L'Italia torna a colorarsi di arancione. Da oggi, lunedì 12 aprile, sono soltanto quattro le regioni in zona rossaCampania, Puglia, Valle d'Aosta e Sardegna, che in quaranta giorni è passata dalla zona bianca a quella che prevede la massima fascia di rischio. Da oggi, quindi, sono in arancione Lombardia, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Toscana. Le zone gialle, invece, sono state escluse per decreto fino al 30 aprile. Questa inoltre potrebbe essere la settimana decisiva per dare ulteriore slancio alla campagna di vaccinazione. Lo stesso ministro della Salute, Roberto Speranza, si mostra fiducioso: "Sono ottimista. Se riusciremo a vaccinare la maggior parte della popolazione, questa estate ci potremo consentire molte più libertà". Il ministro indica poi due novità: richiamo Pfizer e Moderna a 42 giorni, non più 21 e 28. E la possibilità per gli over 60 di presentarsi agli hub per farsi immunizzare con AstraZeneca senza prenotazione con le dosi residue. Un altro segnale importante è l’arrivo in Italia dei primi vaccini Johnson&Johnson. L'attenzione, comunque, resta ai massimi livelli. Oggi sono 9.789 i positivi al test del coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 15.746. Sono invece 358 le vittime in un giorno (ieri 331). Intanto sono 13.125.458 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate in Italia, l'84,3% di quelle consegnate, pari a 15.575.830 dosi. Nel dettaglio sono state distribuite 10.259.730 di dosi del siero di Pfizer/BioNTech, 3.995.700 di quelle di Vaxzevria (AstraZeneca) e 1.320.400 di quelle di Moderna. Ancora ferme a 0 le dosi di Janssen. E' quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. A livello regionale, il Veneto è la regione più virtuosa, facendo registrare il 93,7% del rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate. Seguono la Valle d'Aosta (92,6%) e la Toscana (88,5%). In coda alla classifica c'è la Calabria (74%), seguita dalla Basilicata (76,1%) e dalla Puglia (79,6%).

I contagi in Italia

Oggi sono 9.789 i positivi al test del coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 15.746. Sono invece 358 le vittime in un giorno (ieri 331). Sono 190.635 tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore: il tasso di positività è del 5,1%, in calo di 1,1 punti. Sul fronte ospedaliero, sono 3.593 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni per Covid, in aumento di 8 unità, mentre gli ingressi giornalieri sono stati 167 (ieri 175). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 27.329 persone, in aumento di 78 rispetto a ieri. In totale i casi da inizio epidemia sono 3.779.594, i morti 114.612 . Gli attualmente positivi sono 524.417 (-8.588 rispetto a ieri), mentre i guariti e dimessi dall'inizio della pandemia sono 3.140.565 (+18.010). In isolamento domiciliare ci sono 493.495 persone (-8.674 rispetto a ieri).

I contagi in Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 997 casi di Covid, di cui 72 debolmente positivi, e 62 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono 31.815. I tamponi processati sono 19.022 (di cui 15.720 molecolari e 3.302 antigenici), con una percentuale di positività al 5,2%. I guariti/dimessi sono 7.728 (totale 663.408, di cui 4.998 dimessi e 658.410 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva calano a 811 (-3), mentre i ricoverati non in terapia intensiva a 5.763 (-133). Ieri, con 41.303 tamponi eseguiti, i contagi erano 2.302 con 77 decessi. Sul fronte delle province resta Milano la più colpita con 341 nuovi casi, di cui 136 a Milano città. Seguono Brescia a 153 e Bergamo a 117. Sotto quota cento positivi tutte le altre province lombarde: Monza e Brianza 81; Lecco 67; Mantova 64; Sondrio 36; Como e Varese 28; Pavia 21; Cremona 20; Lodi 18. 

Le altre regioni

Veneto

Il Veneto registra 587 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, uno dei dati più bassi delle ultime settimane. Si tratta di un numero che però, come ogni lunedì, risente dei ritardi nel caricamento nel weekend. I decessi sono 11. Lo riferisce il bollettino della Regione. L'incidenza dei positivi sui tamponi fatti è del 4,99%. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale così a 395.794, quello delle vittime a 10.952 Il dato negativo è che tornano a salire i ricoveri negli ospedali: complessivamente sono 2.122 (+26) i pazienti con Covid nei nosocomi del Veneto. "Siamo sempre sopra il massimo che era stato registrato a marzo, con 2.068 - ha commentato il governatore Luca Zaia - significa che noi ogni giorno abbiamo 70-80 persone che entrano in ospedale". I pazienti ricoverati nei reparti non critici sono 1.821 (+26), quelli nelle terapie intensive 301 (-1).

Piemonte

Oggi l'Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 636 nuovi casi di persone risultate positive al Covid (di cui 58 dopo test antigenico), pari al 4,7% dei 13.583 tamponi eseguiti, di cui 7.716 antigenici. Dei 636 nuovi casi, gli asintomatici sono 277 (43,6%). I ricoverati in terapia intensiva sono 317 (-3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.633 (+27 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 23.711.  Sono 13 i decessi  comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 4 verificatisi oggi. I pazienti guariti sono complessivamente 292.889 (+1.317 rispetto a ieri).

Liguria

Sono 306 i nuovi positivi al coronavirus in Liguria su un totale di 2.881 tamponi molecolari e 2.867 tamponi antigenici rapidi processati. Lo comunica la Regione nel consueto bollettino di aggiornamento sull'emergenza Covid. Cresce il numero degli ospedalizzati, in totale 746 (9 più di ieri) con 84 pazienti in terapia intensiva. I vaccini somministrati sono l'83%, cioè 401.852 dosi su 483.380 consegnate. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 7 decessi: il bilancio delle vittime sale a 4.010 da inizio emergenza.

Valle d'Aosta

Nessun decesso e 32 nuovi casi che portano il totale complessivo dei contagi in Valle d'Aosta da inizio pandemia a 10.087. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I positivi attuali sono 1.129, + 19 rispetto a ieri, di cui 64 ricoverati in ospedale, 11 in terapia intensiva, e 1.054 in isolamento domiciliare. I guariti sono saliti a 8.522, + 13 rispetto a ieri, i tamponi fino a oggi effettuati sono 103.671, di cui 19.022 quelli processati contesto antigienico rapido. Da inizio epidemia i decessi di persone risultate positive al virus sono 436.

Trentino

Per il secondo giorno consecutivo il bollettino dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari non riporta alcun decesso a causa del Covid-19 in Trentino. Anche i nuovi contagi sono ridotti: 24 in tutto su un totale di 534 tamponi analizzati (fra molecolari e antigenici). Proseguono anche le vaccinazioni che questa mattina hanno superato le 120.000 somministrazioni.

Alto Adige

In Alto Adige sono 31 i nuovi casi di Covid su 1.185 tamponi processati. Per il secondo giorno consecutivo non sono stati registrati decessi. Resta stabile la situazione negli ospedali con 79 pazienti Covid ricoverati nei normali reparti, 22 in terapia intensiva, 45 nelle strutture private convenzionate e 46 in isolamento nelle due strutture appositamente allestite.

Friuli Venezia Giulia

In Friuli Venezia Giulia, su 1.244 tamponi molecolari sono stati rilevati 60 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,82%. Sono inoltre 361 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 22 casi (6,09%). I decessi registrati sono 8, a cui si sommano 3 pregressi; i ricoveri nelle terapie sono 81 e quelli negli altri reparti 523. Lo rende noto il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.517. I totalmente guariti sono 82.266, i clinicamente guariti 4.721, mentre le persone in isolamento scendono a 10.383. Dall'inizio della pandemia sono risultate positive 101.491 persone.

Emilia Romagna

Sono 1.151 i nuovi casi di coronavirus in Emilia Romagna, rilevati nelle ultime 24 ore con 12.899 tamponi. Età media dei nuovi casi è 40,2 anni, 442 gli asintomatici. Si contano altri 31 morti, 15 uomini e 16 donne, mentre tornano a crescere i ricoveri: +2 in terapia intensiva (332), +46 negli altri reparti Covid (2.756). I guariti sono 1.306 in più rispetto a ieri, i casi attivi 66.433 (-186), il 95,4% in isolamento a casa.

Toscana

Casi in calo in Toscana nelle ultime 24 ore, con 715 nuovi positivi - età media 43 anni - che portano il totale a 209.923 contagiati da inizio epidemia. Nessuna diminuzione invece per il numero di decessi: registrate altre 30 morti - 17 uomini e 13 donne con un'età media di 81,1 anni - che portano il totale a 5.692. E sono in aumento i ricoveri: sono 1.984, (32 in più rispetto a ieri, di cui 286 in terapia intensiva, 2 in più).

Umbria

Tornano sotto quota 4mila gli attualmente positivi al Covid in Umbria, 3.902 a lunedì 12 aprile, 128 meno di domenica, in base ai dati sul sito della Regione. Nell'ultimo giorno stati registrati 40 nuovi positivi, 166 guariti e altri due morti. Sono stati analizzati 425 tamponi e 631 test antigenici. Il tasso di positività è del 3,78 per cento sul totale (era il 6,1 lunedì scorso) e del 9,4 sui soli molecolari (era 10,1). I ricoverati negli ospedali sono 317, quattro in più di domenica, 41 dei quali (stabili) nelle terapie intensive.

Marche

Sono 111 i positivi al Covid rilevati nelle ultime 24 nelle Marche: un numero basso, come sempre nei giorni post festivi, legato a quello dei tamponi analizzati, 1.810 secondo il Servizio Sanità della Regione. Dei 111 positivi, 55 sono in provincia di Ancona, 12 in quella di Macerata, 10 in quella di Pesaro Urbino, 18 in provincia di Ascoli Piceno, 7 in quella di Fermo e 9 fuori regione. Il rapporto positivi/testati è pari al 5%.

Lazio

Oggi su oltre 9mila tamponi nel Lazio e oltre 5mila antigenici per un totale di circa 15mila test, si registrano 1.057 casi positivi, 37 decessi e 1.012 guariti. Aumentano i decessi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i casi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'11%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale cala al 7%. I casi a Roma città sono a quota 500. Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

Campania

Sono 1.386 i positivi del giorno in Campania su 9.473 tamponi processati nelle ultime 24 ore. Lo comunica l'unità di crisi regionale. I nuovi sintomatici sono 499, mentre sono 43 (25 nelle ultime 48 ore) le persone decedute. I guariti del giorno sono 1.828. Dall'inizio dell'emergenza a oggi sono decedute per il Covid 5.817 persone mentre sono 261.443 i guariti. Sono 136 i pazienti in terapia intensiva, nove meno di ieri, su 656 posti letto disponibili, mentre sono 1.594, 25 più di ieri, i ricoverati in degenza su 3.160 posti letto complessivamente disponibili..

Basilicata

In Basilicata negli ultimi due giorni sono stati analizzati 1.943 tamponi molecolari: 333 sono risultati positivi al coronavirus. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 48 ore sono stati registrati altri sette decessi con il totale delle vittime salito quindi a 471. Sono 190 le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo 13 in terapia intensiva. Con 157 guarigioni registrate nello scorso fine settimana, il numero dei lucani attualmente positivi è di 4.907 (4.717 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 15.147.

Abruzzo

Sono complessivamente 68.091 i casi positivi al Covid registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 90 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 89 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2.248 morti. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55.433 dimessi/guariti (+134 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 10.410 (-50 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza, sono stati eseguiti 937.540 tamponi molecolari (+2206 rispetto a ieri) e 370.888 test antigenici (+695 rispetto a ieri). Il tasso di positività è pari al 3,1%.

Molise

Dopo alcune settimane, oggi in Molise non si sono registrati nuovi casi di contagio da Covid. Si apprende dal report diffuso in serata dall'Azienda sanitaria regionale (Asrem). Sempre dall'Asrem sono stati segnalati tre decessi riconducibili al coronavirus avvenuti tra il 9 e il 12 aprile, 459 in totale dall'inizio dell'emergenza. I tamponi refertati nelle ultime 24 ore sono 205, ieri 325. Il totale degli attualmente positivi in regione è 626.

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 659.556 soggetti per un totale di tamponi eseguiti di 704.480 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 51.907 (+226 rispetto a ieri), quelle negative 607.649. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.

Puglia

Oggi in Puglia, a fronte di 6.220 test per l'infezione da coronavirus, sono stati registrati 815 casi positivi. Sono stati inoltre registrati 39 decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.007.810 test, 154.541 sono i pazienti guariti e 51.576 sono i casi attualmente positivi.

Sardegna

In Sardegna dall'inizio dell'emergenza sono 49.416 i casi di positività al Covid complessivamente accertati. Nell'ultimo aggiornamento sono stati rilevati 307 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.099.640 tamponi, per un incremento complessivo di 31.964 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l'Isola un tasso di positività del 1%. Si registrano dodici nuovi decessi (1.277 in tutto). Sono invece 341 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+6), mentre sono 55 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.842 e i guariti sono complessivamente 30.901 (+150).

Sicilia

Diminuiscono leggermente in Sicilia i casi di coronavirus. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute, i nuovi positivi scendono a 1.110 dai 1.120 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 38.058 (oltre il doppio dei 16.541 di ieri), determinando un indice di positività del 2,9%. Sono 20 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, 11 in più rispetto a ieri. I guariti oggi sono 352. Aumentano lievemente i ricoveri nei reparti ordinari, 1.191 (+43), è di 174 il numero di ricoveri in terapia intensiva, con 8 nuovi ingressi (ieri erano stati 14). In isolamento domiciliare ci sono 22.344 persone.

La nuova mappa dell'Italia

Nel dettaglio i colori delle regioni sono: Abruzzo (arancione), Basilicata (arancione), Calabria (arancione), Campania (rossa), Emilia Romagna (arancione), Friuli Venezia Giulia (arancione), Lazio (arancione),Liguria (arancione), Lombardia (arancione), Marche (arancione), Molise (arancione), Piemonte (arancione), Puglia (rossa), Sardegna (rossa), Sicilia (arancione), Toscana (arancione), Umbria (arancione), Valle d'Aosta (rossa) Veneto (arancione), provincia autonoma di Bolzano (arancione), provincia autonoma di Trento (arancione).

ZONA ARANCIONE: COSA SI PUO' FARE E COSA NO

ZONA ROSSA: COSA SI PUO' FARE E COSA NO