via Facebook. "Guardandomi in giro per strada e nei negozi mi rendo conto di quale errata comunicazione si sia fatta in Italia su mascherine e vaccini. - ha detto Bassetti - La mascherina è oggi vista come il miglior mezzo per difenderci dal covid, anche da quegli anziani o persone fragili che hanno deciso di non fare il booster o la quarta dose. Dicono: la mascherina mi protegge dal contagio, il vaccino no. Ma vi rendete conto di cosa siamo riusciti a creare in Italia? Solo grazie al vaccino oggi torniamo a vivere e chi si contagia da vaccinato tripla dose fa una forma più o meno leggera ma, salvo qualche eccezione, non si ammala in maniera grave". 

"Solo grazie al vaccino oggi torniamo a vivere"

Le regole dal primo maggio

Dal primo maggio sono cambiate le regole relative all'uso della mascherina al chiusoDa inizio mese è infatti caduto l'obbligo di indossarle, con alcune (e significativeeccezioni. Le mascherine da domenica restano obbligatorie - fino al 15 giugno - nel trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, nei cinema, nei teatri, nei locali di intrattenimento e musica dal vivo e per tutti gli eventi e competizioni sportive al chiuso. Obbligo anche per lavoratori, utenti e visitatori delle strutture sanitarie, socio sanitarie e socio assistenziali, incluse le Rsa. Per quanto concerne i luoghi di lavoro, i dispositivi di protezione individuale sono "solo" fortemente raccomandate (salvo specifici protocolli aziendali)

Mascherine al chiuso: dove resteranno obbligatorie?
Mascherine al chiuso: dove resteranno obbligatorie?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?