Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 giu 2022

Lego, l'arte di reinventare: 90 anni di mattoncini colorati

Il gruppo danese festeggia nel segno della continuità e del rinnovamento. Otto settimane di eventi in tutta Italia a partire dallo store in piazza San Babila a Milano

14 giu 2022
marion guglielmetti
Cronaca
featured image
Festa 90 anni Lego allo Store di Milano
featured image
Festa 90 anni Lego allo Store di Milano

Milano, 14 giugno 2022 - “La voglia di creare è forte in tutti i bambini. Maschi e femmine. È l’immaginazione che conta, non l’abilità. Costruisci quello che ti viene in mente, nella maniera che desideri. Un letto o un camion. Una casa delle bambole o un’astronave. A molti bambini piacciono le case delle bambole: sono più umane delle astronavi. A molte bambine piacciono le astronavi: sono molto più emozionanti delle case delle bambole. La cosa importante è mettere nelle loro mani il materiale giusto e lasciare che creino qualsiasi cosa preferiscano”. E’con questa lettera che Lego, nel 1973, si è rivolta a tutti i genitori. E lo ha fatto di nuovo, in occasione dell’inizio dei festeggiamenti per i 90 anni, all’interno dello Store di piazza San Babila a Milano, alla presenza di Marco Capone, General Manager Lego Italia e Riccardo Zangelmi, Lego Certified Professional Italiano. Parole semplici, dirette e, allora più che mai, all’avanguardia, ma che anche oggi fa bene sentire. Perché bisogna lasciarsi andare, liberi e senza pregiudizi. E' solo così che si può plasmare il proprio futuro.

Marco Capone, General Manager Lego Italia
Marco Capone, General Manager Lego Italia

90 anni di storia

Proprio come ha fatto l’azienda di mattoncini. "La storia del gruppo è nata 90 anni fa, quando un falegname danese, Ole Kirk Kristiansen, creò una linea di piccoli giocattoli in legno nel suo laboratorio di Billund, in Danimarca. La prima creazione fu una paperella, realizzata con estrema cura", spiega Marco Capone. E prosegue: "Ventisei anni dopo la realizzazione di Ole, suo figlio Godtfred  brevettò il mattoncino Lego come lo conosciamo oggi, con il suo sistema modulare a incastro che offre infinite possibilità di costruzione creativa". Da allora le avventure delle costruzioni danesi non si sono più fermate. Da pochi semplici mattoncini sfusi e di colori primari sono stati lanciati più di 18mila set, il sistema di costruzioni ha ispirato il film hollywoodiano The Lego Movie, ha aiutato i bambini ad avvicinarsi alla robotica e al coding attraverso Lego coding e Lego Mindstorms ha animato ore e ore di gioco digitale attraverso oltre 180 videogiochi.

Ole Kirk Kristiansen
Ole Kirk Kristiansen
I primi giocattoli in legno nel 1932
I primi giocattoli in legno nel 1932

"La chiave del successo – aggiunge – non è solo la costante ricerca di valori e di identità, un altro aspetto fondamentale è la flessibilità, ovvero la capacità che l’azienda ha avuto negli anni di stare sempre al passo con i tempi e pronta a evolvere insieme ai propri consumatori. E non si parla di bambini o adulti, ma soprattutto di appassionati. Per questo è importante conoscere e studiare gli interessi della gente per poter offrire il prodotto che cercano: veicoli, edifici, stadi...". Fondamentale anche la sicurezza dei prodotti: "A volte ci mettiamo tanto a fare arrivare un prodotto sul mercato, ma vogliamo che sia sicuro al cento per cento, perché finisce in mano a un bambino". In questi 90 anni, però, non sono mancati momenti difficili. "Bisogna reagire e reinventarsi. Un po' come con i mattoncini: costruisci, smonta e ricostruisci. Senza mai perdere quella creatività che ti contraddistingue", racconta Capone. E rivela che la pandemia e il conseguente lockdown hanno avuto un'influenza positiva sul fatturato Lego: "Dover trascorrere tante ore in casa hanno fatto riscoprire il piacere delle costruzioni. Perché i nostri mattoncini non solo solo divertenti, ma anche parte integrante della felicità e del benessere familiare"

Lego Mursten, 1953
Lego Mursten, 1953
Lego, 90 anni di giochi
Lego, 90 anni di giochi

La passione diventa lavoro

Chi si è fatto travolgere dalla passione Lego è Riccardo Zangelmi, che da bambino diceva sempre: "da grande voglio fare l’ingegnere per Lego”. Oggi è il primo ed unico Lego Certified Professional Italiano (solo 19 LCP nel mondo) e ha aperto l’azienda BrickVision che progetta e realizza modelli, mosaici, sculture in mattoncini colorati personalizzate per aziende, privati, ed eventi. L'ultima creazione? "In occasione del lancio del nuovo satellite abbiamo realizzato in collaborazione con Thales Alenia Space, un satellite in scala 1:4, costruito con oltre 30mila mattoncini". E la sfida più grande? "Quando sono stato contattato dal governo americano per sviluppare il modello di Perseverance, il rover atterrato sulla superficie di Marte". C'è anche una parte più artistica nel lavoro di Zangelmi: le sue opere vengono spesso messe in mostra in musei o spazi espositivi. E proprio in occasione della festa per i 90 anni di Lego, allo Store San Babila, l'artista ha portato una torta (panna e cioccolato con decorazione di fragole e kiwi) di 70 kg e 80 centrimetri di altezza, per un totale di tre piani composti da più di 8mila mattoncini.

Riccardo Zangelmi a destra
Riccardo Zangelmi a destra

I festeggiamenti a Milano

Ma non c'è solo la torta. Da oggi partono otto settimane di festeggiamenti in tutta Italia per i 90 anni di Lego. "Vogliamo tasformare il Paese in un grandissimo parco giochi", spiega Marco Capone, che pochi giorni fa ha inaugurato il 23esimo Lego Store a Napoli, dove si potrà trovare la Minifigure Factory (la seconda nel nostro Paese dopo Milano), ideata per celebrare e stimolare la creatività con la personalizzazione dell’iconica Minifigure: un’occasione unica per creare la propria versione in formato Lego.

Torta 90 anni Lego
Torta 90 anni Lego

Veniamo agli eventi: cosa c'è in programma a Milano? Partendo dai Lego Store, si potrà trovare la Wheel Station, una sorta di “gira la ruota” per creare e ricreare con la propria creatività. Non solo, il Gruppo Lego , in partnership con Adidas, sarà protagonista dell'Adidas Playground Milano League, il più importante progetto streetball mai realizzato sui playground milanesi, un contenitore di eventi che popola i campetti e i municipi della città, ogni estate dal 2018, il cui filo conduttore è la strada, riunendo bambini, giovani e intere famiglie nel nome dello sport, dell’inclusività e della sostenibilità. Lego sarà protagonista per tutto il corso del torneo e potrà contare su un ambassador d’eccezione: Giulio Maria Papi, giocatore della Nazionale Italiana di basket in carrozzina. Gli appuntamenti continuano il 2 e 3 luglio con il torneo The League, in cui Lego sarà lo sponsor ufficiale proprio della categoria Basket in carrozzina, e termineranno con due grandi appuntamenti il 7 e il 9 luglio. Infatti, in occasione dell’evento finale dell'Adidas Playground Milano League che si svolgerà il 7 luglio in piazza Minniti, nel cuore del quartiere di Isola, l’azienda danese organizzerà un esclusivo live building tenuto da Riccardo Zangelmi.  Infine, il 9 luglio, con il supporto di Adidas, Lego regalerà un ricordo indelebile alla città di Milano indirizzato ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie. Di cosa si tratta? Questa è una sorpresa.  Stay tuned. 

90 anni Lego, festeggiamenti a Milano
90 anni Lego, festeggiamenti a Milano

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?