MIlano, 13 maggio - La Lombardia inizia a vedere la luce in fondo al tunnel di questa terza ondata Covid. Con i 13 morti registrati oggi dal bollettino Covid, la regione tocca il valore più basso dal 17 ottobre 2020, quando era solo  all'inizio della seconda ondata. Ieri i decessi erano stati 36. Numeri che portano il totale delle vittime da inizio pandemia a 33.284. Mentre sono 1.396 i nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia, il 2,8% dei 49.484 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Con i circa 50mila test effettuati oggi, la Lombardia supera i 10 milioni di tamponi processati da inizio pandemia (10.017.648 test fatti da febbraio 2020).

"Bassissimo l'incremento dei decessi in Lombardia: +13. È dal 17 ottobre 2020 che non si registrava un tale valore; era l'inizio della seconda ondata. Appena pochi giorni prima, il 6 ottobre non c'era stato alcun decesso", ha scritto nel suo bollettino quotidiano Davide Manca, il docente del Politecnico di Milano che pubblica ogni giorno una elaborazione statistica sull'andamento della pandemia in Lombardia e in Italia.

Tra le province lombarde più colpite Milano guida la classifica con 431 nuovi contagiati, di cui 166 nella sola città. Seguono: Brescia: 161; Varese: 128; Monza e Brianza: 129; Bergamo: 127; Como: 122; Pavia: 66; Cremona: 47; Lecco: 46; Mantova: 45; Sondrio: 36. Infine Lodi, la provincia da cui tutto è partito, registra oggi appena 15 nuovi positivi. Chissà che non sia davvero l'uscita dalla terza e magari ultima ondata.