Gaetano Curreri sta meglio. Dopo la grande paura per il malore che lo aveva colpito sul palco, il cantante degli Stadio, band nota in tutta Italia e in attività da decenni, si è ripreso. A farlo sapere sono gli altri componenti della band: "Siamo veramente felici di comunicarvi che Gaetano ha superato brillantemente l’infarto e adesso sta bene. L’abbiamo sentito via telefono e ringrazia tutti per l’affetto e le belle parole spese per lui. Ci uniamo anche noi ai suoi ringraziamenti che condividiamo pienamente, in queste ore difficili il vostro supporto ci ha aiutato tanto".

Curreri si era sentito male sul palco durante un concerto a San Benedetto del Tronto. Il cantautore, 69 anni, aveva accusato un malore proprio durante un'esibizione della band ed era svenuto. Avrebbe dovuto eseguire il bis del brano "Piazza Grande" quando non è più riuscito a leggere il testo della canzone e si è accasciato. A impedirgli di cadere sono stati i musicisti che erano con lui sul palco, che sono riusciti a raccoglierlo al volo. Alcuni medici fra il pubblico sono immediatamente saliti sul palco per i primi soccorsi e poi il cantante è stato portato all'ospedale Mazzone di Ascoli Piceno, dove è ricoverato nel reparto di Terapia intensiva. Il leader degli Stadio si trovava ieri sera sul palco di piazza Piacentini a San Benedetto del Tronto assieme al Solis String Quartet per la rassegna ''Nel cuore, nell'anima''. Ad aver colpito il cantautore è stato un infarto, che per fortuna l'uomo ha superato brillantemente.

Curreri è uno dei cantautori e musicisti più apprezzati in Italia. Basti pensare che negli anni ha collaborato con artisti del calibro di Vasco Rossi e Lucio Dalla, firmando brani che sono entrati nella leggenda della musica italiana. Ha firmato per il cinema anche colonne sonore di film molto noti, come "Stasera a casa di Alice" di Carlo Verdone. Proprio Vasco ha voluto subito sostenerlo sui social: pubblicando sulle proprie stories di Instagram una foto che li
ritrae insieme con la scritta: "Forza Gaetano! Sei una roccia!".