Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 lug 2022

Doodle oggi 31 luglio, Google celebra il Pétanque: cos'è e come si gioca

Origini e storia di questo sport che potrebbe avere un futuro alle Olimpiadi, dopo i Mondiali

31 lug 2022
featured image
Doodle Google 31 luglio 2022
featured image
Doodle Google 31 luglio 2022

Oggi, domenica 31 luglio, Google presenta un nuovo doodle: di cosa si tratta? E' la celebrazione di Pétanque,  un amato gioco all’aperto francese giocato in tutto il mondo. Basta fare clic sul doodle per giocare una partita casuale o sfidare i propri amici. Ma conosciamo meglio questa disciplina: ecco nascita, storia e regole del gioco.

La nascita

Il moderno gioco della bocce è nato nel 1907 in Provenza, in Francia, quando il proprietario di un bar locale ha modificato le regole per accogliere un giocatore i cui reumatismi gli impedivano di correre. Con una lunghezza del campo ridotta e un lancio fermo, Pétanque si è diffuso rapidamente in tutto il paese.

La storia

La prima partita ufficiale si è tenuta nel 1907, dopo che il gioco è stato inventato dai fratelli Ernest e Joseph Pitot, per permettere al loro amico Jules Lenoir di continuare a praticare le bocce nonostante i suoi reumatismi. Il nome di "pétanque" è stato attribuito al nuovo gioco nel 1910, in occasione della prima competizione ufficiale a La Ciotat. Il termine deriva dal provenzale "ped tanco", ossia "piedi ancorati al suolo": nel gioco infatti il giocatore che lancia deve restare fermo, a differenza che nel "gioco provenzale", nel quale può prendere lo slancio. Nel 1930 le tradizionali bocce in legno sono state rimpiazzate da quelle in acciaio. L'evoluzione si deve al fabbricante Jean Blanc, del quale esiste ancora il marchio ("JB"). Nel 1955 compaiono le prime bocce del tipo "Obut". La "Fédération Française de Pétanque et de Jeu Provençal" (F.F.P.J.P) è stata costituita il 31 luglio del 1945, mentre la Federazione internazionale è stata fondata l'8 marzo 1958 a Marsiglia, sebbene le prime basi della sua istituzione fossero state poste a Spa, nel Belgio l'anno precedente.

Le regole del gioco

Le regole del gioco sono abbastanza semplici: lancia o fai rotolare le bocce di metallo della tua squadra più vicino alla boccia bersaglio rispetto all’altra squadra. In una serie di round, il primo giocatore o squadra a segnare tredici punti vince. L’obiettivo può sembrare semplice, ma i giocatori possono utilizzare una serie di tattiche per ottenere un vantaggio sull’avversario. Il “tiro” è una strategia popolare, spesso utilizzata a livelli competitivi, in cui i giocatori tentano di far cadere la boccia di un avversario dal bersaglio.

La disciplina

Al giorno d’oggi, Pétanque è più di una semplice attività di svago con gli amici: il gioco è giocato in modo competitivo a livello regionale, nazionale e internazionale in tutto il mondo. I migliori giocatori partecipano a eventi vetrina come il Mondial La Marsigliese in Francia e il La British Open in Inghilterra.  Insieme al volo e alla raffa, è una delle tre specialità proposte dalla Confédération Mondiale des Sports de Boules come possibili nuove discipline per le Olimpiadi del 2024.

I doodle, come nascono

Spulciando tra le pagine che Google dedicata ai doodle si scopre che “I doodle sono divertenti, sorprendenti e a volte sono varianti naturali del logo di Google per celebrare festività, anniversari e le vite di artisti, innovatori e scienziati famosi”. Il concetto di doodle è nato nel 1998, prima ancora che Google assumesse una ragione sociale, mentre i fondatori si divertivano a giocare con il logo aziendale per comunicare la loro partecipazione ad un evento, nel deserto del Nevada. La prima volta in assoluto, dietro alla seconda “o” della parola “Google” venne collocata la figura di un omino stilizzato, una specie di messaggio comico per segnalare agli utenti del motore di ricerca che i fondatori erano “fuori ufficio”. Anche se il primo doodle era relativamente semplice, quell'idea diede il via all'abitudine di decorare il logo aziendale per celebrare eventi significativi. E da lì in poi, il team dedicato ha creato oltre 5000 doodle per le home page in tutto il mondo. Esiste anche un archivio dove è possibile vedere tutti i doodle che sono stati fatti finora

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?