Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 dic 2021

Jacopo Compagnoni morto travolto da una valanga: "Un grande uomo e un grande campione"

Aveva 40 anni, era guida alpina e maestro di sci. Cuoricini, incredulità e tanti ricordi tra gli amici e follower di Facebook e Instagram

16 dic 2021
Una foto tratta dal profilo Facebook di Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah,  morto dopo esser stato travolto da una valanga, Santa Caterina Valfuria, 16 Dicembre 2021. FACEBOOK

 +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
Jacopo Compagnoni
Una foto tratta dal profilo Facebook di Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah,  morto dopo esser stato travolto da una valanga, Santa Caterina Valfuria, 16 Dicembre 2021. FACEBOOK

 +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
Jacopo Compagnoni

Valfurva (Sondrio), 16 dicembre 2021 Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah, è morto dopo esser stato travolto da una valanga. Con un amico stava scendendo con gli sci d'alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio) quando è avvenuto il distacco. La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri e lo ha travolto. L'altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. Jacopo Compagnoni è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale di Sondalo dove è deceduto.

Jacopo era molto attivo sui social, dove postava le foto dei panorami mozzafiato che immortalava durante le sue escursioni in alta montagna. Su Instagram, nell'ultima Story, il 40enne aveva condiviso il post di un suo follower che aveva fotografato la sua impresa in montagna e lo ringraziava per essere d'ispirazione. Poi, il video di una sua sciata. Le ultime fotografie, invece, sono state scattate a Livigno. "Un giro ad inizio stagione va fatto!! Mantiene allegri e in guardia. Non bisogna dimenticarsi che qui la neve cade solo a guardarla", aveva scritto accanto alle immagini. 

Dopo che si è diffusa la notizia della morte, è stato immediato il cordoglio di amici e follower. Sul profilo Facebook dello sportivo in tanti hanno lasciato e stanno continuando a scrivere il loro messaggio: cuoricini, ricordi e tanta incredulità. "Stento a crederci. Ogni parola mi sembra superflua. Mi abbandono ai ricordi delle ascensioni con te e di altri momenti condivisi. Che il Signore delle Cime ti faccia andare sulle sue montagne e porti conforto alla tua splendida famiglia. Ciao Jacopo", ha scritto Ferdinando. Seguito da Marina: "Jacopo ti ricorderò sempre e con me tutti i milanesi che fin da piccoli sono venuti nella tua Santa Caterina e che hanno avuto modo di giocare , scherzare e sciare con te e la tua famiglia alla quale mando un enorme abbraccio. Mi mancheranno i tuoi scherzi, eterno burlone". Ed Elia: "Per me sei e rimani Janga come da quando ti prestai i Grivel Rambo IV per le preselezioni di ghiaccio per le Aspirati Guide Alpine. Rimani Janga Brava, come quando con Thomas scalammo ridendo in Val di Mello su Kundaluna. Rimani il fratello giovane di Zebrusius che passeggia sulla montagna più sacra dell'Ortles-Cevedale. Janga il discepolo del Re Gran Zebrù". 

Poi, Sara: "L’unico vero “free ride” che ho fatto nella vita, mi ci hai accompagnato tu. Non ho mai amato la neve fresca e tu lo sapevi bene, ma quella volta mi hai detto: “dai rospa che ce la fai!” e mi ci ha portato giù dal quel versante, proprio quello in cui oggi hai perso la vita. Grazie per il gran entusiasmo che infondevi in tutto quello che facevi. Nessuno muore sulla terra finchè vive nel cuore di chi resta" e Giorgio: "Eri qui a Livigno l'altro giorno, non ci credo. Ciao Super Jacopo, continua a sciare arrampicare li dove sei adesso". Christian: "Ciao "Joggl" sei stato un grande amico, un grande campione, un uomo con un grandissimo cuore, non ti dimenticheremo mai" e Loris: "Questa volta lo scherzo non ci è piaciuto. Buon viaggio Jacopo, non dimenticheremo mai il tuo sorriso". Mentre Consuelo ha postato una fotografia del 40enne: "La vita ci dà e ci toglie, arrivederci campione". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?