L'andamento della pandemia
L'andamento della pandemia

Terza dose e Green pass. In Italia continua senza sosta la battaglia contro il coronavirus e proprio sul fronte del richiamo aggiuntivo della dose anti-Covid, oggi l'Aifa (l'Agenzia italiana del farmaco) ha pubblicato l'elenco dei principali farmaci ad attività immunosoppressiva da considerare ai fini della selezione dei soggetti per i quali può essere indicato il siero addizionale di vaccino. Per quanto riguarda l'evoluzione della pandemia, oggi sono 3.970 i nuovi contagi in Italia, con 67 morti. La regione con più casi odierni è il Veneto con 509, seguito da Lombardia (+450), Sicilia (+414) e Campania (+365).

Terza dose vaccino, ecco la lista dei farmaci che ne danno diritto / Pdf

I contagi in Italia

Sono 3.970 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.377. Sono invece 67 le vittime in un giorno, lo stesso numero di ieri. Sono 292.872 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 330.275. Il tasso di positività è dell'1,4%, in lieve crescita rispetto all'1% di ieri. Sul fronte degli ospedali, in calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia: sono 516, con un calo di 3 rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 40. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.796, 141 meno di ieri. Dall'inizio della pandemia i casi sono 4.645.853, i morti 130.488. I dimessi e i guariti sono invece 4.408.806, con un incremento di 6.850 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 106.559, con un calo di 2.954 casi nelle ultime 24 ore.

La situazione in Lombardia

Con 54.814 tamponi effettuati, sono 450 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività sostanzialmente stabile allo 0,8% (ieri 0,7%). Aumentano i posti letto occupati in terapia intensiva (+1, 63), mentre calano nei reparti ordinari (-20, 417). Sono 4 i decessi per un totale complessivo di 33.996 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 137 i nuovi positivi nella città metropolitana di Milano, di cui 71 a Milano città, 47 a Brescia, 44 a Bergamo e a Monza e Brianza, 38 a Como, 31 a Pavia, 24 a Cremona, 20 a Varese, 14 a Lecco, 12 a Mantova, 9 a Sondrio e 7 a Lodi.

Le altre regioni

VALLE D'AOSTA
Nessun decesso e due nuovi casi positivi al Covid in Valle d'Aosta, che portano il totale dei soggetti contagiati da inizio emergenza a 12.091. I positivi attuali sono 59 di cui tre ricoverati in ospedale e 56 in isolamento domiciliare. I guariti sono aumentati di quattro unità rispetto a ieri portando il numero complessivo a 11.558. I casi complessivamente testati sono 84.761 i tamponi fino ad oggi effettuati 180.683. I decessi di persone risultate positive al virus sono 474.

PIEMONTE
Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 278 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 67 dopo test antigenico). Dei 278 nuovi casi, gli asintomatici sono 119 (42,8%). I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (+2 rispetto a ieri), i pazienti non in terapia intensiva sono 185 (- 14 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.578. Purtroppo si registrano anche due decessi.

LIGURIA
Ci sono 79 nuovi positivi al Covid in Liguria, emersi dopo 3.617 tamponi molecolari e 4.182 antigenici rapidi, con un numero complessivo di casi positivi che scende di 40 unità a 2.401. Si riduce ancora il numero degli ospedalizzati che sono ora 78 (-3), 4 dei quali in terapia intensiva. E cala anche il numero delle persone in isolamento domiciliare (-104 a 1.135). Non si registrano nuovi decessi. È quanto emerge dal bollettino della Regione sulla base del flusso dati tra l'agenzia sanitaria Alisa e il ministero della Salute.

VENETO
La curva dei contagi non accenna a flettere in Veneto, dove si contano altri 509 positivi ai tamponi nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 457). Un trend che pare stabilizzato su aumenti di 4-500 casi ogni giorno. Si registrano anche 3 decessi. Il totale degli infetti da inizio epidemia sale a 466.378, quello delle vittime a 11.749. Scendono leggermente i dati ospedalieri: sono 266 (-6) i posti letto occupati da pazienti Covid nelle aree non critiche, e 59 (-3) nelle terapie intensive.

FRIULI VENEZIA GIULIA
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.361 tamponi molecolari sono stati rilevati 149 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 2,34%. Sono inoltre 4.454 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 10 casi (0,22%). Si registrano due decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva si riducono a 11, mentre i pazienti negli altri reparti scendono a 48.

TRENTINO
Il bollettino Covid registra un altro decesso avvenuto in Trentino. I nuovi contagi individuati nelle ultime ore sono 38. Intanto le guarigioni aumentano di 48 unità e portano il totale a 46.325.

ALTO ADIGE
I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 918 tamponi e registrato 48 nuovi casi positivi. Inoltre 21 dei 4.173 test antigenici eseguiti sono risultati positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 21, mentre 2 sono in isolamento. Nei reparti di terapia intensiva rimangono ricoverati complessivamente 9 pazienti Covid. Non ci sono stati nuovi decessi, pertanto il numero dei decessi complessivi da inizio pandemia resta di 1.190.

EMILIA ROMAGNA
Dall'inizio dell'epidemia in Emilia Romagna si sono registrati 421.323 casi di positività, 257 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.903 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,8%. Sale a 13.444 il numero delle vittime con quattro nuovi decessi. 

TOSCANA
In Toscana sono 280.096 i casi di positività al coronavirus, 325 in più rispetto a ieri (307 confermati con tampone molecolare e 18 da test rapido antigenico). I nuovi casi hanno un età media di 39 anni. Si registrano altri 7 decessi: 5 uomini e 2 donne, età media 79,1 anni.

MARCHE
Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 102 nuovi casi di Covid. C'è stata una vittima: una donna di 82 anni di Porto Recanati, che era affetta anche da altre patologie. Il bilancio dall'inizio della crisi è salito a 3.068 decessi. 

UMBRIA
Si registrano due vittime per Covid in Umbria nelle ultime 24 ore, 1.444 dall'inizio della pandemia, secondo i dati della Regione aggiornati al 22 settembre. I nuovi casi di positività accertati sono 62, i guariti 119 e gli attualmente positivi scendono a 1.076 (59 in meno di martedì). In calo i ricoveri ordinari, oggi 48, due in meno di ieri, di cui sei (uno in più) in terapia intensiva. Sono stati analizzati 4.390 test antigenici e 2.267 tamponi molecolari. Il tasso di positività sul totale è pari a 0,93 per cento (ieri 0,57).

LAZIO
Oggi nel Lazio su 9.966 tamponi molecolari e 10.190 tamponi antigenici. per un totale di 20.156 tamponi, si registrano 291 nuovi casi positivi e sono 80 in meno rispetto a mercoledì 15 settembre. Sono 4 i decessi (-1), 421 i ricoverati (-13), 51 le terapie intensive (-2) e 533 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,4%. I casi a Roma città sono a quota 147.

ABRUZZO
Sono 59, di età compresa tra 1 e 88 anni, i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Abruzzo, e portano il totale dei casi, dall'inizio dell'emergenza, a 80.810. Ci sono stati altri due decessi: il numero dei morti sale così a 2.539.

CAMPANIA
Sono 365 in Campania i casi positivi al Covid su 17.394 test esaminati. Aumenta leggermente il tasso di incidenza: ieri era al 1,26% mentre oggi è al 2,09%. Sette i decessi nelle ultime 48 ore. Negli ospedali resta piuttosto stazionaria la situazione dei ricoveri nelle terapie intensive (-1), mentre aumentano leggermente in degenza (+2). 

PUGLIA
Oggi in Puglia sono stati registrati 196 casi su 12.337 test per l'infezione da Covid-19, con una incidenza dell'1,58%. Sono tre i decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 3.573.025 test e sono 3.048 i casi attualmente positivi.

BASILICATA
Trentasette dei 947 tamponi molecolari esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi al Covid-19. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che sono state registrate altre 35 guarigioni. I lucani che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid sono 416.376 (75,3 per cento), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 363.027 (65,6 per cento).

CALABRIA
Sono 200 in più rispetto a ieri le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 3.875 tamponi eseguiti. Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.383 (+4 rispetto a ieri), i guariti sono 76.950 (+285 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 186 (-6 rispetto a ieri), di cui 14 in terapia intensiva (+1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 4.378 (-89).

SICILIA
Sono 414 i nuovi casi di Covid registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, a fronte di 17.969 tamponi processati. L'incidenza cala al 2,3% (ieri era al 2,7%). L'isola scende al terzo posto per i nuovi contagi giornalieri, dietro a Veneto con 509 casi e Lombardia con 450. Gli attuali positivi sono 19.233 con un decremento di 1206 casi. I guariti sono 1.602 mentre si registrano altre 18 vittime che portano il totale dei decessi a 6.741. Sul fronte ospedaliero sono adesso 696 i ricoverati, 40 in meno rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva sono 92, 2 in più rispetto a ieri. 

SARDEGNA
In Sardegna si registrano nelle ultime 24 ore due decessi e 67 nuovi casi (+26) di positività al Covid, sulla base di 2.758 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9.447 test per un tasso di positività dello 0,7%. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 19 (2 in più rispetto a ieri), mentre in area medica sono 171 (-7). Le persone in isolamento domiciliare sono 2.922 (204 in meno rispetto a ieri).

La pandemia nel mondo

Continua a calare il numero settimanale di contagi e morti Covid nel mondo. Tra il 13 e il 19 settembre, i casi segnalati sono stati oltre 3,6 milioni (-9% rispetto alla settimana prima) e poco meno di 60mila decessi (-7%). Si sale così a un totale di quasi 228 milioni di casi confermati da inizio pandemia e oltre 4,6 milioni di morti. Non si muove di molto l'andamento in Europa, dove il calo è contenuto al 4% nei contagi - che sono stati poco meno di 1,1 mln in 7 giorni - mentre i morti risultano più o meno stabili (+1%, per un totale settimanale di 14.477), rispetto ai dati della settimana scorsa. E' il quadro tracciato nell'aggiornamento dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). 

Il Sud-Est asiatico è la regione che riporta il più grande calo nel numero di morti (-27%). Al contrario, la regione del Pacifico occidentale ha registrato un aumento del 7%. Sul fronte contagi, sostanziali i cali registrati nel Mediterraneo orientale (-22%) e ancora una volta nel Sud-Est asiatico (-16%). Le regioni che riportano i più alti tassi di incidenza settimanale per 100mila abitanti, sia in termini di casi che di decessi, rimangono le come la settimana precedente le Americhe (135,5 nuovi casi ogni 100mila abitanti; 2,4 decessi/100mila) e la regione Europea (116,9 nuovi casi per 100mila abitanti; 1,6 decessi/100mila).  Il numero più alto di nuovi casi è stato segnalato dagli Stati Uniti (1,01 mln, simile a settimana scorsa) e a seguire India (211mila, -15%), Regno Unito (203mila, -21%), Turchia (quasi 184mila, +16%) e Filippine (141mila, simile alla settimana precedente). Sempre gli Usa hanno registrato il maggior numero di morti (12.896 nuovi deceduti; +2%), seguiti da Russia (5.469, simile a settimana scorsa) e Brasile (3.727, +17%).