Sono 4.200 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore a fronte di 102.864 tamponi effettuati, la metà circa di quanti fatti ieri, con un tasso di positività che si attesta quindi a circa il 4%. Ieri erano stati 5.735 .Sono invece 22 le vittime in un giorno (ieri erano state 11). La situazione dei contagi in Italia è tornata a preoccupare. L'incidenza è oltre i 50 casi per 100mila abitanti in ben 14 regioni, sono in salita, spinti dalla la variante Delta che resta prevalente e anche perché i tamponi giornalieri sono tornati a raggiungere quota 300mila. Anche se l'ultimo monitoraggio dell'Iss ha confermato tutte le regioni in zona bianca, Sardegna e Sicilia però rischiano di tornare in zona gialla soprattutto in virtù della pressione ospedaliera. Ieri in Italia sono salite a 323 le persone ricoverate in terapia intensiva, +24 rispetto alla giornata di domenica. Secondo gli ultimi dati dell'Agenas le due isole hanno un tasso di occupazione di posti letto in area medica e in terapia intensiva vicino alle soglie limite. 

L'incidenza dei contadi ogni 100mila abitanti

Intanto è trascorso il primo weekend con green pass obbligatorio, che da oggi è diventato oblbigatorio anche in Francia. Ormai il certificato verde serve per accedere ai bar e ristoranti al chiuso, partecipare a spettacoli, eventi, sagre e competizioni sportive e andare in palestra, in piscina e nei musei (qui tutte le Faq del governo). Il ministro Speranza, ringraziando tutti gli italiani che stanno continuando a vaccinarsi, ha annunciato: "Venti milioni di green pass scaricati negli ultimi tre giorni. È un numero straordinario che dimostra la sensibilità e la partecipazione dei cittadini del nostro Paese alla lotta contro il Covid". Ma restano ancora alcuni nodi da sciogliere: luoghi di lavoro e mense aziendali in primis. Sono 5.735 i nuovi casi di covid in Italia nelle ultime ore. I decessi sono stati 11. L'ultimo bollettino di domenica 8 agosto conferma la risalita del tasso di positività al 2,8% (sabato era al 2,3%).  

La situazione in Italia

Italia ancora tutta in zona bianca ma alcuni parametri, in crescita soprattutto nelle regioni del Sud e nelle isole, lasciano intravedere possibili cambi di colore nelle prossime settimane. A partire dalla Sardegna, dove il tasso di occupazione delle terapie intensive da parte di pazienti Covid è arrivato all'11%, oltre la soglia del 10% indicata come uno dei nuovi parametri principali per il passaggio in zona gialla. Alla Sicilia, invece, il tasso più alto di occupazione dei posti letto nei reparti di area 'non criticà, con il 13%, anche se ancora sotto la soglia prevista del 15%. Quanto al terzo indicatore chiave per le decisioni sulle misure di contenimento, ovvero l'incidenza dei casi settimanali su 100mila abitanti, a trainare è la Sardegna con 138,4 casi, seguita da Toscana (119,2), Veneto (102) e Sicilia (101,6).. 

In Lombardia

Si abbassa la curva dei contagi in Lombardia, complice la forte riduzione del numero dei tamponi del weekend. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 200 nuovi casi di Covid-19 (1,8%)  a fronte di 10.975 tamponi effettua. In terapia intensiva ci sono 37 pazienti (+2), i ricoverati non in terapia intensiva sono 275 (-1), mentre si registra un decesso (33.839 il totale). Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono 33.839. I tamponi processati sono stati 10.975, con un indice di positivita' dell'1,8%. I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 37 (+2), mentre i ricoverati calano a 275 (-1). Nelle province lombarde, invece, si registrano: nel Milanese 69 casi di cui 29 a Milano citta'; Bergamo: 10; Brescia: 13; Como: 12; Cremona: 13; Lecco: 5; Lodi: 0; Mantova: 14; Monza e Brianza: 5; Pavia: 4; Sondrio: 7; Varese: 38.

Le regioni

Sono 76 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria dove non si registrano decessi, a fronte di 1320 tamponi molecolari e 1234 test antigenici rapidi. Ci sono tre ricoverati in più negli ospedali, per un totale di 66 pazienti, di cui 15 in terapia intensiva. Sono 144 i nuovi contagi di coronavirus in Puglia dove si registra anche un decesso nelle ultime 24 ore. Nessuna vittima da Coviud nelle ultime 24 ore invece nelle Marche dove sono stati individuati 46 nuovi casi, il 13,9% rispetto ai soli 331 tamponi processati. Il tasso di incidenza su 100 mila abitanti e' ora di 77,79 mentre ricoveri aumentano di quattro unità (55). In Piemonte 90 nuovi casi pari all'1,2% di 7.299 tamponi eseguiti, di cui5.479 antigenici. I ricoverati in terapia intensiva sono 4 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 102 (+12rispetto a ieri). Dei 90 nuovi casi, gli asintomatici sono 42 (46,7%). Nel Lazio 474 nuovi casi positivi, 3 decessi, 438 ricoverati (+40) mentre  le terapie intensive sono 62 (+8). I casi a Roma citta' sono a quota 280. In Campania si registrano 315 i nuovi casi di positività e 5 decessi su 6.091 test effettuati, 17 i pazienti ricoverati nelle terapie intensive della regione e 261 degenti nelle aree  covid non critiche.Sono 92 in piu', rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 1.659 tamponi eseguiti. Attualmente i ricoveri sono 91 (+3 rispetto a ieri) di cui 4 in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 2.873 (+53)Un decesso - una donna di 96 anni residente in provincia di Ferrara - e 642 positivi in piu' rispetto a ieri in Emilia Romagna.I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 31 (+5 rispetto a ieri), 306 quelli negli altri reparti  Covid (+16). In Friuli Venezia Giulia zero decessi mentre su 1.087 tamponi molecolari sono stati rilevati 7 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,64%. Una persona è ricoverata in terapia intensiva, mentre in altri reparti sono in cura 26 persone. Sono 276 in nuovi positivi in Basilicata, dove a preoccupare è l'aumento delle persone ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera, 25 uno dei quali in terapia intensiva. In Toscana tre morti e 492 nuovi contagiati, lo 0,2% in più rispetto a domenica. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti sono complessivamente 283 (25 in più rispetto a ieri,+9,7%), 30 in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri, +30,4%). Sono 25 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo dove invece non si registrano vittime. Il tasso di positività si attesta sull'1,16%. In Veneto sono 425 i nuovi positivi al Covid nelle ultime 24 ore con due  decessi. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia raggiunge i 442.114, quello delle vittime 11.649. Il tasso di incidenza dei contagi (ieri sono stati solo 13mila i tamponi) è del 3,2%. Scende di poco il totale dei ricoverati negli ospedali, 206 (-2); di questi 182 (-3) si trovano nei normali reparti medici, 24 (+1) in terapie intensiva; di questi ultimi la quasi totalità è costituita la pazienti non vaccinati. Nessun decesso e 23 nuovi positivi in Valle d'Aosta da inizio emergenza a 11.852. I positivi attuali sono 128. I guariti rispetto all'ultima rilevazione sono saliti di tre unità a 11.251, i casi testati complessivamente sono 73.473, i decessi di persone risultate positive al Covid da inizio emergenza sono 473.

Nel mondo

Gran Bretagna

Continua la tendenza a un graduale calo complessivo dell'impatto della variante Delta sui contagi da Covid nel Regno Unito, sui morti e sulle ospedalizzazioni. Lo confermano i dati odierni con 25.161 casi giornalieri (su quasi 700mila tamponi), oltre 2000 meno di ieri, e 37 decessi contro 39 (seppure alleggeriti da un parziale ritardo nella raccolta statistica riferita al weekend che come di consueto sarà recuperata nei prossimi giorni appesantendo al contrario il bilancio del mercoledì o del giovedì). Stabile inoltre attorno a 5500 il totale dei ricoveri, a conferma della tenuta apparente della barriera immunitaria garantita dai vaccini (anche dopo 20 giorni dalla fine di tutte le maggiori restrizioni del lockdown decisa per l'Inghilterra dal governo di Boris Johnson, obbligo di mascherina inclusa) in un Paese che si avvia verso le 87 milioni di dosi somministrate: con l'89% della popolazione over 18 residente 'copertà dalla prima fiala e il 74,8% dall'intero ciclo vaccinale.

Francia

Anche in Francia è entrato in vigore il Green Pass. Da oggi sarà necessario esibire la certificazione di vaccino effettuato o un tampone negativo al Covid-19 per poter accedere a diverse strutture al chiuso, tra cui ristoranti o treni intercity. Va avanti, quindi, il piano messo a punto dal presidente francese Emmanuel Macron per incentivare le vaccinazioni nonostante le proteste di piazza che si sono susseguite per quattro fine settimana consecutivi. 

Germania

La Germania registra altri due decessi riconducibili al coronavirus e 1.183 nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore, con un'incidenza di contagi per 100mila  abitanti su sette giorni arrivata a 23,1 infezioni. Lo rende noto l'Istituto Robert Koch (Rki). Ieri, secondo l'agenzia governativa incaricata di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, il dato era a 22,6 e una settimana fa a 17,8. La scorsa settimana l'Rki aveva segnalato 847 nuovi contagi e un decesso. Dall'inizio della pandemia in Germania si contano 3.791.949 contagi confermati con circa 3.667.400 persone guarite dopo aver contratto l'infezione e 91.784 decessi.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti la variante Delta del coronavirus sta provocando un forte aumento del numero di nuovi casi di Covid-19 , con la media sui 7 giorni tornata sopra i 100mila casi al giorno per la prima volta da febbraio. Comnunque il 50 per cento degli americani ha completato l'iter vaccinale contro il coronavirus, ricevendo entrambe le dosi del vaccino. Intanto, l'Amministrazione Biden sta accelerando gli sforzi per proteggere dalla variante Delta del Covid le categorie di cittadini americani più fragili, riferendo che la decisione per autorizzare la terza dose del vaccino per le persone immunodepresse potrebbe essere presa nel giro di pochi giorni, o comunque nelle prossime settimane.

Cina

Nella Cina continentale sono stati segnalati ieri 94 nuovi casi di Covid-19 a trasmissione locale di cui 41 nella provincia dell'Henan, 38 nello Jiangsu, 12 nell'Hunan e 3 nell'Hubei.  Alla fine di ieri il totale dei casi importati nella Cina continentale ammontava a 7.674, tra i quali 6.954 dimessi dagli istituti in cui erano in cura dopo essersi ripresi e 720 pazienti tuttora ricoverati. Non sono stati segnalati decessi tra i casi importati. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale all'8 agosto ha raggiunto quota 93.826, con 1.603 pazienti ancora in terapia, 49 dei quali in condizioni gravi.