Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 apr 2022

Covid Lombardia: nel bollettino del 24 aprile 5.972 casi. Il confronto con l'Italia

A livello nazionale 56.263 positivi e 79 decessi (23 in Lombardia). Monoclonali: quasi 60mila gli italiani curati con anticorpi in un anno

24 apr 2022
Il bollettino Covid del 24 aprile
Il bollettino Covid del 24 aprile

L'epidemia di Covid 19 in Italia sta rallentando la sua corsa, nonostante i numeri dei contagi restino ancora alti. Oggi sono 56.263 i nuovi casi in Italia e 79 i morti.  Sono 416 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 7 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 34. I ricoverati nei reparti ordinari sono 9.895, ovvero 19 in meno rispetto a ieri. Si attende per la prossima settimana la decisione del governo in merito all'utilizzo delle mascherine al chiuso, mentre dal 1° maggio si potrà dire addio al Green Pass nella maggior parte delle situazioni.

La situazione in Italia

Oggi dunque 56.263 i nuovi positivi (16.136.057 il totale da inizio pandemia). Ieri erano invece 70.520, raffronto che evidenzia ancora il calo. Giù anche i decessi, se ieri erano143, oggi sono quasi dimezzati: 79 (162.688 il totale da inizio emergenza). La regione con il maggior numero di casi oggi è la Campania con 7.404 contagi seguita da Lazio (+5.985), Lombardia (5.972), Veneto (+4.891) e Puglia (4.596). I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 44.849 (ieri 61.778) per un totale di 14.729.220 mentre gli attualmente positivi sono 11.920 in più per complessivi 1.244.149: di questi 1.233.838 sono in isolamento domiciliare. I tamponi sono stati 326.211. Tasso di positività al 17,2% (+ 0,5%). Gli attualmente positivi salgono a 1.244.149 (+11.920). I nuovi dimessi/guariti sono 44.849 (14.729.220 il totale).

Il bollettino nazionale

In Lombardia

Oggi in Lombardia 5.972 casi, ieri erano 8.516. Il totale dei casi da inizio emergenza è di 2.723.970. Sono 23 i decessi registrati oggi nella regione, che portano il totale da inizio pandemia a 39.814. Sono 6.075 i positivi i dimessi/guariti (2.524.080 nel complesso), mentre gli attualmente positivi sono 160.076, con un calo di 126 unità. Le persone ricoverate con sintomi sono 1.158 (-20), mentre 39 (+2) sono in Terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 158.879 soggetti. Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 1.727, Brescia 727, Varese 538, Monza e Brianza 492, Bergamo 481, Como 453, Pavia 369, Mantova 363, Cremona 177, Lecco 207, Lodi 135, Sondrio 110. Il tasso di positività nella regione scende al 13% (ieri era 14.1) a fronte di 45.879 tamponi.

Addio al Green Pass 

Dal 1° maggio verrà sospeso l'obbligo di esibire il Green Pass: ecco l'elenco dei luoghi al chiuso e all'aperto dove non servirà più la certificazione verde. Il giorno prima, sabato 30 aprile, dovrebbe invece essere cancellata una delle norme più invise agli italiani: l'obbligo di indossare la mascherina al chiuso. 

Dove il Green Pass resterà obbligatorio anche dopo l'1 maggio

Cure con i monoclonali

A partire da marzo 2021, in Italia, sono state 57.933 le prescrizioni di anticorpi contro il Covid-19. Di queste 57.486 sono state le terapie per pazienti con malattia non grave e di recente insorgenza ma a rischio di progressione verso forme severe, mentre 447 sono state le prescrizioni per l'utilizzo in profilassi pre contagio, che vedono la maggior crescita (oltre 60% in due settimane). È quanto emerge dal 50° monitoraggio dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). La maggior parte dei pazienti trattati (23.554, +1,58% rispetto al precedente monitoraggio di due settimane fa) ha ricevuto casirivimab-imdevimab, seguita dal mix bamlanivimab-etesevimab (17.232, +0,02%) e da sotrovimab (15.877, +5,87%), ultimo approvato. Ferme a 823 le prescrizioni di bamlanivimab da solo, non più prescrivibile in monoterapia. La profilassi a base dell'associazione di due anticorpi tixagevimab e cilgavimab, sviluppata per la prevenzione di Covid-19 negli adulti e autorizzata solo per soggetti con grave compromissione del sistema immunitario, vede una crescita del 60,8% (169 dosi in 2 settimane). I monoclonali sono ora prescritti in 282 strutture delle 21 regioni e province autonome. In numeri assoluti, Veneto, Lazio e Toscana restano in testa per maggiore utilizzo di monoclonali in terapia, rispettivamente con 9.382, 8.503 e 5.071. Mentre Lombardia (con 141 prescrizioni) e Lazio (98) hanno visto più prescrizioni per la profilassi con Evusheld (tixagevimab-cilgavimab).

Le reinfezioni

Dal 24 agosto 2021 al 20 aprile 2022 sono stati segnalati 357.379 casi di reinfezione da Covid, pari a 3,2% del totale dei casi notificati. Lo certifica il report Iss sul Covid. Nell'ultima settimana la percentuale di reinfezioni è il 4,5% sul totale del casi, in aumento rispetto alla settimana precedente (4,4%). Donne, giovani fra i 12 e i 49 anni e personale sanitario sono a maggior rischio. Il rischio di reinfezione è più alto in chi ha avuto una prima diagnosi 210 giorni prima, in chi non è vaccinato o è vaccinato con almeno una dose da oltre 120 giorni rispetto ai vaccinati con almeno una dose entro i 120 giorni.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?