Milano - Lombardia verso una nuova zona rossa? "Dobbiamo aspettare che arrivino i dati del Cts (Comitato tecnico scientifico), e poi si potranno fare le valutazioni" ha spiegato il presidente della Regione Attilio Fontana oggi in conferenza stampa a Palazzo Pirelli. "Ora monitoriamo la situazione e se ci sono situazioni di particolare gravita' interveniamo. Se entreremo o non entreremo in zona rossa lo diranno i dati".Poco prima Guido Bertolaso aveva affermato: "Mi sembra che tutta l'Italia, tranne la Sardegna, si stia avvicinando a lunghi passi alla zona rossa", per poi precisare che non è tuttavia "piu' preoccupato della Lombardia rispetto ad altre Regioni".

Cambio di strategia 

Il diffondersi della variante inglese preoccupa e impone un cambio di strategia, quello che la Lombardia ha appena annunciato per contenere la sua diffusione soprattutto nei Comuni più colpiti del Bresciano e della Bergamasca. Nuova parola d'ordine è non solo mitigazione ma anche contenimento, ovvero vaccinazione di massa del maggior numero di persone. Con delle priorità perché "la coperta è ancora troppo corta", ammette Guido Bertolaso. "Se avessimo a disposizione tutti i vaccini, vaccineremmo tutti gli abitanti della zone più a rischio. Invece dobbiamo fare delle scelte mirate rispetto al numero di dosi di vaccinbo a disposizione", spiega  coordinatore della campagna vaccinazioni anti Covid in Lombardia  "Ma questo non vuole avere un alibi. L'unico modo di fermare il diffondersi della pandemia è vaccinare. La variante inglese si sta già diffondendo, non solo nei Comuni di Brescia".  

"Tra domani e venerdì mattina partiremo in 14 Comuni di Bergamo e 8 di Brescia coinvolgendo anche coloro che hanno tra i 60 e 79 anni dove abbiamo già installato quattro centri vaccinali: due a Brescia e due a Bergamo". Viggiù ci sarà un secondo modello di intervento. "A Viggiù c'è anche il problema della vicinanza con la Svizzera, per cui vaccineremo tutti quanti lavorano oltreconfine". Come già annunciato dal vice-presidente Letizia Moratti, Bertolaso ha ribadito che il contributo degli spacilizzando in medicina sarà decisivo. 

Gli over 80

"Il sistema di convocazione degli over 80 continua a funzionare male creando equivoci e ritardi", precisa ancora Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinazioni anti Covid in 
Lombardia nella conferenza stampa a Palazzo Lombardia. Sollecitata dai cronisti sulle dichiarazioni di Bertolaso la vice presidente della Regione Lombardia Letizia Moratti nega che la scelta di aderire alla piattaforma di Poste Italiane sia una decisione legata a carenze di quella regionale preposta alle vaccinazioni degli ultra ottantenni.