Coronavirus
Coronavirus

Milano - Effetto vaccini sulla pandemia: crollano morti, ricoveri e contagi. E' quanto contenuto nel report della campagna vaccinale a cura di Iss-Ministero della Salute. L'analisi ha evidenziato che il rischio di infezione da Sars-CoV-2, ricovero e decesso diminuisce progressivamente dopo le prime due settimane. A partire dai 35 giorni dall'inizio del ciclo vaccinale si osserva una riduzione dell'80% delle infezioni, del 90% dei ricoveri e del 95% dei decessi; questi effetti sono simili sia negli uomini sia nelle donne e in persone di diverse fasce di età. Non mancano tuttavia alcune zone d'ombra, come la morte sospetta a Biella di un uomo vaccinato con il siero Johnson & Johnson. Sul corpo della vittima, che aveva 61 anni, è stata disposta l'autospia per fare chiarezza sulle cause del decesso. 

Il bollettino del 16 maggio

Oggi sono 5.753 i nuovi casi e 93 i morti per coronavirus in Italia, secondo quanto riporta il bollettino quotidiano di ministero della Salute e Protezione civile. Ieri i nuovi positivi erano stati 6.659, i morti 136. Le 93 vittime per Covid registrate nelle ultime 24 ore rappresentano il dato più basso da sette mesi. Lo scorso 20 ottobre furono infatti 89 mentre, il giorno dopo se ne registrarono 127. Sono 202.573 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 294.686. Il tasso di positività è del 2,8%, stabile rispetto al 2,2% di ieri. Gli attualmente positivi sono 328.882 (-3.948 rispetto a ieri) con 314.959 pazienti in isolamento domiciliare, 12.134 ricoverati con sintomi. Nelle terapie intensive sono ricoverate 1.779 persone (-26 rispetto a ieri): 60 gli ingressi del giorno. I dimessi/guariti salgono a 3.706.084, con un incremento di 9.603 persone, mentre il totale dei casi registrati in Italia dall'inizio della pandemia ammonta a 4.159.122.

Covid Lombardia 

In Lombardia i nuovi positivi sono 796, le vittime 18, facendo salire così a 33.347 il totale di morti dall'inizio della pandemia. Lo rende noto la Protezione civile. Il totale di pazienti dimessi/guariti è di 753.628 (+990), mentre salgono a 382 (+7) i ricoverati in terapia intensiva. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore nella Regione sono 32.385 mentre il rapporto positivi/tamponi è pari al 2,4%. Questi i nuovi casi suddivisi per provincia: Milano 247, Brescia 105, Varese 35, Monza e Brianza 95, Como 43, Bergamo 81, Pavia 45, Mantova 40, Cremona 30, Lecco 36, Lodi 7, Sondrio 10

La nuova mappa delle zone Covid

Da domami praticamente tutta l'Italia sarà gialla, eccezione fatta per la Valle d'Aosta, che resterà in arancione almeno per un'altra settimna.  A determinare la permanenza in zona arancione è stata la più elevata d'Italia l'incidenza di casi Covid in Valle d'Aosta negli ultimi sette giorni (dal 7 al 13 maggio): 156 ogni 100 mila abitanti (la media nazionale è di 96) con una positività al tampone del 4,7% (3% la media italiana). Passano in area gialla le Regioni Sicilia e Sardegna. Tutte le altre Regioni e Province Autonome restano in area gialla.  La decisione è stata presa sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia. 

Colori regioni: da lunedì 17 maggio Italia tutta gialla, unica arancione la Valle d'Aosta

La campagna vaccinale: le date in Lombardia

La Regione ha stilaty il nuovo calendario di apertura delle vaccinazioni. Si comincia il 20 maggio con l'apertura delle prenotazioni per la fascia di età dai 40 ai 49 anni. Si tratta di circa un milione e 200mila lombardi. La previsione di Regione Lombardia è di un'adesione del 70% almeno, quindi circa 850mila persone. Il 27 maggio al via le prenotazioni per la fascia dai 30 ai 39 anni, per un totale di poco meno di 950mila lombardi. Si stima un'adesione di circa 660mila cittadini. Il 2 giugno doppie prenotazioni: si aprono le adesioni per i circa 860mila giovani dai 20 ai 29 anni e per i 350mila giovanissimi dai 16 ai 19. Le stime regionali indicano in 845mila circa i residenti che dovrebbero prenotare.

Over 40: ecco le date per le altre regioni

Contagi e decessi regione per regione / Pdf

VENETO

Prosegue lentamente il calo della curva del contagio in Veneto, che registra 277 nuovi positivi al Covid nelle ultime 24 ore e due decessi, per un totale di 420.178 infetti dall'inizio dell'epidemia e 11.485 vittime, tra ospedali e case di riposo. Lo riferisce il bollettino della Regione. Trend positivo anche per i dati ospedalieri: nelle aree non critiche sono ricoverati 872 pazienti Covid (-15) e
120 (-1) nelle terapie intensive. Le persone attualmente positive in isolamento sono 15.616 (-278).

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.250 tamponi molecolari sono stati rilevati 29 nuovi contagi con una percentuale di positivita' del 1,28%. Sono inoltre 1.185 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 4 casi (0,33%). Sono 33 dunque complessivamente i nuovi casi di contagio. Nella giornata odierna non si registra alcun decesso, i ricoveri nelle terapie intensive sono stabili e pari a 16 mentre si riducono quelli in altri reparti che risultano essere 72. 

PIEMONTE

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 403 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 9 dopo test antigenico), pari al 3,4% di 11.708 tamponi eseguiti, di cui 15.252 antigenici. Dei 403 nuovi casi, gli asintomatici sono 189 (46,9%). I ricoverati in terapia intensiva sono 138 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.250 (-34 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.467. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.690.271 (+11.708 rispetto a ieri), di cui 1.576.208 risultati negativi. Sono 5 i decessi di persone positive al test del Covid-19 che portano quindi il totale a 11.504.

VALLE D'AOSTA

In Valle d'Aosta 20 nuovi positivi che portano il totale a 11.384 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 451, di cui 22 ricoverati. Tra questi 4 in terapia intensiva e 425 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi è 467, invariato rispetto a ieri. 

P.A. TRENTO

Per il quarto giorno consecutivo non ci sono decessi per Covid in Trentino. Lo certifica il bollettino quotidiano diffuso dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari che riporta 43 nuovi contagi. Di questi, 15 su 889 tamponi molecolari analizzati che hanno confermato inoltre 11 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Di questi ultimi ieri ne sono stati notificati 1.673 e solo 28 sono risultati positivi. Sono 65 i pazienti ricoverati negli ospedali (3 in meno rispetto a ieri) di cui ancora 18 in rianimazione. Le dimissioni del resto (8 quelle di ieri) sono state più numerose dei nuovi ingressi (5). I nuovi guariti sono 49, per un totale pari a 42.669. Infine i dettagli sui vaccini: le somministrazioni stamattina sono arrivate a quota 237.889 vaccini, cifra che comprende 50.522 richiami e le dosi finora somministrate a ultra ottantenni (59.535 dosi), a cittadini tra i 70 ed i 79 anni (47.503 dosi) e a quelli tra i 60 ed i 69 anni (50.044 dosi).

P.A. BOLZANO

In Alto Adige sono 51 i nuovi casi di Covid-19 su 3.330 tamponi processati nella giornata di ieri. Per il quinto giorno consecutivo non si registrano decessi per un dato complessivo di 1.168 vittime dall'11 marzo 2020, il giorno del primo decesso riconducibile al coronavirus in provincia di Bolzano. Le nuove positività sono 43 su 738 tamponi molecolari esaminati e 8 su 2.592 test antigenici effettuati. Su 215.071 persone sottoposte a tampone molecolare, 47.853 sono risultate positive. Le persone risultate positive al test antigenico sono 25.919. I guariti totali sono 71.572. Restano stabili i ricoveri: 18 sono i pazienti covid che si trovano nei normali reparti, 7 quelli in terapia intensiva e 18 quelli nelle strutture private convenzionate. 

LIGURIA

Sono 80 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 2.762 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 1.622 tamponi antigenici rapidi.

TOSCANA

Il report Covid delle 24 ore in Toscana segnala altri 506 nuovi positivi (età media 40 anni) e altri otto decessi, cinque uomini e tre donne (un'età media di 77,8 anni: tre a Firenze, una a Pistoia, quattro a Arezzo). Sono 6.526 i deceduti in Toscana dall'inizio dell'epidemia mentre salgono, in totale, a 236.769 i casi di positività al Coronavirus. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 215.972 (91,2% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 14.271, -1,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.017 (47 in meno rispetto a ieri), di cui 175 in terapia intensiva (5 in meno). Complessivamente, 13.254 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (213 in meno rispetto a ieri, -1,6%). Sono 26.951 (1.074 in meno rispetto a ieri, -3,8%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

EMILIA ROMAGNA

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 379.577 casi di positività, 452 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.163 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 3,1%.  Purtroppo, si registrano 7 morti, in totale i decessi in regione sono stati 13.088. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 157 (-3 rispetto a ieri), 1.042 quelli negli altri reparti Covid (-15).

MARCHE

Sono 215 i positivi rilevati nelle Marche nell'ultima giornata tra le 1.852 nuove diagnosi, pari all'11,6%: 76 in provincia di Pesaro Urbino, 42 in provincia di Ascoli Piceno, 41 in provincia di Ancona, 40 in provincia di Macerata, 6 in provincia di Fermo e 10 fuori regione. Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche "nelle ultime 24 ore sono stati testati 3.501 tamponi: 1.852 nel percorso nuove diagnosi (di cui 338 nello screening con percorso Antigenico) e 1.649 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari all'11,6%)". 

LAZIO

Oggi su oltre 11.000 tamponi nel Lazio (-2.951) e oltre 12.000 antigenici per un totale di 23.687 test, si registrano 577 nuovi casi positivi (-44)". Lo dichiara l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato. "Continua la frenata: il numero dei casi positivi - aggiunge - e' il piu' basso da 7 mesi. I decessi sono 14 (+9), ma si registrano zero decessi nelle province. Si registrano 1.003
guariti, ed e' in riduzione il numero dei ricoverati pari a 1.548 (-43). Le terapie intensive sono 236 (+3). Complessivamente diminuiscono casi e ricoveri. Aumentano le terapie intensive e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi e' al 5,1%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,4%. I casi a Roma città sono a quota 322. Si registrano 0 decessi nelle province del Lazio nelle ultime 24h: 0 a Rieti, 0 a Frosinone, 0 a Latina, 0 a Viterbo".

UMBRIA

Nessun decesso per il Covid in Umbria nell'ultimo giorno. Lo riporta il sito della Regione. I nuovi positivi sono stati 59 e 82 i guariti. Gli attualmente positivi sono ora 2.383, 23 meno di ieri.
Sono stati analizzati 1.969 tamponi e 3.174 i test antigenici. Il tasso di positività è del 1,1 per cento sul totale (ieri 0,7) e del 2,99 per cento sui soli molecolari (era al 2). Leggero aumento dei ricoverati in ospedale, ora 140, due in più, 16 dei quali (dato stabile) nelle terapie intensive.

CAMPANIA

Sono 919 i nuovi positivi al Covid in Campania, 11 i nuovi decessi che portano il totale da inizio epidemia a 6.816.

ABRUZZO

Oggi in Abruzzo 100 nuovi positivi (di età compresa tra 4 mesi e 83 anni, eseguiti 3.592 tamponi molecolari e 1.745 test antigenici. Registrato anche un decesso, mentre i guariti sono 63.820 guariti (+23): 6.968 gli attualmente positivi (+76), 199 ricoverati in area medica (-6), 22 ricoverati in terapia intensiva (+3), 6.747 in isolamento domiciliare (+79). Lo comunica la Regione Abruzzo. 

MOLISE

 

PUGLIA

Oggi in Puglia su 6.895 test effettuati, sono stati registrati 404 casi positivi, con una incidenza del 5,85%% (ieri era del 5,7%). Sono stati anche registrati 8 decessi (ieri 11). I ricoverati sono 1.251 (9 in meno di ieri). Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati
2.380.773 test. Sono 38.718 i pugliesi attualmente positivi (18 in meno di ieri), sul totale di 246.349 contagiati dall'inizio della pandemia, con una incidenza di 613 casi ogni 10mila abitanti. Sono 201.369 i pazienti guariti, con un incremento di 414 in 24 ore. Complessivamente i pugliesi morti per Covid dall'inizio della pandemia sono 6.262.

BASILICATA

In Basilicata sono 93 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (89 sono residenti), su un totale di 1.185 tamponi molecolari, e si registrano due decessi.

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 761.861 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 827.038 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 64.632 (+224 rispetto a ieri), quelle negative 697.229. Registrati anche 7 decessi. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

SICILIA

Sono 405 i nuovi casi di coronavirus in Sicilia, a fronte di 19.189 tamponi effettuati, su un totale di 4.250.948 da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 3 decessi, che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 5.663. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione civile. Il numero degli attualmente positivi in Sicilia e' di 17.159 (-354) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 812, di cui 118 in Terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 16.229 pazienti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza ad oggi sono 197.233 (+756).

SARDEGNA

Sono 56.132 casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unita' di crisi regionale sono stati rilevati 33 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.244.081 tamponi, per un incremento complessivo di 1.478 test rispetto al dato precedente. Non si registrano nuovi decessi (1.433 in tutto). Sono invece 212 (-6) le persone attualmente ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre resta sono 39 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.150 e i guariti sono complessivamente 40.288 (+91), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'isola sono attualmente 10.