Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 feb 2022

Il report Iss: giù contagi, ricoveri per Covid, indice Rt e pazienti in terapie intensive

Il monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di sanità conferma il miglioramento, quattro regioni ancora a rischio alto e due a moderato

11 feb 2022
Health workers wearing overalls and protective masks in the intensive care unit of the Covid intensive care unit of the GVM ICC hospital of Casal Palocco. Rome, Italy, 21 January 2022. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Si svuotano le terapie intensive, la vaccinazione sta vincendo
Health workers wearing overalls and protective masks in the intensive care unit of the Covid intensive care unit of the GVM ICC hospital of Casal Palocco. Rome, Italy, 21 January 2022. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Si svuotano le terapie intensive, la vaccinazione sta vincendo

Roma - Secondo i dati del monitoraggio settimanale della Cabina di regia di Ministero della Salute e Istituto superiore di Sanità, continua la riduzione dei ricoveri per Covid in Italia. Il rapporto registra il tasso di occupazione in terapia intensiva al 13,4% (al 10 febbraio) contro il 14,8% (del 3 febbraio). Riduzione anche per il tasso di occupazione in aree mediche: a livello nazionale è al 26,5% il 10 febbraio contro il 29,5%di una settimana prima.

Sono "quattro le Regioni e province autonome classificate a rischio alto, a causa dell'impossibilità di valutazione per incompletezza dei dati inviati; una Regione è classificata a rischio Moderato. Le restanti 16 sono classificate a rischio basso. Tra queste, due Regioni è ad alta probabilità di progressione a rischio moderato".

Diminuisce il numero di nuovi casi di Covid-19 non associati a catene di trasmissione: sono 410.941 contro 553.860 della settimana precedente. La percentuale dei casi rilevati attraverso l‘attività di tracciamento dei contatti è in leggero aumento (18% contro 17% la scorsa settimana). È in diminuzione invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (33% contro 38%), mentre aumenta la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (48% contro 45%).

Cala a 0,89 questa settimana anche il valore dell’indice di trasmissibilità Rt, dunque stabilizzandosi sotto la soglia di allerta dell’unità, rispetto al valore di 0,93 della scorsa settimana. Continua la discesa dell'incidenza settimanale a livello nazionale: 962 ogni 100mila abitanti (4-10 febbraio) contro 1.362 ogni 100mila abitanti (28 gennaio - 3 febbraio), dati flusso ministero Salute. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?