Quotidiano Nazionale logo
12 mar 2022

Covid, tasso di mortalità 15 volte più alto tra i no vax

I dati del report dell'Istituto superiore di sanità relativi al periodo 14 gennaio-13 febbraio 2022

Health workers wearing overalls and protective masks in the intensive care unit of the Covid intensive care unit of the GVM ICC hospital of Casal Palocco near Rome, Italy, 21 January 2022. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Iss: tasso di mortalità tra i non vaccinati è 15 volte più alto

Il tasso di mortalità Covid standardizzato per età, relativo alla popolazione dai 12 anni in su, nel periodo 14 gennaio-13 febbraio, per i non vaccinati è "circa 15
volte più alto rispetto ai vaccinati con booster": 96 decessi per 100mila abitanti fra i non vaccinati, contro 7 decessi per 100mila abitanti fra chi ha ricevuto il richiamo di vaccino anti-Covid.

E' uno dei dati che emergono dal report esteso dell'Istituto superiore di sanità (Iss), 'Covid-19: sorveglianza, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale'.  Per i non vaccinati, il tasso di mortalità standardizzato per età risulta poi circa 5 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da 120 giorni o meno (fra i quali si registrano 19 decessi per 100mila abitanti).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?