Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 dic 2021
3 dic 2021

Covid, monitoraggio Iss: crescono i ricoveri in terapia intensiva e incidenza dei contagi

L'analisi dela pandemia dal 26 novembre-2 dicembre. Rt sostanzialmente stabile a quota 1,20. Grande difficoltà a tracciare i nuovi casi. Da lunedì Alto Adige in zona gialla

3 dic 2021
pintus monza brianza coronavirus medici infermieri
Covid-19, medici al lavoro (Foto Ansa)
pintus monza brianza coronavirus medici infermieri
Covid-19, medici al lavoro (Foto Ansa)

Cresce l'incidenza settimanale dei casi di Covid ogni 100mila abitanti, così come crescono ricoveri nei reparti ordinari e nelle terapie intensive, due Regioni sono a rischio cambio colore  mentre l'indice Rt è a quota 1,20.  Questi gli elementi principali resi pubblici  dall''Istituto superiore di sanità ( Iss) nel report  settimanale con i dati principali del monitoraggio della cabina di Regia dal 26 novenbre al 2 dicembre. Dati che saranno allo studio della consiglio dei ministri. Il tutto in attesa del debutto lunedì 6 dicembre del super green pass. Ma vediamoli nel dettaglio

Incidenza

Rt

Ricoveri

Tracciamento

Regioni

Green pass

Incidenza

L'incidenza settimanale a livello nazionale continua ad aumentare: 155 per 100mila abitanti (26 novembre-2 dicembre) contro 125 per 100mila abitanti (19-25 novembre), dati flusso ministero Salute"

Rt

In lievissimo calo l'indice Rt in Italia, stimato a 1,20 contro 1,23 della scorsa settimana, a fronte di una nuova impennata dell'incidenza, salita a 155 casi per centomila abitanti contro i 125 di sette giorni prima.  "L'incidenza settimanale a livello nazionale - si legge - continua ad aumentare: 155 per 100mila abitanti (26/11/2021-02/12/2021) vs 125 per 100mila abitanti (19/11/2021-25/11/2021), dati flusso Ministero Salute. Nel periodo 10 novembre - 23 novembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici e' stato pari a 1,20 (range 1,12 - 1,28), al di sopra della soglia epidemica. E' in diminuzione, ma ancora sopra la soglia epidemica l'indice di trasmissibilita' basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt = 1,09 (1,05-1,12) al 23/11/2021 vs Rt = 1,15 (1,11-1,19) al 16/11/2021).

Ricoveri

Ancora in aumento nell'ultima settimana ricoveri e terapie intensive in Italia. E' quanto emerge dai dati di monitoraggio della cabina di regia, riunita oggi, diffusi dall'Iss. "Il tasso di occupazione in terapia intensiva è' al 7,3% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 02 dicembre) vs il 6,2% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 25 novembre). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 9,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 02 dicembre) vs l'8,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 25 novembre)".

Nelle intensive sopra la soglia di occupazione del 10% ci sono: Bolzano (17,5%), Fvg (14,9%), Marche(12%),Veneto (10,5). La Valle d'Aosta, con il 28,3%, è la regione con la percentuale più alta percentuale di posti letto in area medica occupata da pazienti Covid-19. A seguirla, il Friuli Venezia Giulia, con il 23%, e la Provincia Autonoma di Bolzano con il 19,8%. Le altre regioni e province autonome non superano la soglia di allerta del 15%. Tra i valori più elevati: Calabria con il 14,1%, Lombardia con il 13,4% e Lazio con il 10,8%. 

Tracciamento

In forte aumento nell'ultima settimana il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione, indice di un tracciamento ormai in grande difficolta'. I casi di cui non si è riuscita a ricostruire l'origine sono stati 30.966 contro i 23.971 della settimana precedente. "La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attivita' di tracciamento dei contatti - si legge inoltre - e' in leggera diminuzione (33% contro 34% la scorsa settimana). E' stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (45%), mentre è in aumento la percentuale di casi diagnosticati attraverso attivita' di screening (22%  contro 21%)". 

 

Regioni

Una Regione risulta classificata a rischio basso, 20 Regioni e province autonome risultano classificate a rischio moderato. Tra queste, due Regioni sono ad alta probabilità di progressione a rischio". "Sono 13 le Regioni e province autonome che riportano un'allerta di resilienza. Nessuna riporta molteplici allerte di resilienza", prosegue il report. E Dopo il Friuli Venezia Giulia da lunedì sarà in zona gialla l'Alto Adige

Green pass

Continua a crescere il numero di green pass scaricati: ieri sono stati 1.191.447, nuovo record assoluto aggiornando quello del giorno precedente, quando erano stati 1.184.278. E' quanto emerge dalla piattaforma del Governo sulla certificazione verde. Quasi mezzo milione di questi, in netta crescita rispetto a ieri, sono quelli scaricati dopo la vaccinazione: 498.888, 150mila in piu', mentre 682.493 sono quelli legati al tampone negativo. 

Variante Omicron, reinfetta le persone già guarite dal Covid. E i vaccinati sono protetti?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?