Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 lug 2022
22 lug 2022

Covid oggi, Iss: "Rt e incidenza in calo. Aumento ricoveri: tre regioni a rischio alto"

Ecco i dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia

22 lug 2022

Milano, 22 luglio 2022 - Covid, com'è la situazione in Italia? Stando ai dati che emergono dal monitoraggio settimanale della cabina di regia, diffusi dall'Iss, scendono Rt e incidenza settimanale dei casi rispetto alla scorsa settimana.  Ma aumentano i ricoveri in area medica e le terapie intensive. 

Rt e incidenza

L' Rt medio calcolato sui casi sintomatici   è stato pari a 1,23, in diminuzione rispetto alla settimana precedente (1,34).   L'incidenza    negli ultimi sette giorni a livello nazionale è scesa da 1.158 a 977 ogni 100mila abitanti.  Dai dati emerge inoltre il calo dell' indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero , che passa dall'1,15 del 5 luglio all'1 del 12 luglio.

Resta alta l'incidenza dei casi Covid nel periodo 15-21 luglio in quattro Regioni: Abruzzo, Umbria, Marche e Veneto. Sono però stati evidenziati segnali di raffreddamento. L'Abruzzo, che scende rispetto alla settimana precedente, si colloca a 1.421,3 casi ogni 100mila abitanti. Seguito dall'Umbria con 1.257,6, in calo rispetto a 7 giorni prima e dalle Marche con 1.235,6 ogni 100mila abitanti. Si aggiunge il Veneto con 1.167,9, anch'esso in flessione.

Ricoveri e terapie intensive

Il tasso di occupazione in terapia intensiva   sale al 4,1% (rilevazione giornaliera al 21 luglio) contro il 3,9% (rilevazione giornaliera al 14 luglio). Il  tasso di occupazione in aree mediche   a livello nazionale s ale invece al 17,1% (rilevazione giornaliera al 21 luglio) contro 15,8% (rilevazione giornaliera al 14 luglio).

Umbria, Calabria e Valle d'Aosta registrano il più alto numero di ricoveri nei reparti ordinari , per i quali in una settimana sono salite da 14 a 16 le regioni che hanno superato la soglia del 15%. Nessuna ha raggiunto la soglia del 10% dei ricoveri nelle terapie intensive. La Calabria si avvicina (9,5%), seguita da Liguria (6,2%) e Sicilia (6,0%). In una settimana sono passate da zero a 3 le Regioni classificate a rischio basso. Quattro i territori che riportano molteplici allerte di resilienza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?