Covid, vaccinazione (Ansa)
Covid, vaccinazione (Ansa)

"Oggi abbiamo raggiunto l'80% della popolazione lombarda vaccinata con ciclo completo. Un traguardo importante che ci fa sentire più tranquilli, considerato che per la maggior parte delle infezioni sopra tale soglia si comincia a parlare di 'immunità di gregge'. Credo che, se chi ancora non ha aderito si convincerà, le problematiche legate al Covid si ridurranno in maniera sostanziale e, mi auguro, definitiva".

Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della conferenza stampa di presentazione dell'evento 'High Summit 26', questo pomeriggio a Palazzo Lombardia, riferendosi ovviamente alla popolazione over 12. "Le disposizioni che ci sono arrivate dalla struttura Commissariale e dal ministero della Salute - ha aggiunto il governatore - ci dicono che da lunedì 20 settembre si partirà con la terza dose, iniziando da alcune categorie esposte maggiormente al rischio. Il nostro piano per questa nuova fase è già stato approvato dal Governo, già dalla fine di giugno, quindi siamo pronti".

Alla Lombardia è arrivato il plauso di Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie che su Twitter ha scritto: "Bene la Lombardia, che ha raggiunto l'obiettivo della vaccinazione completa per l'80% della popolazione over12. Le Regioni, in collaborazione con la struttura commissariale del generale Figliuolo, corrono. Adesso estensione del green pass a nuovi settori per accelerare ulteriormente''. Critico invece il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fabio Pizzul: "Fontana non commetta il solito errore di Regione Lombardia - dice in una nota - lodarsi non serve a nulla, soprattutto se la partita con il Covid è ancora da vincere. Gli esperti dicono che con le varianti in circolazione l’immunità di gregge non esiste. Non va abbassata la guardia, non diamo messaggi sbagliati e convinciamo tutti a vaccinarsi. L’immunità di gregge la festeggeremo quando la diffusione del virus sarà davvero bloccata.”