Il momento è delicato, come ha sottolineato il ministro della Salute Roberto Speranza, ma intanto delle nove regioni che attualmente sono in zona rossa ovvero Piemonte, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna, Toscana, Calabria, Campania, Valle d'Aosta e Puglia, cinque tornano in zona arancione: Piemonte, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Toscana da martedì 12 aprile. Sono 18.938 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 17.221. Sono invece 718 le vittime in un giorno (ieri 487). Sono 362.973 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 362.162. Il tasso di positività del 5,2%% (ieri era al 4,7%, quindi è salito dello 0,5).

I contagi in Italia / PDF

La situazione in Lombardia

Covid-19, i contagi in Lombardia del 9 aprile

I tamponi effettuati in Lombardia: 56.476 (di cui 39.300 molecolari e 17.176 antigenici). Totale complessivo: 8.570.894.  I nuovi casi positivi: 3.289 (di cui 153 "debolmente positivi"). I guariti/dimessi totale complessivo: 648.463 (+3.613), di cui 5.503 dimessi e 642.960 guariti. In terapia intensiva: 828 (-2), i ricoverati non in terapia intensiva: 6.252 (-249),  i decessi, totale complessivo: 31.595 (+92). I nuovi casi per provincia: Milano 881 di cui 310 a Milano città; Bergamo: 241; Brescia: 512; Como: 213; Cremona: 109; Lecco: 116; Lodi: 66; Mantova: 155; Monza e Brianza: 257; Pavia: 228; Sondrio: 108; Varese: 319.

 

Le regioni

Abruzzo

Sono 351 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dai 6.978 test effettuati (5.426 tamponi molecolari e 1.552 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, sale a 67.506. I casi di oggi fanno riferimento a persone di eta' compresa tra 7 e 93 anni, inclusi 62 giovani sotto i 19 anni: 23 in provincia dell'Aquila, 12 in provincia di Pescara, 18 in provincia di Chieti e 9 in provincia di Teramo. Del totale dei casi positivi, 16.611 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+136 rispetto a ieri), 17.293 in provincia di Chieti (+87), 17382 in provincia di Pescara (+64), 15.501 in provincia di Teramo (+55), 538 fuori regione (+7) e 181 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Alto Adige

In Alto Adige sono 110 i nuovi casi di Covid-19 nella giornata di ieri su 11.238 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi per un dato complessivo di 1.149 vittime dall'11 marzo 2020, il giorno del primo decesso riconducibile al coronavirus in provincia di Bolzano. Le nuove positività sono 62 su 1.066 tamponi molecolari esaminati e 48 su 10.172 test antigenici eseguiti. Su 206.827 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.119 sono risultate positive mentre le persone con test antigenico positivo sono 24.843. Resta stabile la pressione sugli ospedali con 72 pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, sempre 24 (nessuna variazione dal dato di ieri) in terapia intensiva, 51 nelle strutture private convenzionate e 56 in isolamento nelle due strutture appositamente allestite. 

Basilicata

Basilicata ieri sono stati analizzati 1.773 tamponi molecolari: 212 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 201 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri quattro decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 462. Sono 179 (come ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo dieci (come ieri) in terapia intensiva, tre all'ospedale San Carlo di Potenza e sette al Madonna delle Grazie di Matera. Con 158 guarigioni registrate ieri, il numero dei lucani attualmente positivi è di 4.781 (4.602 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 14.802. Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati
292.205 tamponi molecolari, 269.101 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 172.967 persone.

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 652.367 soggetti per un totale di 695.764 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 50.611 (+512 rispetto a ieri), quelle negative 601.756. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 211, Catanzaro 109, Crotone 68, Vibo Valentia 46, Reggio Calabria 78.

Campania

Sono 2.225 - di cui 1.462 asintomatici - i nuovi casi di coronavirus in Campania, dove sono stati effettuati 21.149 tamponi molecolari e 4.772 antigenici. 31 le vittime, con il totale che sale a 5.734. I guariti sono 1.967 (in tutto 256.145). Lo comunica l'Unità di crisi regionale. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 148 sui 656 disponibili, quelli di degenza 1.558 su 3.160.

Emilia Romagna

Tornano a salire i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna mentre i ricoveri sono in calo. Altre 36 le vittime con Covid-19, tra cui una donna di 49 anni a Reggio Emilia. Il bollettino odierno della Regione evidenzia 1.488 contagi su 26.970 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Età media 43 anni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 343 (-9 rispetto a ieri), 2.917 quelli negli altri reparti Covid (-134). Tra le province in testa Modena con 297 nuovi casi, seguita da Bologna con 203 più 35 del comprensorio imolese. A seguire: Reggio Emilia (202), Rimini (157), Ferrara (154) e Ravenna (125), Parma (101), Forlì (98), Cesena (79), Piacenza (37). I casi attivi ad oggi sono 68.218 (-634 rispetto a ieri), di cui il 95% in isolamento a casa. Per quanto riguarda i vaccini, complessivamente alle 15 risultavano somministrate 1.077.144 dosi. Sul totale, 333.598 sono le persone che hanno ricevuto due dosi.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.803 tamponi molecolari sono stati rilevati 228 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,35%. Sono inoltre 2.421 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 108 casi (4,46%). I decessi registrati sono 24, a cui se ne aggiungono 5 pregressi, i ricoveri nelle terapie rimangono 77 mentre come quelli in altri reparti scendono a 529. Lo comunicail vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.482, con la seguente suddivisione territoriale: 737 a Trieste, 1.844 a Udine, 644 a Pordenone e 257 a Gorizia. I totalmente guariti sono 81.048, i clinicamente guariti 4.548, mentre le persone in isolamento scendono a 11.125. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 100.809 persone con la seguente suddivisione territoriale: 19.139 a Trieste, 48.647 a Udine, 19.670 a Pordenone, 12.232 a Gorizia e 1.121 da fuori regione.

Lazio

Sono 51.941 i casi attualmente positivi al Sars-cov2 nel Lazio, di cui 3.173 ricoverati, 368 in terapia intensiva e 48.400 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 239.660, i decessi 6.979 e il totale dei casi esaminati è pari a 298.580, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Liguria

Sono 421 i nuovi casi di positività al coronavirus in Liguria, segnalati nell'ultimo bollettino diffuso dalla Regione. Scende fortemente il numero dei ricoveri in ospedale: al momento ci sono 719 pazienti Covid, 36 in meno di ieri. Di questi, 74 sono in terapia intensiva. Salgono invece a 3.950 i decessi di persone positive, 15 in più di ieri. Nelle ultime 24 ore, sono stati effettuati 5.000 tamponi molecolari e 3.113 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 483.380 consegnati, ne sono stati somministrati 377.304, ovvero il 78%.

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati testati 5.122 tamponi: 2.661 nel percorso nuove diagnosi (di cui 721 nello screening con percorso antigenico) e 2.461 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 17 per cento). Lo riferisce il Servizio sanità della Regione Marche precisando che i positivi nel percorso nuove diagnosi sono 452 (75 in provincia di Macerata, 124 in provincia di Ancona, 96 in provincia di Pesaro-Urbino, 36 in provincia di Fermo, 93 in provincia di Ascoli Piceno e 28 fuori regione).

Molise

Dato in aggiornamento

Piemonte

Dopo i 100 ricoverati in meno nel bilancio di ieri, oggi negli ospedali del Piemonte si registra un ulteriore calo complessivo di 111 pazienti, 17 in terapia intensiva e 94 negli altri reparti. I numeri totali, comunicati dall'Unità di crisi della Regione, scendono rispettivamente a 329 e 3.706. I nuovi casi positivi sono 1.798 dopo l'esito si 29.218 tamponi diagnostici (15.753 antigenici) con un tasso del 6,2% e una quota di asintomatici del 36,8% I morti sono 37 (di cui 2 registrati oggi), il totale da inizio pandemia è aggiornato a 10.625 vittime. Scende sotto quota 30 mila il numero degli "attualmente positivi", 29.683 nel report odierno; le persone in isolamento domiciliare sono 25.648, i guariti +2.471. 

Puglia

In Puglia, oggi, sono stati registrati 14.281 test per l'infezione da coronavirus e sono stati registrati 1.791 casi positivi: 625 in provincia di Bari, 177 in provincia di Brindisi, 176 nella provincia BAT, 296 in provincia di Foggia, 176 in provincia di Lecce, 327 in provincia di Taranto, 5 casi di residenti fuori regione, 9 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 48 decessi: 23 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 3 in provincia di Foggia, 9 in provincia di Lecce, 8 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.977.644 test. 151.177 sono i pazienti guariti. 51.047 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi al Sars-cov2 in Puglia è di 207.367 cosi' suddivisi: 80.842 nella Provincia di Bari; 20.271 nella Provincia di Bat; 15.202 nella Provincia di Brindisi; 37.910 nella Provincia di Foggia; 19.910 nella Provincia di Lecce; 32.218 nella Provincia di Taranto; 707 attribuiti a residenti fuori regione; 307 provincia di residenza non nota.

Toscana

"I nuovi casi positivi registrati in Toscana sono 1.309 su 26.094 test di cui 15.031 tamponi molecolari e 11.063 test rapidi effettuati. Il tasso dei nuovi positivi è 5,02% (14,4% sulle prime diagnosi)". Questo il dato anticipato sui social dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Nello stesso post Giani rileva che "la Toscana è tra le regioni che hanno somministrato più vaccini con AstraZeneca alla fascia di età 70-79. Tra quelle che hanno coperto di più gli over 90, somministreremo con i medici di famiglia il vaccino Pfizer anche a tutti gli over 80 entro le prossime due settimane".

Trentino

Altre due persone sono decedute per coronavirus in Trentino, mentre si registrano 107 nuovi contagi, secondo il bollettino di oggi dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. La malattia è stata riscontrata in 57 persone che hanno fatto il tampone molecolare (1.597 quelli esaminati) ed in altre 50 rilevate da 886 test rapidi antigenici. I molecolari hanno confermato anche 17 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Fra i nuovi contagi, ci sono 16 bambini o ragazzi in età scolare: 3 hanno tra 0-2 anni, 2 tra 3-5 anni, 4 tra 6-10 anni, 4 tra 11-13 anni e 3 tra 14-19 anni. Nelle fasce più mature troviamo invece 20 nuovi casi fra i 60 ed i 69 anni, 9 tra 70-79 anni e 7 ultraottantenni. Negli ospedali le dimissioni (19 quelle di ieri) continuano a superare abbondantemente i nuovi ricoveri (7); i pazienti ricoverati attualmente sono 189, di cui 43 in rianimazione (3 in meno di ieri) Le nuove guarigioni oggi sono 247. I vaccini somministrati hanno raggiunto quota 113.145, comprese 37.773 seconde dosi: nel totale rientrano anche le
50.438 dosi riservate a ultraottantenni mentre nella fascia 70-79 anni la soglia raggiunta è di 17.497 somministrazioni., cifra che porta il totale a 38.943.

Sardegna 

Ancora in salita il numero dei contagi in Sardegna: nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono 380 i nuovi casi di positività, 4 i decessi, 7.955 i test in più eseguiti. Il tasso di positività è del 4,7%. I pazienti attualmente ricoverati in ospedale sono 321 (+19), 50 (+1) quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.078, 138 quelle in più guarite. Dei 48.315 casi positivi complessivamente accertati, 12.284 (+87) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.415 (+84) nel Sud Sardegna, 4.147 (+21) a Oristano, 9.562 (+104) a Nuoro, 14.907 (+84) a Sassari.

Sicilia

Dato in aggiornamento

Umbria

Dato in aggiornamento

Valle d'Aosta

Due decessi nelle ultime 24 ore e 65 nuovi casi positivi al Sars-cov2 a fronte di 241 persone sottoposte a tampone in Valle d'Aosta. Lo rende noto l'ultimo bollettino diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell'Usl. In crescita i pazienti ricoverati all'ospedale Parini: sono ora 78, di cui 12 in terapia intensiva. Il totale dei contagiati sale a 1.127, 15 in più' di ieri. I guariti sono 48.

Veneto

Nelle ultime 24 ore in Veneto sono stati individuati 988 nuovi casi di Covid, con un'incidenza del 2,74% sugli oltre 39.000 tamponi effettuati. "Ormai da una settimana la nostra incidenza sta scendendo", evidenzia il presidente della Regione Veneto Luca Zaia comunicando i dati. I soggetti attualmente positivi in Veneto sono 32.918, e i ricoverati sono 2.194, 74 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.886 sono in area non critica e 308 in terapia intensiva. I decessi sono stati 38. 

Il virus nel mondo 

In Brasile si è registrato un record di morti a causa di complicanze legate al coronavirus, 4.249 nelle ultime 24 ore per un totale di oltre 345mila vittime dall'inizio della pandemia. Una situazione insostenibile anche a livello politico, tanto che il Senato ha deciso di aprire un'indagine sul presidente Jair Bolsonaro, che da sempre ha sottostimato gli effetti della pandemia e minimizzato il rischio che gli ospedali potessero terminare i farmaci e i posti letto a disposizione per i malati. Solo due giorni fa Bolsonaro aveva detto di ''non piangere sul latte versato'' e che ''la pandemia in parte viene utilizzata politicamente non per sconfiggere il virus ma per abbattere il presidente''. Il governo giapponese invece imporrà limitazioni più stringenti per contenere i contagi di coronavirus nelle provincie di Tokyo, Okinawa e Kyoto, a partire da lunedì e fino almeno all'11 maggio. Le nuove misure permettono alle autorità locali di richiedere se necessario la chiusura di bar e ristoranti; i locali che non dovessero rispettare la richiesta saranno multati con una sanzione di 200mila yen (circa 1.300 euro). Ieri il numero di nuovi casi di coronavirus registrati negli Stati Uniti è aumentato rispetto al giorno precedente, secondo i dati della Johns Hopkins University. Registrati 79.878 nuovi casi, dopo i 75.038 del giorno prima, con la media giornaliera mobile dell'ultima settimana salita a 66.057, sopra i 65.872 della media giornaliera mobile sui 14 giorni, segno che i casi sono in aumento, a causa della diffusione della variante scoperta inizialmente nel Regno Unito.

L'indice Rt

L'incidenza di 185 casi Covid su 100 mila abitanti è il dato più recente e riferito al periodo 2-8 aprile. Quello pubblicato nella bozza Iss-Ministero della salute di oggi è riferito al dato del periodo 29 marzo-4 aprile ed è pari a 210 per 100mila abitanti, in miglioramento rispetto ai 232,74 per 100mila abitanti del periodo 22-28 marzo. Nonostante la lenta discesa, l'incidenza, si legge nella bozza del monitoraggio settimanale della cabina di regia, resta ancora «ben lontana da livelli (50 per 100.000) che permetterebbero il completo ripristino sull'intero territorio nazionale dell'identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti».

Scopri quando potrai vaccinarti