Filippo Grilli (a sinistra) durante le riprese e con alcuni membri della troupe
Filippo Grilli (a sinistra) durante le riprese e con alcuni membri della troupe

Lissone (Monza e Brianza), 13 aprile 2018 - Dai cinema parrocchiali a una delle catene di multisala più importanti d’Italia. Dai piccoli spazi di provincia a una delle maggiori strutture del territorio. Il regista lissonese Filippo Grilli fa il grande salto: dopo una decina di proiezioni in sale legate al circuito oratoriano e delle associazioni, il suo nuovo film “Cruxman”, completamente autoprodotto e interpretato da attori tutti non professionisti, realizzato con un budget di appena 20mila euro, lunedì sbarcherà all’Uci Cinemas di Lissone. La pellicola, uscita a inizio anno ma che finora non era stata ancora proposta nella sua città natale, tornerà quindi a casa nel migliore dei modi. 

L'appuntamento sarà speciale sotto tutti i punti di vista: l’intero ricavato della serata andrà infatti a sostenere due scuole elementari in Africa, una a San Pedro, in Costa d’Avorio, e l’altra a Niem-Bouar, nella Repubblica Centrafricana. Per Grilli e per la Gpg Film – l’associazione culturale e casa di produzione lissonese creata dal regista insieme al padre Giancarlo e all’amico Dario Perego – un traguardo di quelli che si ricordano. «Arrivare in un multisala così prestigioso è un ottimo risultato – dice Filippo –, sia perché così i lissonesi potranno vedere il film, sia perché tutto il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza». Il regista lissonese, che nella vita di tutti i giorni fa l’insegnante, ha girato, oltre a “Cruxman”, altre 5 opere negli ultimi 12 anni, sempre in autoproduzione e con attori non professionisti: i 4 lungometraggi “Se non in fotografia”, “Voglio essere profumo”, “La sabbia nelle tasche” e “KZ” e il mediometraggio «Dario una storia unica come tante« sono stati proiettati in circa 170 fra sale cinematografiche e scuole, ma quella di lunedì sarà una prima assoluta in un multisala. E il passaggio avverrà con il film più scanzonato e divertente targato Grilli: a cavallo tra commedia e action-movie, con richiami e omaggi alle pellicole di Bud Spencer e Terence Hill e pure di Don Camillo, “Cruxman” ha per protagonisti un supereroe-giustiziere vestito di rosso e con simbolo una croce, un giovane e carismatico prete dal passato piuttosto originale e una città di periferia alle prese con infiltrazioni criminali.

«Un prete supereroe ci è sembrata la cosa più controcorrente che si potesse pensare», spiega il regista. Un sapiente mix di comicità e profondità che, come da tradizione per la Gpg Film, ha uno scopo solidale. «Al momento con le 10 proiezioni già effettuate siamo riusciti a saldare i debiti e a versare 2.800 euro ai progetti in Africa – racconta Grilli –. E altri 2.500 euro sono pronti per un nuovo bonifico. È un risultato che ci riempie di gioia, al pari del successo che il film riscuote ovunque arriva». Il lungometraggio verrà proiettato alle 21 nella sala 7 dell’Uci. I biglietti, al costo di 5 euro, si possono prenotare scrivendo a gpgfilm@gmail.com oppure chiamando il 392/6624167.