Ripresi gli sport individuali all'aperto
Ripresi gli sport individuali all'aperto

Londra - La Gran Bretagna verso un allentamento del lockdown. L'effetto combinato della campagna vaccinale e delle misure restrittive continua a incidere positivamente sull'andamento della pandemia nel Regno Unito. In base ai dati diffusi oggi, sono stati registrati 23 nuovi decessi da coronavirus nelle ultime 24 ore. In termini percentuali, il dato sui decessi degli ultimi sette giorni segna un calo del 25,3% rispetto alla settimana precedente. I nuovi casi accertati sono stati 4.654, con una diminuzione del 4,2% nel confronto tra l'ultima settimana e quella precedente. L'Rt, secondo i dati aggiornati al 26 marzo, si attesta fra lo 0,7 e lo 0,9.  Sul fronte delle vaccinazioni, le persone che hanno ricevuto la prima dose del vaccino, secondo il dato aggiornato al 28 marzo, sono finora state 30.444.829. Di queste, 3.674.266 hanno ricevuto anche la seconda dose. 

Ora l'obiettivo del governo di Boris Johnson è un allentamento delle restrizioni anti Covid: non veloce "ma irreversibile", come ribadito dal ministro della Sanità, Matt Hancock. Oggi è è stato il giorno di un nuovo piccolo passo verso le riaperture che per ora si limita al via libera a un ampliamento dei contatti sociali da un massimo di due persone non conviventi fino a sei (di non più di due nuclei familiari diversi) e alla ripresa di attività sportive individuali all'aperto tipo tennis o golf. Parola d'ordine cautela: "Non vogliamo andare troppo veloce", ha detto Hancock ai giornalisti, martellando sulla cautela parallelamente alla prosecuzione della campagna dei vaccini, e ricordando il rischio delle varianti. Di qui l'appello ai britannici a rispettare i vincoli ancora in vigore e il monito sulla necessità di garantire che le future tappe previste nei prossimi tre mesi dalla road map di uscita dal lockdown restino condizionate agli sviluppi della pandemia e a dati costantemente aggiornati sulla diffusione del Covid nel Regno.