Sarà un'Italia quasi totalmente colorata di gialloquella che uscirà dopo la riunione della Cabina di regia ministero della Salute-Iss e le relative ordinanze del ministro Speranza. Attualmente sono 13 le regioni in zona gialla, più le due province autonome di Trento e Bolzano, 5 quelle in arancione e una in fascia rossa. Non sono quindi previsti grandi cambiamenti. Attesa la conferma in zona gialla per Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto, Bolzano e Trento. Occhi puntati sulla gialla Campania, che potrebbe passare in zona arancione. Al contrario la Puglia potrebbe diventare gialla, già in bilico tra le due fasce la settimana scorsa. Ci sperano anche Basilicata, Calabria e Sicilia. La Valle d’Aosta probabilmente lascerà la zona rossa e la Sardegna resterà arancione. Per quanto riguarda l'andamento del contagio in Italia, l'indice nazionale Rt si attesta a 0,89 rispetto allo 0,85 della settimana scorsa e allo 0,82 di due settimane fa. Lo riporta la bozza di monitoraggio relativa al periodo 26 aprile - 2 maggio in fase di valutazione nella Cabina di regia ministero della Salute-Istituto superiore di sanità. L'incidenza settimanale dei casi è in calo e dovrebbe attestarsi a 127 casi per 100mila abitanti rispetto ai 148 della scorsa settimana. Oggi in Italia sono stati registrati 10.554 nuovi contagi e 207 decessi.

I contagi in Italia

Oggi in Italia sono stati registrati 10.554 nuovi contagi e 207 decessi. La Lombardia è la regione più colpita con 1.759 infezioni, seguita da Campania (1.382) e Lazio (1.063). Sono 328.612 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività è del 3,2% (ieri era al 3,6%). I pazienti ricoverati terapia intensiva per il Covid in Italia sono 2.253, in calo di 55 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati (ieri 127). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 16.331 persone, in calo di 536 unità rispetto a ieri. Gli attualmente positivi per il coronavirus in Italia scendono sotto quota 400mila: sono esattamente 397.564 (-5.238 rispetto a ieri), secondo i dati del ministero della Salute. I guariti e dimessi sono 3.572.713 (+15.580). In isolamento domiciliare ci sono 378.980 persone (-4.647).

La situazione in Lombardia

I nuovi casi di positività al coronavirus in Lombardia sono 1.759 (di cui 107 'debolmente positivi') a fronte di 51.195 tamponi (di cui 31.892 molecolari e 19.303 antigenici) per un rapporto del 3,4%. Si registrano 25 nuovi decessi. I nuovi guariti/dimessi da ieri sono 2.680 e le persone in terapia intensiva sono 491; 22 in meno di ieri. Sono 2.968 i pazienti attualmente ricoverati non in terapia intensiva, 104 in meno di ieri. Da inizio pandemia sono stati eseguiti 9.775.509 tamponi. Nelle province i nuovi casi sono così suddivisi: Milano 582 di cui 199 a Milano città; Bergamo 130; Brescia 224; Como 136; Cremona 61; Lecco 55; Lodi 18; Mantova 78; Monza e Brianza 160; Pavia 66; Sondrio 42; Varese 176.

Le Regioni

Alto Adige
In Alto Adige sono 72 i nuovi casi di Covid-19 su 8.168 tamponi processati. Nessuna persona è deceduta nelle ultime 24 ore: il dato complessivo resta fermo a 1.167 vittime da inizio pandemia. Le nuove positività sono 50 su 839 tamponi molecolari esaminati e 22 su 7.329 test antigenici effettuati. Su 213.151 persone sottoposte a tampone molecolare, 47.449 sono risultate positive. Le persone trovate positive al test antigenico sono 25.768. I pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 34, quelli che necessitano delle cure della terapia intensiva sono 6 e 18 quelli nelle strutture private convenzionate. I guariti totali sono 70.871.

Trentino
Quarto giorno consecutivo con zero decessi in Trentino. Continua a migliorare la situazione negli ospedali dove i ricoverati Covid scendono a 79 (4 in meno rispetto a ieri) di cui 18 in rianimazione. I nuovi ricoveri sono 3 e le dimissioni sono state più del doppio (7). Nel rapporto dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari sono 60 i positivi ai tamponi molecolari (su 1.428 test) e 30 quelli all'antigenico (su 1.087 tamponi rapidi). I molecolari hanno confermato inoltre 10 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Piemonte
Sono 867 i casi positivi al Covid riportati oggi dal bollettino dell'Unità di crisi della Regione Piemonte. Il tasso è del 3,3% rispetto ai 26.318 tamponi processati, di cui 17.274 antigenici; la quota di asintomatici è del 39,8%. Invariato, rispetto a ieri, il numero dei ricoverati in terapia intensiva, sempre 162, mentre negli altri reparti c'è stato un calo di 56 pazienti, che porta il totale a 1.764. I morti sono 14 (di cui 2 registrati oggi). Le persone in isolamento domiciliare sono 11.936, i guariti +1.048, gli attualmente positivi 13.862.

Liguria
In Liguria sono stati registrati 133 nuovi casi di coronavirus e altri 9 decessi. Lo ha reso noto la Regione Liguria, sottolineando che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 3.407 tamponi molecolari e 2.706 tamponi antigienici rapidi. Le vittime avevano un'età compresa tra i 70 e i 97 anni.  Al momento in tutto il territorio ligure sono 469 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, 27 meno di ieri, di cui 54 in terapia intensiva. Sono 4.984, invece, le persone attualmente positive, 106 meno di ieri, e 4.969 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Friuli Venezia Giulia
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.055 tamponi molecolari sono stati rilevati 64 nuovi contagi con una percentuale di positività del 1,27%. Sono inoltre 2.423 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 22 casi (0,91%). I decessi registrati sono 3, ai quali se ne aggiungono 3 pregressi, mentre i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 28 e si riducono anche quelli in altri reparti che risultano essere 175. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.732.

Veneto
Dati stabili in Veneto per quanto riguarda il Covid: i positivi delle ultime 24 ore sono 629, i morti sono 10. L'incidenza dei positivi è pari all'1,56%, "la minore - sottolinea il presidente Luca Zaia - della seconda ondata della pandemia". Migliora il quadro dei ricoveri: vi sono attualmente 1.228 pazienti, di cui 1.066 in area non critica (-7) e 162 in terapia intensiva (-6).

Emilia Romagna
Altri 871 casi di Covid in Emilia Romagna, su un totale di 29.543 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore: la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 2,9%. Si registrano 16 nuovi decessi: in totale dall'inizio dell'epidemia i morti in regione sono stati 12.992. Prosegue il calo dei ricoveri negli ospedali. I pazienti in terapia intensiva sono 195 (-9 rispetto a ieri), 1.416 quelli negli altri reparti Covid (-50).

Toscana
I nuovi casi in Toscana sono 715 su 27.063 test, di cui 12.716 tamponi molecolari e 14.347 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,64% (7,5% sulle prime diagnosi). Si registrano 11 nuovi decessi: 7 uomini e 4 donne con un'età media di 81,5 anni. È quanto rende noto il presidente della Toscana Eugenio Giani. Rispetto al precedente report, scende il numero dei contagi giornalieri (ieri erano 861), aumenta quello dei test (effettuati 26.136 tamponi) e cala il tasso dei positivi (era stato pari al 3,29%, 9,2% sulle prime diagnosi).

Marche
Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 314 positivi al coronavirus,sulla base di 2.508 nuove diagnosi con un rapporto positivi/testati del 12,5%. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Tra i 314 positivi, 51 persone presentano sintomi; i casi comprendono contatti in setting domestico (75), contatti stretti di casi positivi (88), contatti in setting lavorativo (11), contatti in setting assistenziale (1), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (22). Per altri 66 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Umbria
Sono 99, come ieri, i nuovi positivi al Covid accertati nell'ultimo giorno in Umbria secondo quanto riporta il sito della Regione. Segnalati poi 137 guariti e un altro morto. Gli attualmente positivi sono ora 2.645, 39 meno di ieri. Sono stati analizzati 2.525 tamponi, con un tasso di positività del 3,9% (ieri 4%). Ancora in discesa i ricoverati in ospedale, 159, tre meno di ieri nei reparti ordinari, e 20, due in meno, nelle terapie intensive.

Lazio
Oggi su oltre 15mila tamponi nel Lazio (-3.721) e oltre 20mila antigenici per un totale di oltre 36mila test, si registrano 1.063 casi positivi (+56), 17 i decessi (-22) e +1.277 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 500". Lo riferisce l'assessore alla Sanità della Regione, Alessio D'Amato.

Abruzzo
Sono 196 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 7.101 test effettuati, con il totale dei contagi che da inizio emergenza, raggiunge le 72.286 unità. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi (4 casi fanno riferimento a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 2.428. Il tasso di positività è pari al 2,8%.

Campania
Resta stabile, in Campania, la curva dei contagi. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 1.382 i casi positivi su 18.779 tamponi molecolari esaminati. Ieri l'indice di positività era pari al 7,12%, oggi è al 7,35%. Aumentano i decessi, 43 (ieri ne erano stati registrati 26), mentre resta invariato il numero dei guariti, 2.177. Negli ospedali i posti occupati nelle terapie intensive sono 121 (ieri 123) mentre quelli in degenza continuano a calare, oggi sono 1.406 (-27).

Puglia
Su 11.686 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 870 casi positivi. Il tasso di positività è del 7,44%. Sono stati registrati 20 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.297.340 test: 190.368 sono i pazienti guariti. 44.637 sono i casi attualmente positivi.

Basilicata
In Basilicata (che da lunedì 10 maggio dovrebbe lasciare la zona arancione e passare in quella gialla) ieri sono stati analizzati 1.366 tamponi molecolari: 120 sono risultati positivi al coronavirus. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri due decessi (uno di una persona residente in regione) con il totale delle vittime lucane salito quindi a 525. Sono 157 (sette in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo dieci (come ieri) in terapia intensiva. Con 109 nuove guarigioni (in totale 17.668), il numero dei lucani attualmente positivi è salito da 5.961 a 5.971 (5.814 in isolamento domiciliare).

Calabria
Sono 450 in più rispetto a ieri le persone risultate positive al coronavirus in Calabria. Finora sono stati sottoposti a test 737.084 soggetti per un totale di 797.509 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al coronavirus sono 62.304, quelle negative 674.780. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.064 (+8 rispetto a ieri).

Sicilia
Sono complessivamente 603 su 25.740 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi sono 23.330 (548 in meno rispetto a ieri). Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 11 (5.527 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 1.140. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.021, mentre si trovano in terapia intensiva 142 pazienti.

Sardegna
Sono 164 i nuovi casi di Covid diagnosticati in Sardegna, secondo l'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, che segnala anche altri 4 decessi, dato che porta a 1.409 il bilancio totale delle vittime. I casi rilevati dall'inizio dell'emergenza salgono, invece, a 55.438. In totale sono stati eseguiti 1.208.702 tamponi, per un incremento complessivo di 3.455 test rispetto al dato precedente. Sono 311 (-8) le persone ricoverate in ospedale in reparti non intensivi, mentre sono 40 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.414 e i guariti sono 38.255 (+390), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 9.

Il punto sui vaccini

Sono 22.644.364 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, l'84,1% del totale di quelle consegnate, che sono finora 26.916.650: nel dettaglio 17.796.870 Pfizer/BioNTech, 2.217.900 Moderna, 6.565.080 Vaxzevria (AstraZeneca) e 336.800 Janssen (J&J). Le somministrazioni hanno riguardato 12.828.418 donne e 9.815.946 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 6.877.239. E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria.

Scopri quando potrai vaccinarti