Da oggi  più di nove italiani su dieci (90,5%) per un totale di 53,9 milioni sono fuori dalle zone rosse e dai vincoli restrittivi che le caratterizzano Da oggi saranno 6 milioni e 850 mila gli alunni fisicamente in aula sugli 8,5 milioni totali degli istituti statali e paritari, 8 su 10. Dal 26 aprile, invece, tutte le scuole saranno in presenza al 100% in zona gialla e arancione.  Sul fronte dei vaccini la Lombardia apre le prenotazioni ai 65-69enni mentre le dosi somministrate in Italia sono 15.352.790 alle 17.05

Il bollettino delle pandemia di oggi, lunedì 19 aprile,  segna 8.864 nuovi casi di positività e 316 decessi.  Sono 3.268.262  i guariti in totale e  493.489 gli attualmente positivi. I tamponi eseguiti sono 146.728 con un indice di positività del  6%  La triste classifica dei nuovi casi di positività è guidata dalla  Campania con 1.334 casi seguita da Sicilia 1.123 e  Lombardia 1.040 nuovi casi. 

 

I contagi in Italia / PDF

Sono 8.864 i casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore. Molto meno dei 12.694 di ieri, ma pesa come sempre l'"effetto weekend", con i pochi tamponi: solo 146.728 i test odierni, 84mila in meno, tanto che il tasso di positivita' sale dal 5,5% di ieri al 6% di oggi. I decessi sono 316 (ieri 251), per un totale di 117.243 vittime da inizio epidemia. Ancora in calo le terapie intensive, 94 in meno (con 141 ingressi del giorno), che scendono a 3.244. In risalita invece i ricoveri ordinari, 94 unita' in piu' (ieri -452), per un totale di 23.742. 

Il bollettino della Lombardia

 

Il bollettino della Lombardia

Sono 1.040 i nuovi positivi in Lombardia, il 5,5% dei 18.754 tamponi processati nelle ultime 24 ore. I decessi sono 35, con il totale a 32.319 da inizio pandemia. Continua il calo dei ricoverati nelle terapie intensive (-14, 708 in totale) e nei reparti (-93, 4.623 in tutto). Sono 7.850 i guariti-dimessi dell'ultima giornata, con il totale che sale a 690.708 persone, di cui 4.269 dimessi e 686.439 guariti.  Sul fronte provinciale a Milano si contano 406 casi, di cui 154 a Milano città. Seguono Monza e Brianza: 131; Bergamo: 127; Brescia: 113; Mantova: 61; Pavia: 44; Lecco: 40; Sondrio: 31; Como: 23; Varese: 15; Cremona: 13; Lodi: 4.

Pesantissima l'analisi economica odierna della pandemia in regione, secondo II Rapporto sulle libere professioni in Lombardia. La regione con un Pil in costante crescita fino al 2019 e un tasso di occupazione di quasi dieci punti più elevato della media nazionale, con quasi 31 mila vittime è la regione italiana più colpita dall'emergenza sanitaria e dalla crisi economica, che si riflette in un crollo verticale dell'occupazione nei primi due trimestri del 2020. Pesantissimo il bilancio sulle attività' professionali, con oltre 10 mila i liberi professionisti che, a causa della pandemia, hanno dovuto chiudere.

 Le regioni

 

Abruzzo

Sono 97 i nuovi casi di Covid-19 con il totale che, da inizio emergenza, sale a 69.480. I casi di oggi si riferiscono a persone di eta' compresa tra 2 e 92 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 2.337 . I decessi di oggi riguardano persone di eta' compresa tra 57 e 91 anni. Gli attualmente positivi sono 9.758 (-342 rispetto a ieri). 514 pazienti (+8 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 52 (-4 rispetto a ieri con 0 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9192 (-346 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Il tasso di positivitaà, è pari a 1.4 per cento. 

Alto Adige
Sono 10 i nuovi casi di Covid-19 su 1.484 tamponi processati. Nella giornata di ieri non sono stati registrati decessi per un dato che resta fermo a 1.156 vittime dall'11 marzo 2020, data del primo decesso in provincia di Bolzano riconducibile al coronavirus. Le nuove positività sono, 8 su 261 tamponi molecolari esaminati e 2 su 1.223 test antigenici effettuati. Su 208.947 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.562 sono risultate positive. Le persone trovate positive ai test antigenici sono 25.172. Calano i ricoveri: i pazienti covid che si trovano nei normali reparti ospedalieri sono 60 mentre 16 quelli in terapia intensiva. I pazienti ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 54 e sono scesi a 4 quelli in isolamento nelle due strutture appositamente allestite per l'emergenza.  

Basilicata

Son  47 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2, su un totale di 407 tamponi molecolari, e zero decessi. I lucani attualmente positivi scendono a 5.507 (-51), di cui 5.326 in isolamento domiciliare. Sono 15.721 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 479 quelle decedute.  In calo il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 181.
 
Calabria
In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 680.955 soggetti per un totale di 728.851 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu' test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 55.145 (+156 rispetto a ieri), quelle negative 625.810. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 23, Catanzaro 11, Crotone 2, Vibo Valentia 0, Reggio Calabria 120. 


Campania
Sono 1334, nelle ultime 24 ore, i positivi su 9.934 tamponi molecolari esaminati. Trentacinque sono i decessi ; - 29 deceduti nelle ultime 48 ore, 6 deceduti in precedenza ma registrati ieri - mentre 1.519 sono le persone guarite. In merito alla situazione degli ospedali, aumentano leggermente i posti letto occupati in terapia intensiva, oggi 150 mentre ieri erano 146, così come aumentano quelli in degenza, oggi 1536 mentre ieri era 1529.  

Emilia Romagna
I casi di positività sono 877 in più' rispetto a ieri, su un totale di 11.045 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,9%.   I ricoverati nei reparti Covid sono 30 in più (2.256), in terapia intensiva uno in meno (296) e si contano altri 32 morti, dai 56 ai 96 anni. I guariti sono 1.443 in più di ieri, mentre i casi attivi sono 63.287 (-598), il 96% in isolamento a casa.Complessivamente, tra i nuovi positivi 321 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 505 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'eta' media  è 38,8 anni. 

Friuli Venezia Giulia
Su 1.523 tamponi molecolari sono stati rilevati 32 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,1%. Sono inoltre 579 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 20 casi (3,45%). I decessi registrati sono 10, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 52, così' come si riducono quelli in altri reparti che risultano essere 371. 

Lazio
Sono 50.458 i casi attualmente positivi a  Covid-19 nel Lazio, di cui 2.753 ricoverati, 370 in terapia intensiva e 47.335 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 253.642, i decessi 7.328 e il totale dei casi esaminati è pari a 311.428.

Liguria
Sono altri 7 i nuovi decessi di persone positive al coronavirus registrati nel bollettino odierno, diffuso da Regione Liguria. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.079. Scendono i ricoveri ospedalieri: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 673 pazienti covid, 11 in piu' di ieri. Di questi, 75 sono in terapia intensiva. Il report segnala anche 202 nuovi casi; nelle ultime 24 ore effettuati 2.845 tamponi molecolari e 1.365 antigenici rapidi.

Marche
Sono 137 i nuovi positivi . Testati 1.908 tamponi: 1.011 nel percorso nuove diagnosi (di cui 322 nello screening con percorso Antigenico) e 897 nel percorso guariti.

Molise

Sono 53 i comuni molisani covid free. Un dato sostanzialmente stabile rispetto ad una settimana fa. Come ogni lunedì l'Azienda sanitaria regionale ha diffuso il report degli attualmente positivi comune per comune e sono 83 su 136 i centri della regione dove ci sono ancora contagi. Solo Campobasso resta al di sopra dei 100 casi (133) considerato anche che nel capoluogo negli ultimi sette giorni ci sono stati una sessantina di nuovi contagi.

Piemonte

Sonoo 687 i nuovi casi di persone risultate positive, pari al 6,1% di 11.253 tamponi eseguiti, di cui 4.966 antigenici. Dei 687 nuovi casi e 33 i decessi. I ricoverati in terapia intensiva sono 283 (-5 rispetto a ieri), non in terapia intensiva 3.045 (-55 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 18.256 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 4.146.144 (+11.253 rispetto a ieri), di cui 1.442.245 risultati negativiDati in aggiornamento  

Puglia

Il 9,5% dei 6.130 test processati ha dato esito positivo. Si tratta di 584 nuovi malati. Il numero degli attualmente positivi è di 50.426 unità di cui 2.157 ospedalizzati. Le vittime covid sono state 46. Dall'inizio dell'emergenza a oggi i guariti sono 164.905: 1.550 in più rispetto a ieri.

Toscana
Nelle ultime 24 ore sono stati 771 i nuovi casi Covid su 11.199 test. Il tasso dei nuovi positivi è 6,88% (18,7% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri in calo il numero dei contagi - erano stati 958 -, in crescita il tasso di positività che era stato pari a 4,69 (14,5% sulle prime diagnosi), a fronte però di un numero di test quasi dimezzato.  Oggi si registrano 31 nuovi decessi: 20 uomini e 11 donne con un'età media di 83,1 anni.

Trentino
Nessun decesso e solo 13 nuovi contagi  su 936 tamponi. Intanto le vaccinazioni sono arrivate quasi a quota 140.000 (139.518, compresi 41.208 richiami e le dosi riservate ad ultra ottantenni e ultra settantenni, rispettivamente 53.502 e 32.105). Fra i nuovi positivi ci sono anche 3 bambini. Ieri le classi in quarantena erano 56. I nuovi ricoveri in ospedale sono stati 7, mentre le dimissioni si sono fermate a 3: il numero totale di pazienti  sale a quota 161; 28 persone si trovano ancora in rianimazione. I nuovi guariti sono 38. 

Sardegna 

Sono 199 i nuovi casi di Covid, che portano a 51.742 il numero complessivo dall'inizio dell'emergenza. L'ultimo aggiornamento dell'Unità' di crisi regionale riporta anche altri tre decessi: le vittime sono 1.318 da marzo 2020. Sono in aumento i ricoveri in ospedale: 361 (+1) sono i pazienti nei reparti non intensivi, 61 (+3) quelli in terapia intensiva. In totale sono stati eseguiti 1.145.841 tamponi, per un incremento complessivo di 19.916 test rispetto al dato precedente. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.579 e i guariti sono in tutto 32.413 (+254) mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 4. 

Sicilia
Aumentano i contagi: i nuovi positivi salgono a 1.123 dai 875 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 14.416 (meno rispetto ai 16.558 di ieri), determinando un indice di positività del 7,79%. Dieci decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore, gli stessi di ieri. I guariti oggi sono 549. Crescono gli attualmente positivi, 564 persone in più, determinando un numero complessivo di 26.322. Aumentano lievemente i ricoveri nei reparti ordinari, 1.262 (+50), è di 176 il numero di ricoveri in terapia intensiva, con 1 nuovo ingresso (ieri erano stati 7). In isolamento domiciliare vi sono 24.884 persone.

Umbria

Sono stati 14 i nuovi positivi al Covid . I guariti accertati sono stati invece 138 e due i morti. Gli attualmente positivi sono ora 3.296, 126 meno di domenica. Sono stati analizzati 605 tamponi e 840 test antigenici. Il tasso di positività è dello 0,96 per cento sul totale (3,78 lo stesso giorno della scorsa settimana) e del 2,3 sui soli molecolari (era 9,4). In rialzo dopo giorni di calo i ricoverati in ospedale, ora 263, otto in più di domenica, 36 dei quali, due in più nelle terapie intensive.  

Valle d'Aosta

Sono 67 i nuovi casi di persone positive al Covid segnalati, oggi, dal Bollettino della regione Valle d'Aosta. I casi attuali sono 979, di questi 60 ricoverati e 13 in terapia intensiva. Stabile a 439 il numero dei decessi.  

Veneto

Il Veneto registra 497 nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore, e 7 decessi. Si tratta di un aggiornamento che, come sempre al lunedì, risente della minore attività di contact tracing nel fine settimana. I tamponi sono stati infatti 10.786 (rispetto alla media di 35-40.000 giornalieri) con un tasso di 
positivi del 4,61%. Il dato complessivo degli infetti da inizio epidemia sale a 401.947, quello delle vittime a 11.111. Scende ancora la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid sono in totale 1.759 (-7), dei quali 1.495 ricoverati nei reparti non critici (-8), e 264 nelle terapie intensive (+1). I soggetti attualmente in isolamento domiciliare sono 26.522 (+78).. 

 

Il virus nel mondo 

L'India ha vietato l'uso di bombole di ossigeno che non siano per scopi industriali essenziali: lo ha deciso il governo perche', dopo il 
Brasile, anche l'India, in piena nuova ondata da pandemia di Covid-19, si trova a corto di ossigeno per uso sanitario. Il Paese continua a segnare un record dopo l'altro quanto a contagi e decessi: solo sabato si sono contati oltre 275mila nuove casi e 1.622 morti e gli Stati sono ormai a corto di letti, farmaci e ossigeno.  Nell'Europa che ogni giorno si trova a fare i conti con l'emergenza da Coronavirus, c'è  però una mosca bianca. A San Marino, nelle ultime 24 ore, non si sono infatti verificati nuovi casi con 22 tamponi eseguiti e si è registrato un solo decesso, quello di una donna di 92 anni.

Il punto sui vaccini

 Sono 15.352.790 le dosi di vaccino finora somministrate in Italia, l'88,6% del totale di quelle consegnate, pari a 17.323.080 (nel dettaglio 11.845.080 Pfizer/BioNTech, 1.320.400 Moderna e 4.157.600 AstraZeneca). Le somministrazioni hanno riguardato 8.912.418 donne e 6.440.372 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 4.507.326. 

Il Lombardia, il governatore Fontana ha annunciato che sono "aperte le adesioni alla vaccinazione per la fascia 65-69". Lui stesso (classe '52) si è prenotato e riceverà, scrive su Facebook, la sua dose ai primi di maggio. E apre domani il nuovo centro vaccinale negli spazi del Parco Esposizioni Novegro, nel comune di Segrate. Il nuovo polo sarà gestito da Gruppo San Donato per conto di Regione Lombardia e Ats Milano.  Il nuovo hub avrà inizialmente 15 linee vaccinali, con 2.160 inoculazioni al giorno, che dal mese di maggio possono aumentare fino a 40 per somministrare più di 4.000 dosi giornaliere.  Si parte con i cittadini lombardi over 70 e i pazienti fragili, che potranno prenotare la vaccinazione tramite il portale di Poste Italiane. Il centro vaccinale sarà aperto tutti i giorni da lunedì a domenica, dalle ore 8.00 fino alle ore 20.00.

Pfizer-BioNTech intanto  ha annunciato oggi che fornirà altre 100 milioni di dose del vaccino  all'Unione europea nel 2021. La rende noto la stessa Pfizer . L'annuncio, spiega, è il risultato della decisione della Commissione europea di esercitare l'opzione di acquisto di ulteriori 100 milioni di dosi nell'ambito dell'Advanced Purchase Agreement ampliato, firmato il 17 febbraio 2021. Questa ulteriore fornitura porta il totale delle dosi del vaccino all'Ue a 600 milioni.  

Scopri quando potrai vaccinarti 

 

Riunione Cts 

Si terra' domani alle 17 la riunione del Comitato tecnico-scientifico sulle riaperture previste a partire dal 26 aprile. Il Cts analizzerà i protocolli proposti dalle varie categorie, e le altre ipotesi come il "green pass" per gli spostamenti tra Regioni. 

Fondazione Gimbe

"E' fondamentale continuare a rispettare le regole, se questo verra' inteso come un liberi tutti e' evidente che la situazione da metà' maggio in poi cambiera' ", così Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, sulla discussione sulla scelta del governo di procedere con riaperture graduali dal lunedì 26 aprile.  "Il quadro oggettivo - ha aggiunto -  è abbastanza netto. La circolazione del virus è ancora molto rilevante, è vero che i nuovi casi si stanno progressivamente riducendo, ma abbiamo mezzo milione di casi positivi ed e' un numero sotto stimat

cippacippa