Rozzano (Milano) - Sud Milano sommerso dalla grandine. Un violento temporale con forti raffiche di vento e una massiccia grandinata si è abbattuto in queste ore colpendo in particolare modo  Rozzano, Assago, Buccinasco, Pieve, Opera, Basiglio, Binasco e alcuni comuni della provincia pavese fra cui SizianoChicchi grandi come arance sono piovuti in gran quantità ricoprendo, strade, prati e provocando ingenti danni. A Rozzano le sassate piovute dal cielo hanno distrutto  auto, rotto vetrate, danneggiato verande, zanzariere tapparelle.

In particolare la grandine ha danneggiato le coperture di alcune terrazze delle palazzine Aler. Al centro commerciale Fiordaliso gli automobilisti si sono rifugiati nei parcheggi sotterranei ma chi ha lasciato l’auto all’aperto l'ha trovata con parabrezza e finestrini sfondati, specchietti rotti e carrozzerie gibollate. Sono almeno un centinaio le auto con lunotti e specchietti distrutti. La grandine ha rotto anche alcune vetrate del centro commerciale e ha provocato danni anche al palazzo comunale.

Parabrezza sfondati

Un tappeto bianco di bombe di grandine ha ricoperto tutta Rozzano ma anche Pieve Emanuele: per uscire dai box o dai parcheggi gli inquilini si sono dovuti munire di pale e spalare chili di ghiaccio. A Pieve e Opera la grandine ha prima provocato un disastro distruggendo tutto e poi ha provocato l'allagamento di numerosi terrazzi. Il vento inoltre ha sradicato diversi alberi e in alcune zone manca la corrente elettrica, come nella frazione rozzanese di Quinti Stampi. Rischio idrico per il Lambro Meridionale che fra Rozzano Pieve Emanuele e Locate è cresciuto di circa cinquanta centimetri in meno di 1 ora. Intasati i centralini dei vigili del fuoco e delle polizie locali 

Giardini imbiancati dalla grandine

Allerta arancione per temporali forti su Milano che, appena cominciati, dovrebbero continuare per tutta la notte. Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia ha diramato l'allerta arancione per rischio temporali forti e allerta gialla per rischio idraulico sul nodo idraulico di Milano a partire dal primo pomeriggio di oggi e fino alle prime ore della mattinata di domani.  Il Comune ha quindi attivato la sala operativa della Protezione civile per il monitoraggio e l'attivazione degli eventuali interventi.

Lombardia flagellata

Sono stati per ora piu' di 150 gli interventi dei Vigili del Fuoco per contrastare i danni causati dalla grandine, dalle forti piogge e dal vento che si sono abbattuti nel pomeriggio in Lombardia, in particolare nelle province di Milano, Varese e Bergamo. A Milano, la temperatura e' crollata a 19 gradi dopo il 'bombardamento' di chicchi di grandine grossi anche 6-8 centimetri che hanno danneggiato tetti, automobili e finestre di abitazioni.