Polizia in azione a Malpensa (Newpress)
Polizia in azione a Malpensa (Newpress)

Malpensa (Varese), 20 febbraio 2020 - Una nuova rotta della droga, che parte dalla Lombardia con destinazione Stati Uniti, è emersa da un’operazione della Dea, l’agenzia federale antidroga, che nei giorni scorsi ha arrestato due uomini, un comasco e uno svizzero, all’aeroporto di Orlando, in Florida. I due si sono imbarcati a Malpensa e hanno viaggiato con otto chili di ketamina liquida nascosti tra i bagagli.

Sono stati bloccati nell’area arrivi e portati nel carcere di Orange County con l’accusa di possesso e importazione di sostanza stupefacente, un farmaco anestetico che negli ultimi anni è sempre più diffuso anche tra i giovanissimi. A finire in cella sono il comasco A.P., 40 anni, e lo svizzero J.B., un 35enne che vive a Chiasso, poco oltre il confine. Entrambi sono difesi dall’avvocato Alexandro Maria Tirelli: rischiano una condanna pesante per un reato che negli Usa è punito con pene fino a otto anni di carcere.