Curva epidemica dei casi di COVID-19 diagnosticati in Italia negli ultimi 30 giorni
Curva epidemica dei casi di COVID-19 diagnosticati in Italia negli ultimi 30 giorni

Milano, 15 gennaio 2021 - La Lombardia da lunedì 18 gennaio di nuovo in zona rossa. La notizia, nell'aria da qualche giorno, è stata anticipata dal governatore Attilio Fontana, a margine di un evento in Brianza. Il presidente lombardo ha però criticato duramente l'assegnazione della fascia di colore: "è una punizione che non ci meritiamo perché i cittadini lombardi sono stati bravi, hanno tenuto comportamenti corretti e i parametri sono migliorati". Per Fontana il problema sono i parametri scelti: "il sistema dell'indice Rt si basa su dati vecchi che non rispecchiano la realtà attuale. L'ho fatto presente al ministro della Salute, Roberto Speranza, mi ha detto che farà fare ancora dei controlli". Con il nuovo Dpcm varato, i dati dell'andamento della pandemia saranno fondamentali per il passaggio da una zona di rischio all'altra. Per la Lombardia - salvo clamorosi colpi di scena - è in arrivo una nuova "scalata", con l'obiettivo di raggiungere la fascia di rischio più basso. Il nuovo sistema prevede infatti zona rossa, arancione, gialla e (la novità) la zona bianca. Ecco i dati di oggi: in Italia sono 16.146 i tamponi positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 477. Entrambi i dati sono in calo rispetto a ieri, quando si erano registrate 522 vittime e 17.246 nuovi casi. 273.506 i tamponi complessivi: da oggi, come annunciato nei giorni scorsi, il bollettino riporta anche i test rapidi antigenici: se si contassero solo i tamponi molecolari (156.647), come fatto fino a ieri, il tasso di positività sarebbe del 10,3%, in lieve calo rispetto al 10,7% di ieri. Contando anche i test rapidi il tasso scende al 5,9%. Sono 22841 (-269 rispetto a ieri), le persone ricoverate con sintomi negli ospedali italiani con sintomi Covid-19. Nelle terapie intensive nelle ultime 24 ore sono entrati 156 pazienti, e complessivamente vi si trovano 2522 persone, 35 meno di ieri. In isolamento domiciliare si trovano 532.705 persone, 3038 meno di ieri. Complessivamente oggi sono positive al Covid-19, 558.068 persone, 3312 meno di ieri.  In Lombardia cala all'8,3% il rapporto positivi-tamponi, alla luce di 2.205 nuovi contagiati al Covid 19 e 26.535 test processati nelle ultime 24 ore. I decessi salgono a 26.094, +68 nell'ultima giornata. Diminuiscono i ricoveri: in terapia intensiva sono -2 i letti occupati (466 in totale) e nei reparti -13 (3.601 in totale). Oltre mille i guariti-dimessi: sono 1.083, da inizio pandemia sono 427.181, di cui 3.883 dimessi e 423.298 guariti. 

Bollettino Covid Italia 15 gennaio / Pdf

Bollettino Covid Regione Lombardia 15 gennaio 

Covid, i dati del 25 gennaio in Lombardia

La provincia di Milano conta 518 nuovi positivi, di cui 186 a Milano città. Seguono Brescia 326; Varese 270; Como 198; Mantova 196; Pavia 174; Monza e Brianza 137. Sotto i 100 nuovi positivi ci sono tutte le altre: Bergamo 86, Cremona 72, Lodi 69, Lecco 63, Sondrio 53.  

Scatta il nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm, quello che stabilisce le regole da osservare dal 16 gennaio al 5 marzoè ormai definito. Dopo il decreto legge che ha prorogato al 30 aprile lo stato di emergenza, oltre che istituito la zona bianca e confermato il divieto di spostamento tra le regioni anche se in fascia gialla, ecco quali sono le restrizioni in vigore da domani. Dalle visite ad amici e parenti, alle regole per bar e ristoranti: ecco domande e risposte ai dubbi più frequenti

Vaccini: in Italia superata quota 1 milione

Un primo, importante, traguardo è stato tagliato nell'ambito della campagna vaccinale anti-Covid: "Un milione di italiani ha ricevuto il vaccino anti covid19". L'annuncio è stato dato dal premier Giuseppe Conte attraverso i suoi canali social. Il presidente del consiglio ha sottolineato: "Un sentito ringraziamento va ai cittadini e al nostro Servizio sanitario nazionale per la risposta straordinaria. L'Italia è prima in Ue per numero di persone vaccinate. Un dato incoraggiante. Andiamo avanti così mantenendo sempre alta la guardia". In base ai dati aggiornati alle 14 di oggi, 15 gennaio, la regione che ha somministrato più dosi di vaccino è la Lombardia (150.442, il 64,1% delle dosi consegnate).