Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 giu 2022

Covid, impennata in estate e allarme in autunno: "Attese varianti di preoccupazione"

In Europa nuovi casi triplicati in una settimana secondo il report dell'Oms che avverte: il virus mostra "un'evoluzione significativa"

30 giu 2022
epaselect epa09610274 Passengers wearing protective gear arrive at Incheon International Airport, in Incheon, South Korea, 29 November 2021, as health authorities have imposed an entry ban on foreign arrivals from eight African countries, including South Africa, to block the inflow of the new COVID-19 variant omicron.  EPA/YONHAP SOUTH KOREA OUT
Covid
epaselect epa09610274 Passengers wearing protective gear arrive at Incheon International Airport, in Incheon, South Korea, 29 November 2021, as health authorities have imposed an entry ban on foreign arrivals from eight African countries, including South Africa, to block the inflow of the new COVID-19 variant omicron.  EPA/YONHAP SOUTH KOREA OUT
Covid

Casi in aumento in tutto il mondo, impennata di contagi in Europa per l'estate e nuove varianti in autunno. Altro che pandemia finita: è un quadro a tinte fosche quello dipinto dall'Oms rigardo al Covid-19, tornato prepotentemente d'attualità sulla spinta di Omicron e delle sue sottovarianti.  L'Organizzazione mondiale della Sanità ha dichiarato di aspettarsi "alti livelli" di Covid-19 quest'estate in Europa, chiedendo un attento monitoraggio del virus dopo che i casi giornalieri sono triplicati nell'ultimo mese. "Poiché i Paesi europei hanno revocato le misure sociali in vigore, il virus circolerà ad alti livelli durante l'estate", ha dichiarato il direttore dell'organizzazione delle Nazioni Unite per l'Europa, Hans Kluge. Lo stesso Kluge ha dichiarato che sono previste ulteriori varianti del virus Sars-CoV-2, "comprese varianti di preoccupazione". D'altronde il patogeno di Covid-19 mostra "un'evoluzione significativa", spiega Kluge che tuttavia riguardo "la direzione" che prenderà questa tendenza a mutare afferma che "rimane incerta e le caratteristiche delle future varianti non possono ancora essere previste". Ma a prescindere da quel che accadrà in autunno, il Covid-19 ha già rialzato la testa adesso, all'inizio dell'estate, con un significativo aumento dei contagi a livello golabale. E' la stessa Oms a sottolinearlo, nel suo report settimanale. Dopo una tendenza al calo che si è sostanzialmente mantenuta da marzo in poi, nella settimana dal 20 al 26 giugno sono stati segnalati oltre 4,1 milioni di nuovi contagi (+18%), mentre i morti restano stabili, con circa 8.500 vittime negli ultimi sette giorni. Fra le regioni con una crescita maggiore dei nuovi positivi c'è l'Europa (oltre 1,8 milioni, +33%), dove prosegue comunque la diminuzione dei decessi (oltre 2.200, -5%). Il bilancio complessivo da inizio pandemia passa a oltre 541 milioni di casi confermati e oltre 6,3 milioni di morti in tutto il pianeta. I nuovi contagi aumentano anche nel Mediterraneo orientale (+47%), nel Sudest asiatico (+32%) e nelle Americhe (+14%), ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?